Home > Eventi e Fiere > Il ruolo delle reti di patologia nella gestione delle malattie rare: l’esempio della SMA

Il ruolo delle reti di patologia nella gestione delle malattie rare: l’esempio della SMA

scritto da: Motore sanita | segnala un abuso

Il ruolo delle reti di patologia nella gestione delle malattie rare: l’esempio della SMA

Asiago-Gallio, 22 Settembre 2020 – Alla settima edizione della Summer School di Motore Sanità su “Innovazione e salute in un mondo globale”, si è discusso del ruolo delle reti di patologia nella gestione delle malattie rare: l’esempio della SMA, organizzata con il contributo incondizionato di Biogen.


"La SMA è una delle malattie neuromuscolari rare e la sua rete di assistenza è all’interno di quella programmata per le malattie rare in ogni Regione. Tale rete per malati rari è costituita da due elementi: il primo sono i centri di riferimento, il secondo la rete data dall’insieme degli Ospedali di prossimità e delle cure primarie e territoriali fino all’assistenza domiciliare integrata. Con questa rete sono stati seguiti in Veneto circa 49.000 malati rari di cui 43.000 residenti in Veneto, tra questi 150 sono le SMA attualmente seguite di cui 135 residenti in Veneto", ha dichiarato Paola Facchin, Coordinamento Malattie Rare Regione del Veneto 

“È stato molto produttivo vedere discussi insieme le criticità e gli obiettivi raggiunti, così come è stato importante osservare la collaborazione inter regionale tra il Veneto e l’Emilia Romagna. Anche se siamo sulla buona strada dobbiamo aumentare le interazioni concrete e fare rete in modo trasparente e sempre nell’interesse dei pazienti", ha detto Alessandra Ferlini, Direttore UO Genetica Medica, AOU "Sant'Anna", Università di Ferrara 

“Ogni volta che un nostro paziente non fa un giorno di terapia intensiva può dare ausili e protesica a 1,7 pazienti per un anno, perché il costo in una terapia intensiva a determinati livelli è di circa 3.800 euro al giorno. Connettiamo i nostri sistemi informativi e con le informazioni privilegiate che possiamo avere in Italia costruiamo un modello più orientato al cittadino”, ha sottolineato Gino Gumirato, Presidente Fondazione Federico Milcovich Onlus 

“Dal punto di vista medico clinico quello che in questo momento sarebbe utile è una relazione più diretta con la rete farmaceutica, per l’accesso ai trattamenti extra LEA. Stiamo parlando di malattia rara, dobbiamo andar fuori dal paradigma dello studio doppio cieco controllato, che ci blocca nella somministrazione di farmaci che possono essere efficaci per il singolo paziente”, ha concluso Elena Pegoraro, Professore Associato di Neurologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Padova 

Ufficio stampa Motore Sanità

comunicazione@motoresanita.it

Francesca Romanin - Cell. 328 8257693    

Marco Biondi - Cell. 327 8920962


Fonte notizia: https://www.motoresanita.it/


webinar | summer school 2020 | motore sanità | malattie rare | SMA |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Caratteristiche e diagnosi delle malattie rare


Invio telematico dei corrispettivi: la soluzione Sma.RT® di BBC Technologies tutela gli esercenti dai rischi amministrativi/penali


Marcia dei Malati Rari per le strade di Milano


Giovedì 28 febbraio Nutri-RARE, il cibo come medicina, uno sguardo al passato per immaginare il futuro


BBC Technologies introduce nel retail la soluzione Sma.RT® per la gestione sicura degli scontrini elettronici


Massimo Giannilivigni di BBC Technologies: soluzioni telematiche per il Retail che cambia


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Farmaco equivalente: “Dopo anni, pur garantendo sostenibilità al SSN e risparmio ai cittadini, il loro uso in Italia è ancora a macchia di leopardo”

