Home > Ambiente e salute > PADOVA, ARRIVANO I PRIMI TAMPONI RAPIDI A DOMICILIO

PADOVA, ARRIVANO I PRIMI TAMPONI RAPIDI A DOMICILIO

scritto da: COMUNICAZIONELIVE | segnala un abuso

PADOVA, ARRIVANO I PRIMI TAMPONI RAPIDI A DOMICILIO

Paramedica propone gli innovativi tamponi “Nadal”: in soli 10 minuti l’esito direttamente a casa (o in azienda), con tanto di certificato. L’amministratore delegato, Cristian Borella: “Siamo tra i primi a proporre questa tipologia di lotta al Covid, sarà fondamentale per bloccare i focolai”


Si chiamano “Nadal” e sono la frontiera dei tamponi ultrarapidi. Dal test all’esito passano al massimo dieci minuti e danno garanzia sulla correttezza dell’analisi nel 95% dei casi. Di fatto, possono istantaneamente bloccare un focolaio sul nascere: se in un’azienda o in un’associazione sportiva un dipendente o un atleta si ammalano, il responsabile può nel giro di pochissimo tempo testare tutti le persone che potrebbero essere state contagiate ed immediatamente isolare quelli che hanno contratto l’infezione. I tamponi “Nadal”, prodotti in Germania, sono in commercio in Italia da pochi giorni e da lunedì 14 settembre saranno a disposizione anche a domicilio grazie a Paramedica, azienda padovana specializzata nel settore dell’assistenza.

È questa la novità con la quale ci si appresta a combattere contro i potenziali focolai di Covid che dovessero nascere questo autunno. “Sempre più aziende ed enti di vario genere ci contattano per aiutarli a gestire situazioni di emergenza”, spiega l’ad di Paramedica, Cristian Borella. “Per questo abbiamo deciso di organizzare dei servizi a domicilio di test sierologici rapidi (quelli noti per essere i “pungidito”) e di tamponi rapidi (quelli del “cotton fioc nel naso”). Fino a poco tempo fa mandavamo l’infermiere in azienda e fornivamo i risultati in 48 ore. Adesso basta attendere dieci minuti per capire se si è contratto o meno il virus e se l’infezione è in corso. Stiamo combattendo una battaglia decisiva contro la pandemia, siamo orgogliosi di essere in prima linea e per questo studiamo ogni giorno le novità del mercato per fornire tamponi e test sempre più rapidi ed efficaci”.

Paramedica, che già durante il lockdown si era distinta per la velocità dei propri test sierologici, opera nel settore dell’assistenza da quasi un ventennio: la nascita dell’azienda a Padova risale al 2001. Per i primi anni, la specializzazione era fornire personale infermieristico alle strutture convenzionate, adesso sta sempre più aumentando l’operatività sulla cura domiciliare. Ad aprile dello scorso anno il trasferimento dell’azienda a nella nuova sede di Ponte San Nicolò, sempre nel Padovano: da qui sono coordinati una sessantina di professionisti che si muovono tra Padova, Vicenza e Venezia per portare nelle case migliaia di prestazioni sanitarie all’anno.

In concreto, basta contattare il numero 049 761655 (operativo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17) per chiedere che un infermiere venga al proprio domicilio, faccia i prelievi necessari e quindi comunichi il risultato. Tale risultato sarà formalizzato in un documento scritto, che attesta la positività o meno del soggetto, che a quel punto potrà tornare alle proprie normali incombenze o porsi in quarantena, il tutto garantendo la privacy nelle operazioni. Il prezzo del servizio a domicilio del “pungidito” è di 39 euro, il tampone rapido costa invece 59 euro (spese entrambe detraibili), cifre che scendono se l’infermiere potrà fare più prelievi contemporaneamente, come ad esempio nelle aziende o presso gruppi e associazioni sportive.

