Home > Ambiente e salute > La verità sugli ANTIDOLORIFICI

La verità sugli ANTIDOLORIFICI

scritto da: Lunaste1 | segnala un abuso

La verità  sugli ANTIDOLORIFICI

Gli antidolorifici prescritti sono potenti farmaci che interferiscono con la trasmissione di segnali al sistema nervoso, che percepiamo sotto forma di dolore. La maggior parte di essi stimola anche alcune parti del cervello associate al piacere. In tal modo, oltre a fermare il dolore, producono uno stato di esaltazione.


ABUSO DA ANTIDOLORIFICI PRESCRITTI

Mentre l’uso di molte droghe da strada è in lieve diminuzione negli Stati Uniti, l’abuso di farmaci prescritti da medici è in aumento. Nel 2007, 2,5 milioni di americani hanno abusato di farmaci prescritti per la prima volta, paragonato ai 2,1 milioni che hanno fatto uso di marijuana per la prima volta.

Tra gli adolescenti, i farmaci prescritti sono le droghe più comunemente usate dopo la marijuana, e quasi la metà dei giovani che abusano dei farmaci prescritti stanno assumendo antidolorifici.

Perché così tanti giovani si rivolgono a questi farmaci per avere lo sballo?

Secondo un sondaggio, quasi il 50% degli adolescenti crede che assumerli presenti meno rischi che assumere droghe illegali.

Quello che la maggior parte di questi giovani non conosce è il rischio a cui va incontro utilizzando queste droghe potentissime che alterano la mente. L’uso a lungo termine di antidolorifici può portare dipendenza anche alle persone a cui sono stati prescritti per alleviare una condizione fisica, che alla fine cadono nella trappola dell’abuso e dell’assuefazione.

In alcuni casi, i pericoli degli antidolorifici non vengono a galla finché non è troppo tardi. Nel 2007, per esempio, l’abuso dell’antidolorifico Fentanyl ha ucciso più di 1.000 persone. Si è scoperto che è dalle trenta alle cinquanta volte più potente dell’eroina.

CHE COSA SONO GLI ANTIDOLORIFICI?

Gli antidolorifici prescritti sono potenti farmaci che interferiscono con la trasmissione di segnali al sistema nervoso, che percepiamo sotto forma di dolore. La maggior parte di essi stimola anche alcune parti del cervello associate al piacere. In tal modo, oltre a fermare il dolore, producono uno stato di esaltazione.

Gli antidolorifici prescritti più potenti sono denominati oppioidi, composti simili all’oppio 1. Sono prodotti al fine di reagire sul sistema nervoso allo stesso modo delle droghe derivate dal papavero da oppio, come l’eroina. Gli antidolorifici oppioidi più comunemente abusati comprendono ossicodone, hydrocodone, meperidine, hydromorphone e propoxyphene.

A vent’anni sono diventato tossicodipendente di un narcotico 2 , che mi era stato prescritto dopo un’operazione chirurgica. Nelle settimane che seguirono l’operazione, oltre ad abusarne per via orale, sbriciolavo la pastiglia così da avere un effetto immediato e la inghiottivo o sniffavo. Può anche essere iniettata per dare una sensazione identica a quella che si ottiene iniettandosi eroina. L’astinenza fisica dal farmaco non dà altro che un’agonia di dolore.” – James

    1. oppio: sostanza gommosa marroncina estratta dal papavero da oppio.

    2. narcotico: droga che agisce sul sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale) e può causare capogiri, mancanza di coordinazione e incoscienza. 

PERCHÉ GLI ANTIDOLORIFICI DANNO COSÌ TANTA ASSUEFAZIONE

Gli antidolorifici oppioidi producono un’euforia di breve durata, ma danno assuefazione.

L’impiego prolungato di questi antidolorifici può portare ad avere una dipendenza fisica. Il corpo si adatta alla presenza della sostanza e se si dovesse interrompere bruscamente l’assunzione del farmaco, si verificherebbero sintomi da astinenza. Oppure il corpo potrebbe sviluppare una tolleranza nei confronti del farmaco, il che renderebbe necessaria l’assunzione di dosi maggiori per avere gli stessi effetti.

