Home > Ambiente e salute > BEST PRACTICES IMPATTO EMERGENZA COVID-19 SULLA MEDICINA NUCLEARE

BEST PRACTICES IMPATTO EMERGENZA COVID-19 SULLA MEDICINA NUCLEARE

scritto da: Motore sanita | segnala un abuso


Il prossimo 8 luglio dalle ore 14,30 alle 16,30 si terrà il Talk-webinar 'BEST PRACTICES IMPATTO EMERGENZA COVID-19 SULLA MEDICINA NUCLEARE', organizzato da Mondosanità, in collaborazione con Officina Motore Sanità ed Eurocomunicazione, per fare il punto su come i Centri di medicina nucleare, per affrontare questa crisi, abbiano dovuto implementare l’assistenza ai pazienti e usare nuove procedure.

 

Partecipano: 

 

- Mattia Altini, Direttore Sanitario Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori I.R.S.T. IRCCS, Meldola 

- Daniele Amoruso, Giornalista Scientifico 

- Gianni Amunni, Direttore Generale ISPRO Regione Toscana 

- Sergio Baldari, Direttore Scuola Specializzazione Medicina Nucleare, Università di Messina

- Daniela Boresi, Giornalista 

- Alberto Bortolami, Referente Attività Tecnico-Scientifica ROV, Istituto Oncologico Veneto 

- Vittorio Briganti, Responsabile GE&NE-U, AOU Careggi, Firenze 

- Andrea Ciarmiello, Direttore Medicina Nucleare ASL 5 Ospedale Sant’Andrea, La Spezia 

- Laura Evangelista, Medico Medicina Nucleare Padova 

Giulia Gioda, Presidente Motore Sanità 

- Raffaele Giubbini, Direttore Medicina Nucleare Spedali Civili Brescia 

- Chiara Maria Grana, Direttore Medicina Nucleare Istituto Europeo di Oncologia, Milano 

- Vito Ladisa, Direttore Farmacia Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori, Milano 

- Marco Maccauro, Medico Medicina Nucleare e Endocrinologia IRCCS Istituto Nazionale Tumori, Milano

- Ettore Mautone, Giornalista 

- Emanuela Omodeo Salè, Direttore Farmacia Istituto Europeo di Oncologia, Milano 

- Paolo Pronzato, Direttore Oncologia Medica IRCCS San Martino Genova 

- Camillo Rossi, Direttore Sanitario Spedali Civili Brescia 

- Gianmario Sambuceti, Direttore Medicina Nucleare, IRCCS San Martino Genova 

- Orazio Schillaci, Rettore Università “Tor Vergata”, Roma - Presidente AIMN

- Andrea Sermonti, Giornalista 

- Duccio Volterrani, Responsabile Medicina Nucleare AOU Pisana 

-Claudio Zanon, Direttore Scientifico Motore Sanità

 

Per partecipare al Talk-webinar dell'8 Luglio, iscriviti al seguente link: https://bit.ly/3f3i3AO

 

 

Ufficio stampa Mondosanità

comunicazione@mondosanita.it

Stefano Sermonti - Cell. 338 1579457 

Francesca Romanin - Cell. 328 8257693   

Marco Biondi - Cell. 327 8920962


Fonte notizia: https://www.mondosanita.it/


webinar | mondosanità | medicina nucleare | covid19 |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Posizioni pro e contro il nucleare


Ste Industries ottiene il riconoscimento di Frost & Sullivan per le Best Practices nell’Innovazione Tecnologica


Seconda ondata: dove l'Italia ha fallito e cosa può imparare dall'esperienza cinese - 30 Ottobre 2020


Si chiude la prima edizione del Digital Media Fest


COVID e Cuore: nuovo portale web per supportare gli specialisti


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Progetto ICARETE: “Le Regioni si confrontano sull’emergenza globale delle infezioni contratte in ospedale”

Le Infezioni Correlate all’Assistenza (ICA), sono infezioni acquisite durante il ricovero o in altri contesti sanitari simili. Purtroppo, continuano a crescere in quasi tutti i Paesi Europei, con un incremento medio annuo del 5%. In Italia si contano ogni anno tra 450-700 mila infezioni in pazienti ricoverati che causano oltre 10.000 morti, circa un terzo di tutte quelle registrate in Europa. Le Infezioni Correlate all’Assistenza (ICA), sono infezioni acquisite durante il ricovero o in altri contesti sanitari simili.Purtroppo, continuano a crescere in quasi tutti i Paesi Europei, con un incremento medio annuo del 5%. In Italia sicontano ogni anno tra 450-700 mila infezioni in pazienti ricoverati che causano oltre 10.000 morti, circa un terzo ditutte quelle registrate in Europa. La rece (continua)

