Home > Altro > L’impegno di Serenissima Ristorazione per la lotta al climate change

L’impegno di Serenissima Ristorazione per la lotta al climate change

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Serenissima Ristorazione ha festeggiato anche quest'anno la giornata dell'ambiente, che dal 1974 cade il 5 giugno. La realtà guidata da Mario Putin ha implementato da tempo politiche volte a ridurre l'impatto ambientale.

Serenissima ristorazione

Serenissima Ristorazione: le iniziative green

Il 5 giugno si è celebrata in tutto il mondo la giornata mondiale dell'ambiente, che dal 1974 ricorda il Programma ONU per l'ambiente. E il clima è protagonista di un recente studio, i cui dati evidenziano che, nello scenario peggiore in cui non si riescano a contenere in maniera determinante le emissioni di CO2 in ottemperanza agli Accordi di Parigi del 2015, circa il 90% della popolazione mondiale subirà entro il 2100 una penuria alimentare corrispondente al 25% in meno nel settore agricolo e al 60% in meno in quello della pesca. Nella situazione in cui si rientrasse nei parametri di Parigi, per la maggioranza delle nazioni interessate la diminuzione equivarrebbe solo al 5-10% in entrambi i comparti rispetto a oggi. Serenissima Ristorazione ha avviato da tempo regolamenti e linee guida interni all'insegna della sostenibilità ambientale: per esempio, azzerando la filiera dei prodotti impiegati e scegliendo, dove possibile, realtà locali e mezzi di trasporto elettrici o con carburanti verdi. L'incipit della prima giornata mondiale dell'ambiente di oltre 45 anni fa, era "Un unico pianeta Terra" e ancora nel 2020 è di primaria importanza riuscire a fare passare questo semplice concetto insistendo anche su una cultura formativa dell'alimentazione. Serenissima Ristorazione è attiva in prima linea nel porsi come fautrice di una maggiore consapevolezza sull'influenza determinante di ogni singola e piccola azione nei confronti della collettività e di come, attraverso piccole attenzioni quotidiane, non sia mai troppo tardi per cambiare il corso degli eventi in senso migliorativo.

Serenissima Ristorazione: il percorso professionale di Mario Putin

Mario Putin è l'imprenditore a capo di Serenissima Ristorazione, una tra le maggiori realtà italiane di ristorazione commerciale e collettiva. Inizia la propria carriera professionale a soli 16 anni, quando parte dall'Italia per andare in Spagna. Nei quattro anni in cui si trova lì, attiva una collaborazione con i fratelli Giovanni e Alberto per la gestione della Automatismo para ceramica, società attiva nel settore ceramico. Rientrato nel 1969, supporta il fratello Franco nella conduzione dell'impresa Impianti Putin Installazioni Automatiche e Costruzioni (IPIAC), in cui resta sino al 1996. Nel corso di questa collaborazione, concede un proprio capannone in affitto a una società di ristorazione, la Serenissima Ristorazione. Rilevando gradualmente piccole quote societarie, nel 1986 diviene azionista di maggioranza e avvia immediatamente un'importante attività di modifica dello stile aziendale. Sostenendo le implementazioni produttive e gestionali acquisite durante la propria formazione, l'imprenditore concentra l'attenzione sulla ricerca della qualità e la cura di prodotti e servizi offerti, unendo l'alta qualità con l'efficienza industriale. Nel 1996 Mario Putin abbandona l'impresa del fratello per concentrarsi completamente su Serenissima Ristorazione, di cui accresce notevolmente la posizione nel panorama della ristorazione. Oggi è una realtà leader di settore, capace di soddisfare sia il consumatore finale che le grandi aziende e gli enti pubblici con servizi e prodotti ad elevati standard di qualità.


