Home > News > PERCHÉ GLI ANTIDOLORIFICI DANNO COSÌ TANTA ASSUEFAZIONE? La verità sugli ANTIDOLORIFICI

PERCHÉ GLI ANTIDOLORIFICI DANNO COSÌ TANTA ASSUEFAZIONE? La verità sugli ANTIDOLORIFICI

scritto da: M.relazionipubbliche | segnala un abuso

PERCHÉ GLI ANTIDOLORIFICI DANNO COSÌ TANTA ASSUEFAZIONE? La verità sugli ANTIDOLORIFICI

Gli antidolorifici prescritti sono potenti farmaci che interferiscono con la trasmissione di segnali al sistema nervoso, che percepiamo sotto forma di dolore.


Gli antidolorifici prescritti sono potenti farmaci che interferiscono con la trasmissione di segnali al sistema nervoso, che percepiamo sotto forma di dolore. La maggior parte di essi stimola anche alcune parti del cervello associate al piacere. In tal modo, oltre a fermare il dolore, producono uno stato di esaltazione…

ABUSO DA ANTIDOLORIFICI PRESCRITTI

Mentre l’uso di molte droghe da strada è in lieve diminuzione negli Stati Uniti, l’abuso di farmaci prescritti da medici è in aumento. Nel 2007, 2,5 milioni di americani hanno abusato di farmaci prescritti per la prima volta, paragonato ai 2,1 milioni che hanno fatto uso di marijuana per la prima volta.

Tra gli adolescenti, i farmaci prescritti sono le droghe più comunemente usate dopo la marijuana, e quasi la metà dei giovani che abusano dei farmaci prescritti stanno assumendo antidolorifici.

Perché così tanti giovani si rivolgono a questi farmaci per avere lo sballo?

Secondo un sondaggio, quasi il 50% degli adolescenti crede che assumerli presenti meno rischi che assumere droghe illegali.

Quello che la maggior parte di questi giovani non conosce è il rischio a cui va incontro utilizzando queste droghe potentissime che alterano la mente. L’uso a lungo termine di antidolorifici può portare dipendenza anche alle persone a cui sono stati prescritti per alleviare una condizione fisica, che alla fine cadono nella trappola dell’abuso e dell’assuefazione.

In alcuni casi, i pericoli degli antidolorifici non vengono a galla finché non è troppo tardi. Nel 2007, per esempio, l’abuso dell’antidolorifico Fentanyl ha ucciso più di 1.000 persone. Si è scoperto che è dalle trenta alle cinquanta volte più potente dell’eroina.

 

“A vent’anni sono diventato tossicodipendente di un narcotico, che mi era stato prescritto dopo un’operazione chirurgica. Nelle settimane che seguirono l’operazione, oltre ad abusarne per via orale, sbriciolavo la pastiglia così da avere un effetto immediato e la inghiottivo o sniffavo. Può anche essere iniettata per dare una sensazione identica a quella che si ottiene iniettandosi eroina. L’astinenza fisica dal farmaco non dà altro che un’agonia di dolore.” – James

 

PERCHÉ GLI ANTIDOLORIFICI DANNO COSÌ TANTA ASSUEFAZIONE?

Gli antidolorifici oppioidi producono un’euforia di breve durata, ma danno assuefazione.

L’impiego prolungato di questi antidolorifici può portare ad avere una dipendenza fisica. Il corpo si adatta alla presenza della sostanza e se si dovesse interrompere bruscamente l’assunzione del farmaco, si verificherebbero sintomi da astinenza. Oppure il corpo potrebbe sviluppare una tolleranza nei confronti del farmaco, il che renderebbe necessaria l’assunzione di dosi maggiori per avere gli stessi effetti.

Come tutte le droghe, gli antidolorifici si limitano a mascherare il dolore per il quale vengono assunti. Non “curano” nulla. Chi cerca assiduamente di smorzare il dolore, potrebbe ritrovarsi a prenderne dosi sempre maggiori, per scoprire di non farcela ad arrivare a sera senza l’uso del farmaco.

I sintomi da astinenza possono includere irrequietezza, dolori a muscoli e ossa, insonnia, diarrea, vomito, brividi di freddo con pelle d’oca e movimenti involontari delle gambe.

Uno dei seri rischi degli oppiacei è la depressione respiratoria. Dosi massicce possono causare il rallentamento della respirazione fino all’arresto completo e alla morte.

