Home > Sviluppo sostenibile > Code in autostrada per i lavori in corso, nasce il primo ponteggio “in movimento” che non ferma il traffico stradale. Una rivoluzione nel campo dei cantieri stradali che riduce tempi e costi anche del 30%

Code in autostrada per i lavori in corso, nasce il primo ponteggio “in movimento” che non ferma il traffico stradale. Una rivoluzione nel campo dei cantieri stradali che riduce tempi e costi anche del 30%

scritto da: GiadaRossi | segnala un abuso

Code in autostrada per i lavori in corso, nasce il primo ponteggio “in movimento” che non ferma il traffico stradale. Una rivoluzione nel campo dei cantieri stradali che riduce tempi e costi anche del 30%

La piattaforma mobile, brevetto made in Italy, creata da un team di ingegneri specializzati


La rivoluzione nel campo dei cantieri autostradali che non blocca il traffico stradale. Nasce il primo ponteggio al mondo su carro trainabile in grado di svincolare la struttura dalla classica base appoggiata a terra, rendendo veloci gli spostamenti progressivi, senza la necessità di fermare il traffico. Il tutto con una riduzione dei tempi e dei costi del lavoro anche del 30%.

Si tratta di una piattaforma di lavoro mobile, sempre produttiva, che consente di evitare i classici smontaggi e successivi rimontaggi dei ponteggi – spiega l’ingegnere Alessandro Zanatta direttore commerciale EuroEdile - per 1 km di galleria, rispetto ad una installazione fissa, permetterà di risparmiare anche 10 giorni di lavoro. Questo prodotto è impiegabile in diversi contesti: gallerie, ponti e viadotti, muri di contenimento, ma può essere utilizzato anche per la manutenzione di aeromobili”.

Il suo nome è Chimera ed è un rimorchio ad elevata portata, trainabile da qualsiasi mezzo di cantiere, progettato secondo i dettami della direttiva 2006/42/CE che garantisce agli operai di lavorare sempre in massima sicurezza grazie a un particolare sistema di controllo anti-ribaltamento, disponendo di zavorre integrate (Big Bag o casseformi per contrappesi) riempibili direttamente in cantiere, che gli consentono di realizzare strutture a sbalzo.

Chimera è una soluzione ideata, prodotta e brevettata da DEDALO.Tech, una giovane realtà veneta che sviluppa progetti specialistici per il settore delle opere provvisionali dei cantieri e utilizzata da EuroEdile, società del settore, che opera a livello europeo, specializzata nel fornire soluzioni innovative per i cantieri di grande complessità.

“In questo modo si velocizzano le lavorazioni – dichiara l’ingegnere Andrea Baron responsabile tecnico DEDALO.Tech - senza la necessità di smontare e rimontare il ponteggio all’avanzare dei lavori. Il carro è in grado di ospitare qualsiasi tipo di ponteggio e mantiene i piani di lavoro in posizione perfettamente orizzontale al variare della pendenza della base d’appoggio”.


L’idea nasce da un team di ingegneri che, dopo molte ricerche sul campo, lavorando a fianco di ponteggiatori esperti, è riuscito a creare questo innovativo sistema per rispondere alle esigenze latenti nei cantieri complessi.   Gli ingegneri di DEDALO.Tech hanno studiato un particolare sistema di stabilizzatori oleodinamici governati da PLC che consentono al carro di spostarsi lateralmente e di allinearsi al manufatto. Chimera integra un sofisticato sistema di autolivellamento che permette di mantenere il piano di lavoro perfettamente orizzontale anche nei casi di presenza di dislivelli stradali, longitudinali e trasversali, fino al 10%.

“E’ la prima soluzione - conclude Daniele Crosato della forza vendita di EuroEdile -   che evita la congestione viaria perché può essere allestita fuori dalla carreggiata; questo elimina i tempi morti mettendo nella condizione di lavorare, fin da subito e contemporaneamente, più persone”.

