Home > Cultura > L’Olanda, un centro di produzione e smistamento europeo della droga

L’Olanda, un centro di produzione e smistamento europeo della droga

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

L’Olanda, un centro di produzione e smistamento europeo della droga

Quando si parla di traffico di droga in Europa, i Paesi Bassi sono tra le nazioni che si sentono nominare più di frequente.


La cronaca di questi giorni ci racconta di un’operazione delle squadre mobili di Napoli e Caserta che hanno sgominato una banda di trafficanti di cocaina, il traffico avveniva tra l’Olanda e la Campania. Ovviamente si tratta di traffico gestito dalle famiglie mafiose della zona.

C’è da chiedersi come mai la mafia vada a comprare la cocaina in Olanda piuttosto che direttamente dai produttori sudamericani. La risposta è che sono proprio i trafficanti internazionali, quelli che dal Sudamerica fanno arrivare la roba in Europa, che scelgono il porto di Rotterdam come destinazione preferita, si tratta di un giro di affari di 24 miliardi di euro all’anno.

Ma non è tutto. L’Olanda non è solo un punto di passaggio del traffico, ma è anche un grande produttore di droga: nelle regioni del Brabante e in Limburgo si producono Metamfetamina (il Crystal Meth di Breaking Bad…) ed Ecstasy, e innumerevoli sono le serre dove viene coltivata la cannabis.

Sarà un caso che proprio l’Olanda è stata la nazione battistrada per la legalizzazione delle droghe leggere, in particolar modo la cannabis, molti anni fa? A quanto pare, droga chiama droga. La commercializzazione della cannabis (sebbene non libera ma regolamentata) richiama tossicodipendenti da tutto il mondo che, mascherati da turisti, vanno ad Amsterdam per fumarsi spinelli e mangiare le torte alla “Maria”.

Ecco che tale turismo non si accontenta della sola marijuana… e il mercato risponde con una vasta offerta di altre sostanze, alcune prodotte in loco. Da qui al traffico internazionale il passo è breve, dovunque ci sia un’attività fiorente è naturale che l’imprenditore desideri espandere il business.

Tutto questo dovrebbe farci riflettere sull’opportunità di legalizzare la cannabis in Italia, e sulla urgente necessità di efficaci attività di informazione e prevenzione con i giovani. E ci sono delle associazioni che si stanno prendendo responsabilità di questa situazione.

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga e l’alcool non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o se ne promuova l’uso.

Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

Scientology | Droga | Un mondo libero dalla droga | L Ron Hubbard | Olanda | cannabis | marijuana | cocaina |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Aeroporti di Roma: Fabrizio Palenzona "niente più bagagli smarriti con Net 6000"


Aliexpress e dogana: come comportarsi.


L’Olanda è uno dei maggiori produttori mondiali di droga


26 giugno 2020 - Giornata mondiale contro il consumo e il traffico illecito di droga


Avancon ha realizzato il centro di distribuzione per Samsung


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L'abuso di farmaci è secondo solo alla marijuana

L'abuso di farmaci è secondo solo alla marijuana
Nel mondo della tossicodipendenza, l’abuso di farmaci è ormai come diffusione al secondo posto dietro alla marijuana I farmaci prescritti fanno parte della vita di milioni di persone, negli Stati Uniti il 48% delle persone assume almeno un farmaco con regolarità, mentre l'11% assume cinque o più farmaci ogni mese. Particolarmente comune tra questi farmaci è il Vicodin, un antidolorifico oppiaceo che ora è il farmaco più comunemente prescritto negli Stati Uniti. Solo nel 2010 sono state scritte più di 130 mi (continua)

A fine agosto il primo Motogiro nazionale contro la droga

A fine agosto il primo Motogiro nazionale contro la droga
I volontari dell’associazione Dico No alla Droga saranno in tour per tutta l’Italia con le loro motociclette, per testimoniare il loro impegno contro la droga, l’abuso di alcol e farmaci. I motociclisti volontari dell’associazione “Dico No alla Droga” hanno organizzato il primo Motogiro Nazionale. Il motto del motogiro è “Mettiamoci in moto per un’Italia libera dalle droghe”, e toccherà a partire dal 30 agosto 2021 le città di Milano, Firenze, Roma, Napoli, Martina Franca, Senigallia, Modena e Padova.Questa manifestazione è nata dalla passione di alcuni motociclisti sensibili (continua)

La campagna della Via della Felicità arriva a Scandicci

La campagna della Via della Felicità arriva a Scandicci
I volontari dell’associazione “La Via della Felicità” hanno distribuito opuscoli contenenti 21 precetti non religiosi utili a migliorare la propria vita e quella degli altri Lo scorso giovedì 22 luglio 2021 a Scandicci i volontari della campagna “La Via della Felicità” hanno distribuito alla cittadinanza centinaia di opuscoli. “La Via della Felicità” è un’associazione internazionale che ha come scopo la diffusione e la distribuzione del libretto omonimo, attiva in oltre 170 nazioni. Oltre alla distribuzione del libretto, i volontari si impegnano in attività di (continua)

Al bagno “Il Faro” di Castiglione della Pescaia calcetto e prevenzione sulla droga

Al bagno “Il Faro” di Castiglione della Pescaia calcetto e prevenzione sulla droga
I volontari dell’associazione “Un Mondo Libero dalla Droga” parteciperanno a un torneo di calcetto organizzato dal bagno “Il Faro” e distribuiranno opuscoli di prevenzione sulla droga ai giovani e ai bagnanti. Il prossimo sabato 31 luglio 2021 è in programma allo stabilimento balneare “Il Faro” di Castiglione della Pescaia una importante iniziativa che riguarda sia lo sport che la prevenzione sulla droga. Il gestore del bagno Alessio Milani ha voluto questa iniziativa per sensibilizzare giovani e bagnanti al problema della tossicodipendenza. Il torneo di calcetto, che vedrà squadre provenire da v (continua)

Non solo il Dr House abusa di farmaci

Non solo il Dr House abusa di farmaci
I medici e gli infermieri sono a contatto quotidiano con farmaci che sono sostanze stupefacenti; alcuni di loro approfittano della loro posizione per abusarne, o per rivenderli. Chi si fa visitare da un medico confida in una diagnosi onesta e in una prescrizione di farmaci appropriata. E se invece il medico preparasse false prescrizioni con il nome del paziente per procurarsi i farmaci di cui abusa? E se stesse rubando morfina dalla flebo di un familiare sottoposto a cure palliative? La maggior parte delle persone rimane scioccata nell'apprendere che i propri medici (continua)