Home > Altro > Il sonno o l’esercizio fisico è più importante?

Il sonno o l’esercizio fisico è più importante?

scritto da: Lorenzomisto | segnala un abuso

Il sonno o l’esercizio fisico è più importante?

Il sonno può darti energia, riparare i muscoli, bilanciare gli ormoni, alimentare l’allenamento e farti passare la giornata. Allenarsi può aiutare a migliorare il sonno, aumentare l’energia, migliorare l’umore e rafforzare il metabolismo. Quindi, se hai solo 30 minuti da dedicare al sonno o all’esercizio fisico, quale dovresti scegliere?


Innanzitutto, è importante sottolineare che questo scenario “scegli solo uno” non è probabilmente un vero problema, almeno per la maggior parte delle persone nella maggior parte dei giorni. La realtà è che la maggior parte delle persone, in effetti, ha tempo per le sette o otto ore di sonno raccomandate ogni notte più tempo sufficiente per un allenamento da 30 a 60 minuti nella maggior parte dei giorni. In caso contrario, potrebbe essere il momento di rispolverare le tue abilità relative alla definizione degli obiettivi relative alla salute.

La mancanza di esercizio fisico può certamente provocare obesità e malattie cardiovascolari; tuttavia, la privazione cronica del sonno può portare a problemi come malattie cardiache, malattie cerebrovascolari, obesità e diabete. Quando dormiamo in modo insufficiente, il nostro corpo rilascia mediatori infiammatori come proteine ​​c-reattive, oltre a cortisolo e adrenalina in eccesso. Abbiamo bisogno di dormire per ripulire le tossine che si accumulano nel nostro cervello durante il giorno, come la beta-amiloide e proteina TAU, i mattoni della malattia di Alzheimer.

È importante allenarsi regolarmente, ma in quei giorni in cui riesci a malapena a tenere gli occhi aperti, non dovresti sentirti in colpa per saltare la palestra e colpire il letto. Il sonno, infatti, può essere uno dei migliori allenamenti che fai al tuo corpo, permettendogli di riposare e recuperare abbastanza per andare in palestra con più vigore il giorno successivo.

Per dormire meglio la notte più facilmente e più spesso, segui questi suggerimenti:

Evita l’elettronica prima di coricarsi

Computer, telefoni cellulari, iPad e televisori sono problemi importanti. Le persone non si rendono conto che la luce blu emessa da questi dispositivi interrompe la produzione dell’ormone melatonina. La melatonina è un ormone prodotto naturalmente dall’organismo che in genere inizia ad aumentare a metà-tardo pomeriggio per favorire il sonno. L’elettronica blu che emette luce che interrompe la produzione di melatonina sostanzialmente interrompe questo aiuto naturale per il sonno. Prova a riporre i gadget e a prendere un libro un paio d’ore prima di andare a letto per aumentare naturalmente la capacità del tuo corpo di dormire sonni tranquilli.

Mangia sano, soprattutto prima di andare a letto

Mangiare un pacchetto di biscotti prima di dormire non è solo un male per la vita; può rovinare il tuo sonno. Ogni volta che mangi, il tuo corpo risponde producendo ormoni che innescano le reazioni chimiche necessarie per abbattere, digerire e assimilare quegli alimenti in prodotti che il tuo corpo usa. Mangiare cibi con un alto indice glicemico provoca una reazione sulle montagne russe di un’eccessiva produzione di insulina seguita da cortisolo e adrenalina per contrastare l’alto, quindi i bassi livelli di zucchero nel sangue. Quando il sistema di stress viene attivato di notte, lo rende quasi impossibile addormentarsi o restare addormentati.

Considera un materasso di alta qualità

I letti comodi sono spesso costosi, ma quando parli della tua salute, in particolare di come ti senti ogni giorno – il tuo livello di energia e la tua capacità di svolgere i compiti che vuoi svolgere – un materasso di alta qualità vale l’investimento.

Ciò è particolarmente vero se sei un individuo attivo. Il sonno è quando il tuo corpo riposa, recupera e recupera. È quando i muscoli si ricostruiscono e si riparano. È quando il tuo cervello e il tuo corpo assimilano le informazioni che hai accumulato durante il giorno, creando nuovi percorsi e connessioni neurali.

Applica olio essenziale di lavanda

Potresti aver sentito che la lavanda promuove sentimenti di calma che supportano il sonno. Basta fare qualche goccia di olio essenziale per fare la differenza. Puoi applicarlo ai polsi o alle tempie o utilizzare un diffusore per far sentire tutta la tua camera da letto come un fiore.

Considera i supplementi con cautela

Ci sono, naturalmente, molti integratori sul mercato che affermano di sostenere il sonno. É stato scoperto che la melatonina aiuta a indurre il sonno nelle persone più anziani e i pazienti che assumono farmaci beta-bloccanti, che tendono a inibire la produzione naturale dell’ormone.