Leucemia linfatica cronica: ‘Da malattia inguaribile a sopravvivenza che supera oggi i 10 anni dalla diagnosi, grazie alle nuove scoperte, aspettativa e qualità della vita enormemente cresciuta’

Ogni anno si diagnosticano nel mondo circa 400 mila nuovi casi di leucemia. In Italia si parla di circa 1.600 nuovi casi l’anno tra gli uomini e 1.150 tra le donne Leucemia linfatica cronica: ‘Da malattia inguaribile a sopravvivenza che supera oggi i 10 anni dalla diagnosi, grazie alle nuove scoperte, aspettativa e qualità della vita enormemente cresciuta’ Padova, 27 novembre 2020 – La leucemia linfatica cronica (LLC) è una neoplasia ematologica che consistein un accumulo nel sangue, nel midollo osseo e negli organi linfatici, di linfociti B, che hanno subito unatrasformazione maligna. Rappresenta la leucemia più comune nel mondo occidentale tipica nell’anziano,con una età media alla diagnosi attorno ai 70 anni. Circa la metà di questi, presenta var (continua)

#L’ictus non resta a casa! Azzerate le prescrizioni dei nuovi anticoagulanti e accesso in ospedale più difficile per i pazienti durante la prima ondata

L’appello dei medici: «Identificare le persone a rischio e mettere in atto programmi specifici che semplifichino l’accesso alle cure». Nuove strategie: realizzare piattaforme digitali di condivisione dati tra gli stakeholder del settore e “pacchetti di screening” per i pazienti a maggior rischio 27 novembre 2020. La malattia vascolare è stata messa in un angolo durante la pandemia da Covid-19 e i pazienti hannoavuto meno possibilità di accedere ai centri di cura con una conseguente diminuzione degli accessi in ospedale. Un datoche misura quanto l’emergenza sanitaria abbia profondamente sconvolto il percorso di cura e di assistenza per i pazienticolpiti da ictus cerebrale è che nella (continua)

Carcinoma mammario metastatico: “L’importanza della diagnostica di accompagnamento per una diagnosi precoce a disposizione delle pazienti per il successo della terapia”

27 novembre 2020 - Il carcinoma mammario è la neoplasia più frequente tra le donne ed è potenzialmente mortale se non è individuata e curata per tempo. Se il tumore viene identificato in fase molto precoce la sopravvivenza a 5 anni nelle donne trattate è pari al 98%. 27 novembre 2020 - Il carcinoma mammario è la neoplasia più frequente tra le donne ed è potenzialmente mortale se non è individuatae curata per tempo. Se il tumore viene identificato in fase molto precoce la sopravvivenza a 5 anni nelle donne trattate è pari al 98%.Nel cancro metastatico purtroppo la sopravvivenza è molto minore, dipende dalle caratteristiche della paziente, dall’aggressività (continua)

Ictus: “Indispensabile prevenzione primaria dei fattori di rischio quanto tempestiva e corretta diagnosi di patologie correlate”

27 novembre 2020 – La Stroke Alliance for Europe (SAFE) ha stimato come, già nel 2017, l’impatto economico dell’ictus nell’Unione europea ammontasse a 60 miliardi di euro, con un fortissimo sbilanciamento dei costi a favore di ospedalizzazioni d’emergenza, trattamenti in acuzie e riabilitazione, e potrebbe arrivare a 86 miliardi di euro nel 2040. 27 novembre 2020 – La Stroke Alliance for Europe (SAFE) ha stimato come, già nel 2017, l’impatto economico dell’ictusnell’Unione europea ammontasse a 60 miliardi di euro, con un fortissimo sbilanciamento dei costi a favore di ospedalizzazionid’emergenza, trattamenti in acuzie e riabilitazione, e potrebbe arrivare a 86 miliardi di euro nel 2040. In Italia l’ictus è oggi laprima causa di d (continua)