 

Per questo motivo i volontari Mondo Libero Dalla Droga vogliono portare la corretta informazione attraverso gli opuscoli “La Verità sulla Droga” che sono reperibili gratuitamente sul sito diconoalladroga.it

 

Noi volontari riteniamo che l’informazione sia l’arma più efficace contro la droga, come evidenziato dalle ricerche dell’umanitario L. Ron Hubbard, per questo stiamo cercando persone volenterose che possano aiutarci a distribuire 14 libricini dove parlano dei danni che arrecano le principali sostanze stupefacenti, inoltre possiamo organizzare conferenze gratuite, in scuole, parrocchie o altri luoghi dove possono esserci istituzioni genitori, e giovani. 

 

Chiunque fosse interessato può scrivere a Stefano L. mondoliberodroga@gmail.com


Fonte notizia: www.noalladroga.it


Antidolorifici | L Ron Hubbard | assuefazione | sistema nervoso | fermare il dolore | esaltazione |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La verità sugli ANTIDOLORIFICI


La verità sugli ANTIDOLORIFICI


L. Ron Hubbard, una vita per capire l'Uomo


LA VERITA’ SULL’ABUSO DI ANTIDOLORIFICI


Ecco le finaliste campane a Miss Italia 2019


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Prevenzione: 20 Annunci di Pubblica Utilità su mantenersi in buona salute

Per fa fronte alla situazione mondiale, e contribuire le intere comunità, la Chiesa di Scientology Intarnazionale ha realizzato del materiale informativo disponibile online in ben 21 lingue. Annunci di pubblica utilità  disponibili in 21 lingue al Centro Risorse per la Prevenzione al sito www.scientology.it/staywellPer fa fronte alla situazione mondiale, e contribuire le intere comunità, la Chiesa di Scientology Intarnazionale ha realizzato del materiale informativo disponibile online in ben 21 lingue. Il Centro Risorse per la Prevenzione al sito scientology.it/staywell (continua)

Prevenzione: distillata, diretta e digitale

“Un grammo di prevenzione vale una tonnellata di cura.” Scrisse il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard “Un grammo di prevenzione vale una tonnellata di cura.” Scrisse il fondatore di Scientology, L. Ron HubbardLa Chiesa di Scientology sta diffondendo il messaggio in 21 lingue – alla TV, nella stampa, online e attraverso i social media – per informare tutti che esiste una tecnologia per mantenersi in buona salute. Negli ultimi mesi, la popolazione è stata bombardata da informazioni contrastanti (continua)

Difficoltà di studio? Impara La Tecnologia di studio Tu sei in grado di imparare qualsiasi argomento!!!!

Difficoltà di studio? Impara La Tecnologia di studio  Tu sei in grado di imparare qualsiasi argomento!!!!
La scuola è ripresa tra le mille difficoltà e protocolli che assorbono ulteriori attenzioni dagli studenti e dallo studio. Ma una soluzione c’è ed è gratuita online: La tecnologia di studio. La scuola è ripresa tra le mille difficoltà e protocolli che assorbono ulteriori attenzioni dagli studenti e dallo studio. Ma una soluzione c’è ed è gratuita online: La tecnologia di studio.  Non è che sia impossibile imparare le materie di studio; il fatto è che a scuola non insegnano il modo in cui impararle. Questa è la fase mancante di tutta l’istruzione.Con questo corso im (continua)

E gli alti e bassi della vita?

E’ facile osservarne gli effetti, ma non altrettanto facile capirne le cause, se non con un accurata comprensione del fenomeno e di ciò che lo determina. E’ facile osservarne gli effetti, ma non altrettanto facile capirne le cause, se non con un accurata comprensione del fenomeno e di ciò che lo determina.Nella vita a volte ci siamo chiesti perché alcune persone si ammalano più spesso di altre? Perché alcuni hanno la tendenza ad avere incidenti? E c’è una ragione per cui delle persone trascorrono la loro vita in un’altalena emotiva, sentendosi bene (continua)

Ministri Volontari di Scientology in tutto il mondo hanno dimostrato ancora una volta che “Qualcosa si può fare”

Ministri Volontari di Scientology in tutto il mondo hanno dimostrato ancora una volta che “Qualcosa si può fare”
Ministri Volontari di Scientology in tutto il mondo hanno dimostrato ancora una volta che “Qualcosa si può fare” Ministri Volontari di Scientology in tutto il mondo hanno dimostrato ancora una volta che “Qualcosa si può fare”Mentre i cittadini di tutto il mondo erano alle prese con le incertezze del lockdown, è emersa una necessità a livello globale di avere informazioni affidabili e reali su ciò che le persone potessero fare per mantenere se stesse e gli altri in buona salute.I materiali sul mantenersi in b (continua)