Come tutte le droghe, gli antidolorifici si limitano a mascherare il dolore per il quale vengono assunti. Non “curano” nulla. Chi cerca assiduamente di smorzare il dolore, potrebbe ritrovarsi a prenderne dosi sempre maggiori, per scoprire di non farcela ad arrivare a sera senza l’uso del farmaco.

I sintomi da astinenza possono includere irrequietezza, dolori a muscoli e ossa, insonnia, diarrea, vomito, brividi di freddo con pelle d’oca e movimenti involontari delle gambe.

Uno dei seri rischi degli oppiacei è la depressione respiratoria. Dosi massicce possono causare il rallentamento della respirazione fino all’arresto completo e alla morte.

Per questo motivo i volontari Mondo Libero Dalla Droga vogliono portare la corretta informazione attraverso gli opuscoli “La Verità sulla Droga” che sono reperibili gratuitamente sul sito diconoalladroga.it

Noi volontari riteniamo che l’informazione sia l’arma più efficace contro la droga per questo stiamo cercando persone volenterose che possano aiutarci a distribuire 14 libricini dove parlano dei danni che arrecano le principali sostanze stupefacenti, inoltre possiamo organizzare conferenze gratuite, in scuole, parrocchie o altri luoghi dove possono esserci istituzioni genitori, e giovani. Chiunque fosse interessato può scrivere a Stefano L. mondoliberodroga@gmail.com


REFERENCES


  1. U.S. Drug Enforcement Administration Fact Sheet on Prescription Drug Abuse

  2. Older Americans fight drug abuse,” 3 Jul 2008, International Herald Tribune

  3. Methadone rises as a painkiller with big risks,” 17 Aug 2008, New York Times

  4. Nurofen Plus to remain on sale,” 6 Aug 2008

  5. Warning on painkillers,” 4 May 2007, Financial Times

  6. 2007 National Survey on Drug Use and Health, U.S. Substance Abuse and Mental Health Services Administration

  7. Depressants,” U.S. Department of Health & Human Services and SAMHSA’s National Clearinghouse for Alcohol & Drug Information

  8. ABC of drugs, channel4.com

  9. A Brief History of Opium, opioids.com

  10. OxyContin Information, National Clearinghouse on Alcohol and Drug Information

  11. OxyContin: Prescription Drug Abuse Advisory, Center for Substance Abuse Treatment (CSAT)

  12. National Institute on Drug Abuse (NIDA), Info Facts: Prescription Pain and Other Medications

  13. National Institute on Drug Abuse Research Report, “Prescription Drugs, Abuse and Addiction 2001”

  14. Some Commonly Prescribed Medications: Use and Consequences,” National Institute on Drug Abuse

  15. National Institute of Justice, Drug and Alcohol Use and Related Matters Among Arrestees, 2003

  16. U.S. Office of National Drug Control Policy, “Drug Facts: OxyContin,” and “Prescription Drug Facts & Figures

  17. New Report Reveals More Than 1000 People Died in Illegal Fentanyl Epidemic of 2005-2007,” Substance Abuse and Mental Health Services Administration

  18. Teen OTC & Prescription Drug Abuse,” teenoverthecounterdrugabuse.com


Fonte notizia: https://www.noalladroga.it


Prevenzione | no alla Droga | volontariato | abusi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La verità sugli ANTIDOLORIFICI


LA VERITA’ SULL’ABUSO DI ANTIDOLORIFICI


PERCHÉ GLI ANTIDOLORIFICI DANNO COSÌ TANTA ASSUEFAZIONE? La verità sugli ANTIDOLORIFICI


La verità sugli ANTIDOLORIFICI Parliamo alla “Generazione ansia”


Mondo Libero dalla Droga a Cascina


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La verità sull'abuso di FARMACI PRESCRITTI

La verità sull'abuso di FARMACI PRESCRITTI
L’abuso di farmaci prescritti può essere ancora più rischioso dell’uso di droga illegale. La forza di alcune delle droghe sintetiche (create dall’uomo) disponibili come farmaci prescritti creano un alto rischio di overdose. Questo è particolarmente vero per l’OxyContin ed antidolorifici simili, dove le morti da overdose sono più che raddoppiate durante un periodo di cinque anni. L’ABUSO DI FARMACI: UN PROBLEMA SERIO.L’utilizzo di farmaci per fini ricreativi è un problema serio tra gli adolescenti e i giovani. Studi nazionali dimostrano che un adolescente ha più probabilità di fare abuso di farmaci che di droghe illegali.Molti adolescenti pensano che i farmaci siano sicuri perché vengono prescritti dai dottori. Ma assumerli per scopi non medici, per sballarsi o per “ (continua)