SCHEDE DI APPROFONDIMENTO

COSA SONO I TEST SIEROLOGICI? I test sierologici rapidi, grazie ad una sola goccia di sangue, stabiliscono se la persona ha prodotto anticorpi e quindi è entrata in contatto con il virus. Quelli quantitativi, dove serve un prelievo, dosano in maniera specifica le quantità di anticorpi prodotti. In entrambi i casi si cercano le immunoglobuline IgM e IgG. Le IgM vengono prodotte per prime in caso di infezione, dopo qualche tempo il loro livello cala per lasciare spazio alle IgG. Quando nel sangue vengono rilevate queste ultime, le IgG, significa che la persona tendenzialmente è immune al virus. Il test deve essere eseguito da personale sanitario formato e protetto da mascherina, guanti, occhiali e camice monouso.

COSA SONO I TAMPONI RAPIDI? Il tampone serve a diagnosticare la presenza del virus nell'organismo e quindi a scoprire se c'è un'infezione in corso. Il tampone faringeo o naso-faringeo si esegue in pochi secondi tramite un bastoncino con una sorta di cotton fioc alla sua estremità. Il bastoncino viene inserito nella bocca (tampone faringeo) o nel naso (tampone naso-faringeo) del paziente. Il tampone viene poi analizzato immediatamente tramite l’utilizzo di appositi reagenti e dà risposte in pochi minuti, sancendo la “positività” o “negatività” al Covid-19 del paziente. Il tampone deve essere eseguito da personale sanitario formato e protetto da mascherina, guanti, occhiali e camice monouso.  



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Analisi a domicilio Roma sud – Prelievi domiciliari potenziati


Prelievi a domicilio Roma sud - Direttamente a casa tua senza nessun costo aggiuntivo


Analisi a domicilio Roma sud | Prelievi domiciliari Roma Sud


Prelievi a domicilio Roma sud e zona castelli romani


Prelievi del sangue a domicilio - Direttamente a casa tua senza nessun costo aggiuntivo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

VELVET MEDIA E’ “LEADER DELLA CRESCITA” E LANCIA L’INCUBATORE DI START UP: FATTURATO ATTESO DI 16 MILIONI DI EURO

VELVET MEDIA E’ “LEADER DELLA CRESCITA” E LANCIA L’INCUBATORE DI START UP: FATTURATO ATTESO DI 16 MILIONI DI EURO
Per il terzo anno consecutivo l’agenzia di marketing e vendita online è nella classifica del Sole 24 Ore dedicata alle aziende italiane a più alto tasso di sviluppo, seconda a livello nazionale nel settore pubblicità e marketing. Il titolare, Bassel Bakdounes: “Merito delle nostre strategie per la vendita online, ora continuiamo a crescere con Next Heroes, un innovation hub dove già operano 12 start up” Tris di Velvet Media, per il terzo anno consecutivo è “Leader della Crescita” per il Sole 24 Ore. L’attesa classifica, che ogni anno mette in fila le aziende a più alto tasso di sviluppo economico, quelle capaci di meglio interpretare le esigenze dei mercati e ad espandersi, vede l’agenzia di marketing e vendita online veneta al secondo posto a livello nazionale tra le agenzie che si occupano di m (continua)

INFORTUNI SUL LAVORO, LA NOVITA’ DI BRACCHI: VIDEOLEZIONI PERSONALIZZATE PER I DIPENDENTI

INFORTUNI SUL LAVORO, LA NOVITA’ DI BRACCHI: VIDEOLEZIONI PERSONALIZZATE PER I DIPENDENTI
Il gruppo logistico di Bergamo crea una scuola di formazione interna per spiegare i rischi sul lavoro. Sul fronte Covid, accelerazione sullo smart working. La novità: rimodulati gli spazi aziendali per garantire distanziamento interno e maggiore sicurezza nella ricezione dei camionisti Troppo spesso le lezioni sulla sicurezza nel mondo del lavoro sono teoriche. I professionisti chiamati a spiegare a operai e dipendenti cosa rischiano non possono conoscere nel dettaglio i rischi connessi all’azienda. E così si limitano a esempi generali, che spesso non sono davvero utili. Per questo motivo Bracchi Group ha deciso di avviare un progetto apripista nel mondo della logistica, c (continua)

