Home > Altro > Riva Acciaio: qualità e innovazione pilastri del successo

Riva Acciaio: qualità e innovazione pilastri del successo

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Ricerca, aggiornamento e monitoraggio costante sono gli ingredienti che hanno reso Riva Acciaio leader italiano ed europeo in uno dei settori più competitivi in assoluto.

Riva acciaio

Riva Acciaio, una breve storia dell'eccellenza italiana

Da realtà che conta un singolo stabilimento avviato nella seconda metà degli anni '50 a colosso del settore siderurgico: Riva Acciaio, che oggi è parte di Gruppo Riva, è riuscita in oltre mezzo secolo di attività a mantenere salda la sua competitività pur confrontandosi fin dall'inizio con diversi giganti internazionali. Attualmente il ramo italiano della multinazionale dà lavoro a circa un migliaio di dipendenti suddivisi in cinque impianti, tutti localizzati nel Nord Italia: Caronno Pertusella (VA), Lesegno (CN), Sellero, Malegno e Cerveno in Valle Camonica (BS). Il successo dell'azienda creata dai fratelli Emilio e Adriano Riva si basa da sempre su due cardini: gestione della qualità e tecnologie all'avanguardia. Due pilastri che hanno permesso a Riva Acciaio di conquistare in poco tempo i mercati nazionali e intraprendere un processo di espansione internazionale, arrivando anche a occupare un posto nel mercato siderurgico cinese, tradizionalmente limitato ai rapporti con il Giappone.

Gestione della qualità e R&S: la politica di Riva Acciaio

Il successo di Riva Acciaio è dovuto principalmente alla particolare attenzione al Sistema di Gestione della Qualità adottato. Basato sulle norme UNI EN ISO 9001 e IATF, è stato infatti sviluppato da un lato per soddisfare a 360° le esigenze di tutti gli stakeholder attraverso operazioni costanti di monitoraggio e miglioramento dei processi, dall'altro per garantire un efficiente utilizzo delle risorse: il tutto caratterizzato da una forte trasparenza nella definizione e nella diffusione delle informazioni relative alla produzione. Un Sistema che va di pari passo con un altro pilastro aziendale, ossia quello della Ricerca e dello Sviluppo di nuove tecniche produttive e di linee di prodotti sempre più innovative. Una peculiarità presente fin dai primi anni: Riva Acciaio è da sempre ricordata come la prima azienda italiana ad aver introdotto la colata continua. Il Laboratorio di Lesegno è l'emblema di questo approccio: la struttura, dotata degli strumenti più moderni come il simulatore termomeccanico "Gleeble 3800" e un forno fusorio sperimentale, collabora attivamente con gli Istituti di ricerca e le Università italiane più importanti.


Fonte notizia: https://www.cultura360.eu/2020/la-gestione-della-qualita-nei-prodotti-e-nei-servizi-di-riva-acciaio/


Riva Acciaio |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Lesegno: il Sindaco soddisfatto per la riapertura in sicurezza di Riva Acciaio


Gruppo Riva: la strategia dedicata alle fermate estive


Gruppo Riva, pioniere nella produzione siderurgica in Europa


Inferriate di sicurezza: solidità e bellezza di grate per porte e finestre per sentirsi più sicuri.


Gruppo Riva: dal commercio di rottami ai mercati asiatici


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Moby Spa, Tirrenia e Toremar (Gruppo Onorato Armatori): l’approccio green alla navigazione

Moby Spa, Tirrenia e Toremar, le tre compagnie di navigazione del Gruppo Onorato Armatori, da tempo portano avanti iniziative per il benessere degli animali in mare e a bordo delle navi, unite a progetti di salvaguardia ambientale.Moby Spa, Tirrenia e Toremar: l'attenzione verso il mare e l'ambienteProteggere gli ecosistemi naturali significa avere a cuore il benessere dell'intero pianeta: di ques (continua)

Andrea Mascetti: lo Studio Legale illustra l’art. 264 del D.L. “Rilancio”

Andrea Mascetti: lo Studio Legale illustra l’art. 264 del D.L. “Rilancio”
L'Avvocato Nicolò F. Boscarini (Studio Legale di Andrea Mascetti) descrive le misure previste dal D.L. n. 34 del 19 maggio 2020, il cosiddetto "Decreto Rilancio", in tema di liberalizzazione e semplificazione dei procedimenti amministrativi. Andrea Mascetti: art. 264 D.L. "Rilancio", procedimenti amministrativi e autocertificazioniCome illustrato nel focus dello Studio Legale di Andrea Mascetti, t (continua)

“Il Foglio”, intervista a Vito Gamberale: il manager come “trofeo di caccia” dei PM

"I risvolti d'una malattia italiana tra pregiudizio e protagonismo giudiziario": le indagini che coinvolgono i manager tra giustizia ed esposizione mediatica nell'intervista de "Il Foglio" a Vito Gamberale. Vito Gamberale: le indagini sui manager non diventino trofei di caccia grossa per i PMParla di "moda del massacro" Vito Gamberale, intervistato lo scorso 11 luglio per "Il Foglio" sul caso Auto (continua)

Gruppo Riva: la strategia dedicata alle fermate estive

Gruppo Riva: la strategia dedicata alle fermate estive
Per prepararsi alla ripresa post fermate, Gruppo Riva ha eseguito numerosi interventi nei cinque stabilimenti dislocati sul suolo italiano.Gruppo Riva: gli interventiGli stabilimenti siderurgici vengono sottoposti ad una forma di manutenzione straordinaria generalmente due volte l'anno. Vengono infatti sfruttate le cosiddette "fermate" estive o natalizie, periodi dove gli impianti non so (continua)

Da Cliché Motta a Federico Motta Editore: la storia della Casa Editrice milanese

Da Cliché Motta a Federico Motta Editore: la storia della Casa Editrice milanese
La storia di Federico Motta Editore è strettamente legata al fulcro dell'editoria milanese: fondata nel 1929, la Casa Editrice ha affermato la propria autorevolezza attraverso collaborazioni importanti, tra le quali si annoverano figure di primo piano come Margherita Hack e Umberto Eco. Federico Motta Editore: le origini della Casa EditriceMarchio di qualità e simbolo della fervente attività edito (continua)