Farmaco equivalente: “Dopo anni, pur garantendo sostenibilità al SSN e risparmio ai cittadini, il loro uso in Italia è ancora a macchia di leopardo”
19 ottobre 2020 - I farmaci equivalenti avendo stesso principio attivo, concentrazione, forma farmaceutica, via di somministrazione e indicazioni di un farmaco di marca non più coperto da brevetto (originator), sono dal punto di vista terapeutico, equivalenti al prodotto di marca ma molto più economici, con risparmi che vanno da un minimo del 20% ad oltre il 50%. Questo è fondamentale per mantenere sostenibile l’SSN, consentendo da un lato di liberare risorse indispensabili a garantire una sempre maggiore disponibilità di farmaci innovativi, dall’altro, al cittadino di risparmiare di propria tasca all’atto dell’acquisto dei medicinali. Ma l’uso del farmaco equivalente in Italia è ancora basso rispetto ai medicinali di marca, dall’analisi dei consumi p (continua)

Esperti si confrontano in Regione Campania: “Necessario un maggior impiego dei farmaci biosimilari”

Esperti si confrontano in Regione Campania: “Necessario un maggior impiego dei farmaci biosimilari”
Napoli, 17 ottobre 2020 - I farmaci biosimilari rappresentano una grande opportunità per la sostenibilità dei sistemi sanitari a livello mondiale. Grazie al loro impiego è possibile trattare un numero maggiore di pazienti garantendo più salute a parità di risorse per ampliare le attuali opportunità terapeutiche con trattamenti più precoci e creare spazio all’innovazione farmacologica. Innovazione che fortunatamente sta producendo nuove possibilità di cura per diverse aree terapeutiche e patologie a prognosi infausta. Per affrontare questi temi, Motore Sanità ha organizzato il Webinar ‘BIOSIMILARI CAMPANIA UN TRENO DA NON PERDERE’, una tavola rotonda virtuale che vede il coinvolgimento dei massimi esperti che possono rappresentare i differenti punti di vista in materia, con l’obiettivo di condividere le buone pratiche messe in campo e definire al meglio i percorsi per sfruttare a pieno le opportunità, per (continua)

Focus I farmaci equivalenti motore di sostenibilità per il SSN - Bologna, 19 Ottobre 2020 - ORE 10

Focus I farmaci equivalenti motore di sostenibilità per il SSN - Bologna, 19 Ottobre 2020 - ORE 10
Il prossimo lunedì 19 ottobre dalle ore 10 alle 13, si terrà il webinar ‘FOCUS I FARMACI EQUIVALENTI MOTORE DI SOSTENIBILITÀ PER IL SSN’, organizzato da MOTORE SANITÀ. Durante il webinar verrà affrontato il tema dei farmaci equivalenti. Nei primi nove mesi del 2019, il consumo degli equivalenti di classe A è risultato concentrato al Nord (37,3% unità e 29,1% valori), rispetto al Centro (27,9%; 22,5%) ed al Sud Italia (22,4%; 18,1%). Quali i motivi di queste differenze? La scelta deve coinvolgere medico, farmacista e paziente correttament (continua)

Biosimilari Campania. Un treno da non perdere - 16 Ottobre 2020 - ORE 15

Biosimilari Campania. Un treno da non perdere - 16 Ottobre 2020 - ORE 15
Il prossimo venerdì 16 ottobre dalle ore 15 alle 17, si terrà il webinar ‘BIOSIMILARI CAMPANIA UN TRENO DA NON PERDERE’, organizzato da MOTORE SANITÀ. I farmaci biosimilari rappresentano una grande opportunità per la sostenibilità dei sistemi sanitari a livello mondiale. Attraverso il loro impiego, nel rispetto delle attuali normative internazionali e nazionali è opinione comune che si possa consentire il trattamento di un numero maggiore di pazienti garantendo più salute a parità di risorse e creare spazio all’innovazione farmacologica. Motore (continua)

Cirrosi epatica: “Aderenza alle terapie, prevenzione e presa in carico ospedale/territorio per migliorare qualità di vita e sostenibilità al SSN”

Cirrosi epatica: “Aderenza alle terapie, prevenzione e presa in carico ospedale/territorio per migliorare qualità di vita e sostenibilità al SSN”
In Italia una patologia che conta circa 20.000 decessi l’anno Bologna, 13 ottobre 2020 -Aderenza alla terapia di mantenimento e prevenzione di complicanze gravi quali l’encefalopatia epatica e l’ascite, potenziare l’assistenza infermieristica territoriale, formare il paziente e caregiver, rendere sostenibili le cure e di conseguenza aumentare l’aspettativa e la qualità di vita. Questi gli argomenti discussi durante il Webinar ‘La realtà italiana della c (continua)