Se decidi di ricorrere a integratori per migliorare il tuo sonno, chiedi consiglio al tuo medico di fiducia.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il sonno e gli uomini


Preparazione atletica


Sonno e disturbi di genere: la donna sempre più “multitasking” dorme meno e peggio dell’uomo


L'effetto dell'alcool sul sonno


Giornata del sonno, porte aperte nel centro specializzato di Villa Serena


Alcune note sui disturbi del sonno


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Come affrontare la solitudine durante il coronavirus

Come affrontare la solitudine durante il coronavirus
È normale sentirsi stressati quando si è in casa e si interagisce meno con le persone, soprattutto quando questo si aggiunge allo stress di preoccuparsi se si prende il virus. Questi fattori potrebbero aumentare le possibilità di sviluppare ansia o depressione. Solitudine e isolamento socialeÈ normale sentirsi stressati quando si è in casa e si interagisce meno con le persone, soprattutto quando questo si aggiunge allo stress di preoccuparsi se si prende il virus. Questi fattori potrebbero aumentare le possibilità di sviluppare ansia o depressione.Mentre il distanziamento sociale si riferisce all’evitare grandi raduni di persone, a mantene (continua)

Come fai a sapere quando è il momento di lasciarsi?

Come fai a sapere quando è il momento di lasciarsi?
Molti di noi non rompono con un altro significativo quando dovremmo, per molte ragioni diverse. Alcuni di noi hanno paura di essere soli; altri cadono vittime dell’errore sommerso dei costi (“Ho già investito così tanto tempo e fatica in questa relazione, non posso rinunciare ora”). Ma la maggior parte di noi ignora solo i segni che una relazione sta andando in pezzi perché è più facile credere che tutto vada bene … fino a quando non lo è. Sapere esattamente quando terminare una relazione è un compito difficile. Dipende dalle persone coinvolte e dalla situazione in cui vivono. Ma ci sono prove abbastanza coerenti sui segni di rottura delle relazioni.I quattro cavalieri dell’ApocalisseCi sono quattro stili di comunicazione negativa che compongono il disastro per qualsiasi relazione. È soprannominato “I q (continua)

Come smettere di essere pigri

Come smettere di essere pigri
Abbiamo tutti periodi di tempo in cui ci sentiamo meno energici e lottiamo per trovare motivazione. È comune sentirsi così in certe occasioni ma, quando questi momenti iniziano a diventare più frequenti o durano per periodi più lunghi, potremmo iniziare a vederci in modo diverso. I nostri obiettivi diventano meno importanti, troviamo difficile sentirci ispirati e potremmo iniziare a chiederci se siamo capaci. Potremmo persino iniziare a definirci pigri. Il nostro “sé” idealeTutti abbiamo la sensazione di chi vogliamo essere, di come vogliamo comportarci, degli obiettivi che vogliamo raggiungere e di come vogliamo mostrarci nel mondo. Il sé ideale è un concetto in psicologia che si riferisce all’immagine che portiamo nella nostra mente di ciò che il nostro sé migliore dovrebbe apparire, agire e sentire. Il nostro sé ideale è sp (continua)

Qual è il pregiudizio della negatività?

Ti sei mai trovato a soffermarti su un insulto o a fissare i tuoi errori? Le critiche hanno spesso un impatto maggiore rispetto ai complimenti e le cattive notizie spesso attirano più attenzione che bene. La ragione di ciò è che gli eventi negativi hanno un impatto maggiore sul nostro cervello rispetto a quelli positivi. Gli psicologi si riferiscono a questo come al pregiudizio negativo (chiamato anche pregiudizio della negatività) e può avere un effetto potente sul tuo comportamento, sulle tue decisioni e persino sulle tue relazioni. Qual è il pregiudizio della negatività?La tendenza negativa è la nostra tendenza non solo a registrare più rapidamente gli stimoli negativi, ma anche a soffermarci su questi eventi. Conosciuto anche come asimmetria positivo-negativo, questo pregiudizio di negatività significa che sentiamo il pungiglione di un rimprovero più potente di quanto sentiamo la gioia della lode.Questo fenomeno psicol (continua)

Una panoramica sull’ arrampicata

Una panoramica sull’ arrampicata
Non si può negare che l’arrampicata su roccia sia l’ultimo allenamento per testare la tua forza fisica e resistenza mentale. In effetti, pochissime attività si rivolgono a tutti i muscoli dell’arrampicata, concentrandosi anche sull’ equilibrio, la flessibilità e la resistenza mentale. Mentre molte persone si allenano all’aperto, i principianti che cercano un allenamento eccellente spesso scoprono che l’uso di una struttura di allenamento al coperto è il percorso migliore, soprattutto perché si ha accesso a istruttori qualificati, attrezzature e vari livelli di lezioni. Se vuoi aggiungere l’arrampicata su roccia alla tua routine di fitness generale, il modo più sicuro per i (continua)