Fonte notizia: https://tgsocialpress.wordpress.com/2020/07/08/un-ponteggio-in-movimento-che-non-ferma-il-traffico-stradale-tempi-e-costi-abbattuti-anche-del-30/


chimera | dedalo tech | euroedile | ponteggio | autostrade |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Antonio Valente Anas gallerie stradali ingegnere Biografica completa di tutti lavoro


Giuseppe Lasco Terna Cantieri aperti & trasparenti in logica di sicurezza integrata


Guida in sicurezza: la gestione del rischio stradale


Ing. Antonio Valente – Vice Direttore Direzione Centrale Progettazione - ANAS


Salva la tua patente in caso di infrazione: dimostra la tua innocenza


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Nuovo DossieRSE: Smart working, quali impatti sul traffico a Milano e sui consumi energetici?

Nuovo DossieRSE: Smart working, quali impatti sul traffico a Milano e sui consumi energetici?
Uno studio di RSE per analizzare la differenza di domanda di mobilità nell'area di Milano, puntando l’attenzione sul ruolo e sull’impatto dello smart working ROMA, Agosto 2020 - I blocchi decretati dal Governo per arginare la diffusione del SARS-CoV-2 hanno dato una rapida spinta allo smart working, creando diverse soluzioni per continuare le attività lavorative o scolastiche da remoto. Al di là delle difficoltà incontrate nell’implementazione del cosiddetto “lavoro agile”, questa misura ha determinato precisi effetti su (continua)

Dal fv marino agli aquiloni eolici: l’innovazione verde firmata Saipem

Dal fv marino agli aquiloni eolici: l’innovazione verde firmata Saipem
Saipem sta ridisegnando il proprio ruolo nel comparto energetico ampliando il portafoglio tecnologico green con soluzioni di ultima generazione, in linea con gli obiettivi mondiali di sviluppo sostenibileROMA, Agosto 2020 - Isole di fotovoltaico marino, aquiloni in grado di sfruttare i venti ad alta quota, fondazioni per turbine eoliche (fisse e galleggianti), robot subacquei e impianti per c (continua)

Sistema elettrico italiano tra calo dei consumi e prevalenza delle FER, RSE valuta la resilienza

Sistema elettrico italiano tra calo dei consumi e prevalenza delle FER, RSE valuta la resilienza
Il dossier dimostra la grande flessibilità del sistema nonostante il più grande declino degli ultimi 70 anni, fornendo agli esperti l’occasione di suggerire alcuni spunti utili per il futuro dell'energia elettrica Le misure di blocco applicate per arginare la crisi sanitaria del COVID 19 hanno determinato in pochissimo tempo un declino senza precedenti nella domanda globale di energia. Il più grande degli ultimi 7 decenni. Uno dei cali più vistosi si è registrato in Italia, tra i primi Paesi ad esser colpito duramente dal coronavirus. I dati Terna per il mese di marzo riportano un ta (continua)

Il Bridge saluta Maria Teresa Lavazza

Il Bridge saluta Maria Teresa Lavazza
La Federazione Italiana Gioco Bridge ricorda la Signora del Bridge italiano, punto di riferimento e mecenate della disciplina “La Federazione Italiana Gioco Bridge le deve una grande parte della propria storia e dei propri successi, perché con il suo contributo al mondo del Bridge di alto livello ha permesso all’Italia di schierare spesso la più forte rappresentativa al mondo” dichiara l’Avvocato Francesco Ferlazzo Natoli – Presidente di Federazione Italiana Gioco Bridge – “Con la sapiente preziosa collaborazione t (continua)

Da domani on line «La voce sul futuro del pianeta» la nuova rassegna sul canale podcast di Rinnovabili.it

Da domani on line «La voce sul futuro del pianeta» la nuova rassegna sul canale podcast di Rinnovabili.it
Da venerdì 3 luglio su Spotify il nuovo appuntamento settimanale di Rinnovabili.it una rassegna per essere sempre aggiornati sul mondo dell’ecologia e della sostenibilità ambientale con il commento del direttore Mauro Spagnolo Rinnovabili.it (www.rinnovabili.it), il quotidiano sulla sostenibilità ambientale diretto da Mauro Spagnolo, approda su Spotify con un nuovo canale, denominato il podcast di Rinnovabili.it, dedicato alla transizione ecologica e all’innovazione verde. La programmazione del Canale della storica testata inizia da questa settimana, venerdì 3 luglio, con il Notiziario di Rinn (continua)