La verità sulla DROGA

La verità sulla DROGA
I giovani d’oggi sono più esposti che mai alla droga. In base ad un sondaggio condotto dai Centri per il Controllo delle Malattie nel 2007, il 45% degli studenti di scuola superiore a livello nazionale aveva bevuto alcol e il 19,7% aveva fumato erba nell’arco di quel mese. LA NOSTRA CULTURA SULLA DROGALe droghe sono diventate parte della nostra cultura dalla metà dell’ultimo secolo. Nel 1960 queste sostanze venivano pubblicizzate dalla musica e dai mass media, permeando ogni aspetto della società.È stato stimato che a livello mondiale 208 milioni di persone fanno uso di droghe illegali. Negli Stati Uniti, un sondaggio a livello nazionale condotto nel 2007 sulla salu (continua)

CHE COS’È IL CRYSTAL METH?

CHE COS’È IL CRYSTAL METH?
Si tratta di un prodotto chimico pericoloso e potente e, come tutte le droghe, di un veleno che agisce in primo luogo come stimolante, ma poi comincia a distruggere sistematicamente il corpo. Quindi viene associato a gravi condizioni di salute, inclusa la perdita di memoria, l’aggressività, il comportamento psicotico e, potenzialmente, danni al cuore e al cervello. Il meth causa una forte dipendenza, brucia le risorse del corpo creando un’assuefazione devastante, che può essere alleviata solamente prendendone di più. Gli effetti del Crystal meth sono molto intensi, e chi ne ha fatto uso riferisce di esserne diventato dipendente dalla prima volta che l’ha usato. Crystal meth è l’abbreviazione di “metanfetamina in cristalli”. Non è che un tipo di metanfetamina.È una droga cristallina bianca che si assume “sniffandola” (inalandola attraverso il naso), fumandola o iniettandola con un ago. Qualcuno la assume persino per via orale, ma in ogni caso si sviluppa un forte desiderio di continuare ad assumerla, poiché crea un falso senso di felicità e benessere: un (continua)

La Verità sull'abuso di Ritalin

Sembra così semplice, all’inizio. Uno studente rimane un po’ indietro durante i suoi studi. Arriva un esame e lui si deve preparare. Dovrà rimanere alzato fino a tardi per avere una possibilità di farcela. Il caffè lo rende nervoso, ma molti dei suoi amici usano queste pasticche per darsi un’energia extra di cui hanno bisogno. Perché no? Un paio di dollari, una pasticca, una notte intera di studio, una sensazione di riuscire a “concentrarsi”. Il RITALINRitalin è il nome comune del metilfenidato, classificato dalla Drug Enforcement Administration degli Stati Uniti come narcotico nella Classe II: la stessa classificazione della cocaina, della morfina e delle anfetamineAnfetamina: un potente stimolante del sistema nervoso centrale (cervello e spina dorsale), spesso detto “speed”.. Ne abusano i teenager per i suoi effetti stimolanti.P (continua)

La Verità sull'Ecstasy

La Verità sull'Ecstasy
L’ecstasy smorza i segnali d’allarme naturali che il corpo emette. Di conseguenza, dopo averla assunta, si rischia di oltrepassare i limiti e la resistenza del proprio corpo. Per esempio, qualcuno che abbia assunto dell’ecstasy può non rendersi conto di un colpo di calore e di conseguenza svenire o persino morire per un infarto. L’Ecstasy è estremamente pericolosa. Il danno di questa “drogaprogettata” è così ampio che gli incidenti che finiscono al prontosoccorso sono saliti alle stelle, oltre il 1200% in più da quando l’Ecstasy è diventata la“droga da club” scelta per i “rave party” che durano tutta la notte e per le discoteche.Mischiata con l’alcol, l’Ecstasy è estremamente pericolosa e di fatto può essere letale.BALLAR (continua)