Fonte notizia: https://www.topmanageronline.eu/tag/mario-putin/


Serenissima Ristorazione | Mario Putin |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Arredamento Contemporaneo Coreano: Constancy and Change 2018, Triennale Milano


Serenissima Ristorazione, attiva nella distribuzione di pasti e nella fornitura di alimenti freschi


Serenissima Ristorazione ratifica l’esercizio del 2019


Mario Putin: il sostegno di Serenissima Ristorazione al plesso scolastico di Costabissara


Expo Salute 2015 ospita Serenissima Ristorazione, società del Presidente Mario Putin


Serenissima Ristorazione si aggiudica il 261esimo posto nelle 400 migliori aziende italiane in cui lavorare


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Lesegno simula la lavorazione dell’acciaio con Gleeble 3800. Gruppo Riva: l’unico in Italia

Lesegno simula la lavorazione dell’acciaio con Gleeble 3800. Gruppo Riva: l’unico in Italia
Gleeble 3800 è il simulatore sofisticato di Gruppo Riva che permette di ricreare le varie fasi di lavorazione dell’acciaio Nello stabilimento di Lesegno, cuore tecnologico di Gruppo Riva, il sofisticato Gleeble 3800 permette di simulare le diverse fasi di fabbricazione dell'acciaio. Le peculiarità e le collaborazioni del laboratorio.Gruppo Riva: il simulatore termomeccanico Gleeble 3800Fiore all'occhiello di Gruppo Riva, lo stabilimento di Lesegno (provincia di Cuneo) è l'unico laboratorio in Italia a vantar (continua)

Finanza: focus sul profilo di Davide D’Arcangelo, Founder di Next4 e investor relator

Finanza: focus sul profilo di Davide D’Arcangelo, Founder di Next4 e investor relator
Davide D’Arcangelo è un investor relator e Innovation Manager. Fondatore del club deal investor Next4, è anche punto di riferimento per le PA grazie alla sua lunga esperienza nell’ambito dell’assistenza tecnica Professionista poliedrico, Davide D'Arcangelo è un Innovation Manager e investor relator con competenze nell'ambito delle reti industriali e dei cluster tecnologici e una lunga esperienza nel fornire consulenza tecnica e digitale agli enti locali.Davide D'Arcangelo: gli incarichi attuali come investor relator e consulente delle PAEconomista dell'innovazione, Davide D'Arcangelo  (continua)

Pietro Vignali, per l’ex Sindaco di Parma un calvario giudiziario durato 10 anni

Pietro Vignali, per l’ex Sindaco di Parma un calvario giudiziario durato 10 anni
Dopo 10 anni di vicende giudiziarie, lo scorso inverno Pietro Vignali ha ottenuto la completa assoluzione dall’accusa di assunzioni clientelari durante il suo mandato come Sindaco di Parma Un'inchiesta partita nel 2011 e che si è conclusa solo nel 2020 con l'assoluzione e la riabilitazione. Per Pietro Vignali, ex primo cittadino di Parma, la battaglia non è ancora finita.Pietro Vignali: sul presunto caso 'dirigentopoli' accuse tanto infamanti quanto inconsistenti"A fine 2010 ero il quarto sindaco più amato d'Italia ed erano gli anni dei grandi progetti. Parma, inoltre, guidava (continua)

Alessandro Fioretto, AD di Italchimica, commenta il successo dell’attività

Alessandro Fioretto, AD di Italchimica, commenta il successo dell’attività
Alessandro Fioretto (Italchimica): “Tutti i prodotti sono stati adeguati in base alle informazioni fornite dagli enti competenti in materia di salute pubblica per il contenimento della pandemia” Italchimica al fianco di turismo e ristorazione, per la sicurezza di studenti e famiglie, come azienda leader in Italia nell'ambito della sanificazione e dei prodotti detergenti. L'AD Alessandro Fioretto spiega l'origine di questo successo e gli obiettivi per il futuro.Alessandro Fioretto: il successo di Italchimica"Con i nostri prodotti siamo in 18mila scuole. E se a settembre abbiamo lavora (continua)

Giampiero Catone: “Occorre riflessione seria sul lavoro, Rdc errore clamoroso”

Giampiero Catone: “Occorre riflessione seria sul lavoro, Rdc errore clamoroso”
Sul quotidiano “La Discussione” Giampiero Catone commenta i numeri del reddito di cittadinanza: “Sprecati 7,2 miliardi” Non ha dubbi Giampiero Catone: il Reddito di Cittadinanza è una misura fallimentare. In un articolo pubblicato sul quotidiano "La Discussione", il giornalista spinge per un utilizzo delle risorse mirato a politiche del lavoro e welfare.Giampiero Catone: "Ogni posto creato con il Rdc costa allo Stato 52mila euro"Sotto il punto di vista dell'occupazione, il sussidio introdotto dal Governo si è (continua)