FORMAZIONE NELL’ERA COVID. PARTNERSHIP TRA FÒREMA E H-FARM PER UN’UNICA PIATTAFORMA DI E-LEARNING

FORMAZIONE NELL’ERA COVID. PARTNERSHIP TRA FÒREMA E H-FARM PER UN’UNICA PIATTAFORMA DI E-LEARNING
Maize.Plus sarà il punto di riferimento per il corporate e-learning proposto da Fòrema- IlCuborosso e la piattaforma di innovazione H-FARM. Ad oggi, Maize.Plus ha già attivi 45 corsi in cinque lingue, più di 80 mila gli utenti in tutto il mondo. Matteo Sinigaglia, direttore generale di Fòrema: “Servizio fondamentale per la formazione in smart working”. Mauro Iannizzi di H-FARM: “Saranno aggiunti nuovi contenuti ogni mese” Una delle più grandi sfide delle aziende è quella di stimolare i dipendenti ad un continuo up-skilling e re-skilling, mantenendoli coinvolti e spronandoli a migliorare, in particolare su temi come l’innovazione, il digitale, i nuovi modelli di business e le soft skill. “Un’esigenza che adesso è necessario portare avanti in smart working”, spiega Matteo Sinigaglia, direttore generale di Fòrema (continua)

SCUOLE, OSPEDALI E COMUNI: BOOM DI RICHIESTE PER LE COLONNINE ANTI-COVID DI BORINATO SECURITY

SCUOLE, OSPEDALI E COMUNI: BOOM DI RICHIESTE PER LE COLONNINE ANTI-COVID DI BORINATO SECURITY
Dall’ospedale di Vicenza al comune di Gambellara, passando per gli istituti superiori di Chiampo. Circa diecimila installazioni in tutta Italia, l’azienda di Val Liona sta garantendo la sicurezza per gli enti pubblici. Moltissime richieste da parte di scuole: per le materne il dispositivo si trasforma in un orsetto, per le elementari in un boy scout e diventa elegante colonnina per le superiori. Il titolare, Leonardo Borinato: “Controllano la temperatura e disinfettano le mani dei bambini come fosse un gioco, nelle scuole siamo in prima linea nella lotta alla pandemia” L’emergenza Covid ha stravolto la vita quotidiana, ha ristretto gli spazi d’azione e ci ha costretti a rituali prima impensabili: uso della mascherina, distanziamento sociale, disinfezione di ambienti e mani, controllo della temperatura prima di entrare in negozi o stazioni. Per questo Borinato Security (azienda di di Val Liona, nel Vicentino) ha deciso di brevettare una innovativa colonnina (continua)

WEBINAR DI FÒREMA SU LAVORO IBRIDO E DIGITALE, ECCO LE NUOVE PROFESSIONI IN EPOCA DI PANDEMIA

WEBINAR DI FÒREMA SU LAVORO IBRIDO E DIGITALE, ECCO LE NUOVE PROFESSIONI IN EPOCA DI PANDEMIA
Meeting digitale martedì 3 novembre col professor Paolo Gubitta, si parlerà dell’evoluzione delle competenze lavorative alla luce dell’emergenza Covid. Il direttore generale di Fòrema, Matteo Sinigaglia: “Fondamentale imparare a relazionarsi online coi clienti” Si intitola “Le competenze digitali nella vendita e nella gestione delle merci” l’evento on line organizzato per martedì 3 novembre da Fòrema, ente di formazione padovano. Un webinar di due ore, incentrato sul tema del lavoro ibrido. Tra i relatori il professor Paolo Gubitta, ordinario di Organizzazione aziendale e presidente del corso di laurea in Economia dell’università di Padova, che si (continua)