Home > News > Nulla osta per la riapertura del Centro Diurno della Casa Pia

Nulla osta per la riapertura del Centro Diurno della Casa Pia

scritto da: Marcocavini | segnala un abuso

Nulla osta per la riapertura del Centro Diurno della Casa Pia


Un progetto per la riapertura del Centro Diurno della Casa di Riposo “Fossombroni”. Lo storico istituto cittadino ha ricevuto dalla Asl Toscana Sud-Est il nulla osta per riattivare l’importante servizio semiresidenziale che garantisce un luogo di incontro e di socializzazione dove persone autosufficienti possono passare le loro giornate. Questo servizio, di titolarità del Comune di Arezzo e affidato in gestione alla Asp “Fossombroni”, configura un luogo protetto dove vengono proposte attività agli anziani per mantenere attive le capacità residue, vivere momenti stimolanti e stare in compagnia, ma è stato sospeso a fine febbraio a causa dell’emergenza sanitaria.

La delibera regionale n.776 del 22 giugno aveva previsto la possibilità di ripartenza dei Centri Diurni nel rispetto di un protocollo operativo per la prevenzione dal contagio e la tutela della salute degli utenti e degli operatori, dunque la dirigenza della Casa Pia ha presentato un progetto di adeguamento in armonia con le rigide linee guida previste. La richiesta era di favorire la creazione di un ambiente autonomo rispetto al resto della struttura, con la previsione di nuove opere quali due servizi igienici al piano terra, spogliatoi per i dipendenti, la strutturazione di specifici percorsi per l’accesso e l’uscita degli anziani accompagnati, oltre alla riduzione del numero di utenti e alla riorganizzazione del personale per evitare la commistione tra gli addetti al Centro Diurno e gli addetti alla struttura residenziale. Ricevuta l’approvazione, il progetto sarà ora presentato alla Soprintendenza che dovrà valutare e autorizzare i lavori in un edificio di pregio storico e architettonico come quello della Casa Pia, con la speranza di prevedere la riapertura entro la fine del 2020. «Il progetto - commenta Maria Paola Petruccioli, presidente della Casa di Riposo “Fossombroni”, - richiederà un investimento importante in termini economici e riorganizzativi da parte della nostra struttura, ma riteniamo prioritario riattivare il servizio pubblico del Centro Diurno semiresidenziale che fornisce a molte famiglie un luogo protetto per permettere ai loro cari di vivere giornate in compagnia e di svolgere attività stimolanti. L’auspicio è di ottenere in tempi rapidi l’autorizzazione ad iniziare i lavori per poter così procedere ad un ulteriore, graduale, ritorno alla normalità».

Un altro importante progetto presentato alla Soprintendenza fa riferimento alla realizzazione di un secondo ascensore che rappresenta una necessità per facilitare gli spostamenti degli anziani tra i piani della struttura. L’impianto, armoniosamente integrato con la storicità dell’edificio, configura un investimento fortemente voluto dall’attuale consiglio di amministrazione anche per garantire una soluzione in caso di emergenza o di malfunzionamento dell’attuale ascensore, soprattutto in considerazione del fatto che la maggior parte degli ottanta residenti accusano difficoltà di deambulazione. «La priorità della nostra casa di riposo - continua la presidente Petruccioli, - è di agevolare la quotidianità dei propri anziani: il secondo ascensore rappresenta un’opera non più posticipabile soprattutto in questo momento di emergenza sanitaria in cui un unico impianto risulta assolutamente insufficiente a causa del rispetto delle distanze di sicurezza. Il prossimo step, anche in questo caso, è l’ottenimento del parere favorevole della Soprintendenza, necessario per poter avviare i lavori».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Pia Tuccitto “E…” l'autrice del brano di Vasco Rossi incide la versione originale di una delle più belle canzoni d’amore di sempre


La Spagna raccontata da Maria Pia Gottardis, Consulente di viaggi online Evolution Travel


R. P. Giannotte presenta il romanzo La resilienza


Teatro e carnevale: doppia festa alla Casa Pia di Arezzo


BUON NATALE DAL CCD DI MUGGIO’


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La Casa dell’Energia investe nel turismo sostenibile

La Casa dell’Energia investe nel turismo sostenibile
Casa dell’Energia e Graziella Patio Hotel insieme per sviluppare un turismo sostenibile e congressuale. Le due realtà del centro storico di Arezzo hanno unito le rispettive competenze con l’ambizione di andare ad attivare nuovi servizi orientati alla visita e alla scoperta del territorio aretino, con una collaborazione che troverà il proprio fulcro nella prossima attivazione di uno sportello (continua)

“NutriAmo l’intestino”, un Social Meeting per il benessere in autunno

“NutriAmo l’intestino”, un Social Meeting per il benessere in autunno
Un pomeriggio di studi e di approfondimenti dedicati al benessere gastrointestinale. Alle 17.00 di martedì 29 settembre è in programma il nuovo Social Meeting delle Farmacie Comunali di Arezzo che, in videoconferenza, permetterà di assistere ad un confronto tra esperti e professionisti di vari settori per trattare le più frequenti patologie collegate all’arrivo all’autunno e alla ripresa dell (continua)

Il Valtiberina Tennis&Sport conquista la promozione in D1

Il Valtiberina Tennis&Sport conquista la promozione in D1
Il Valtiberina Tennis&Sport conquista la promozione in serie D1 femminile. Il traguardo è stato raggiunto al termine di un torneo impeccabile in D2 dove le tenniste della prima squadra hanno trionfato in tutti gli incontri disputati, permettendo al circolo di Sansepolcro di festeggiare il suo primo storico successo in un campionato. Il raggiungimento di questa vittoria rappresentava l’obi (continua)

Graziella&Braccialini vara al Mipel il nuovo showroom virtuale

Graziella&Braccialini vara al Mipel il nuovo showroom virtuale
Graziella&Braccialini vara il suo primo showroom virtuale. Il lancio del progetto è avvenuto nel corso del Mipel di Milano, la maggiore fiera internazionale dedicata alla pelle e agli accessori di moda, dove la maison toscana è stata protagonista con un proprio stand in cui sono state esposte le nuove borse firmate dalla fiorentina Braccialini in abbinamento ai gioielli bijoux ideati dall (continua)

Il Lions Club Arezzo Mecenate festeggia i venticinque anni di attività

Il Lions Club Arezzo Mecenate festeggia i venticinque anni di attività
Una giornata di festa per i venticinque anni di attività del Lions Club Arezzo Mecenate. L’importante traguardo sarà celebrato sabato 26 settembre attraverso un ricco programma di iniziative nel centro storico che spazieranno tra visite mediche gratuite per i cittadini, un convegno sulla storia del club e una conviviale con il tradizionale passaggio della campana tra vecchio e nuovo president (continua)