Home > Altro > Ernia ombelicale e tecnica chirurgica di ernioplastica | Dott. Carlo Farina

Ernia ombelicale e tecnica chirurgica di ernioplastica | Dott. Carlo Farina

scritto da: Simona | segnala un abuso

 Ernia ombelicale e tecnica chirurgica di ernioplastica | Dott. Carlo Farina

Ernia ombelicale: L'ombelico o ombellico è una delle zone del nostro addome considerata più debole e dove per diverse ragioni, costituzionali, gravidanza, aumento di peso, si può verificare la formazione di un'ernia, chiamata ernia ombelicale.


Ernia ombelicale e tecnica chirurgica di ernioplastica | Dott. Carlo Farina.

Ernia ombelicale:

L'ombelico o ombellico è una delle zone del nostro addome considerata più debole e dove per diverse ragioni, costituzionali, gravidanza, aumento di peso, si può verificare la formazione di un'ernia, chiamata ernia ombelicale.

Questa è una protrusione di un viscere addominale attraverso un'apertura della parete muscolo-fasciale addominale.

Quando il difetto è piccolo, generalmente il contenuto è costituito solo dal grasso addominale ( omento) che anche in caso di strozzamento da effetti contenuti; quando invece l'ernia ombelicale è di dimensioni maggiori, possono impegnarsi nel suo interno tratti di intestino causando danni anche gravi.

Informazioni post operatorie dopo intervento ernioplastica ombelicale:

La parte operata rimane generalmente indolore per alcune ore dopo l'intervento grazie al' anestetico locale.

Qualora compaia una dolenzia, assumere l'antidolorifico prescritto nella lettera di dimissione allegata. La tolleranza e la soglia del dolore variano sensibilmente da paziente a paziente, perciò qualcuno necessiterà di analgesici per 4-5 giorni, mentre altri nulla.

I pazienti operati per ernie voluminose avranno in genere più fastidi nel postoperatorio specialmente durante i cambi di posizione ovvero dalla posizione sdraiata a seduta e da questa alla posizione retta e viceversa.

Una volta assunta la posizione desiderata il dolore regredirà prontamente l' uso di una PANCERA ELASTICA POSTOPERATORIA, solo di giorno, per 30 giorni, allevierà i fastidi.

E' da sottolineare come una modesta attività fisica attenui, nonchè favorisca, la più rapida scomparsa del dolore.

E' pertanto concesso nell'immediato postoperatorio e nei giorni successivi, si possa camminare e salire le scale, a meno di altre indicazioni del chirurgo.

La rete, spesso utilizzata per questa operazione, rende la riparazione estremamente forte e solida immediatamente. L'attività sportiva verrà ripresa gradatamente alla fine del primo mese dall' intervento. L'incisione chirurgica è chiusa con punti intradermici ovvero interni che si riassorbono da soli (non ci sono punti visibili sulla pelle).

Un cerottino (steristrips) impermeabile bianco, proteggendo la ferita chirurgica consente al paziente di poter fare la doccia dopo 3 giorni dall'intervento.

Dopo la doccia si deve togliere senza timore il cerotto grande, si può disinfettare sopra i cerottini e si deve rimettere un cerotto grande.

Consigliamo l'uso di una borsa di ghiaccio sull'ombellico per un ora almeno tre volte al giorno per due giorni: diminuisce il gonfiore, l'ematoma ed il dolore sulla parte.

Nel periodo postoperatorio il paziente potrà fare tutto ciò che si sente in grado di fare ad ecezione di sforzi fisici compreso gli sforzi per evacuare.

Dovrà infatti evitare cibi troppo pesanti, bere almeno due litri di liquidi - acqua non gasata, the, succhi di frutta, brodo, ecc. - per i primi giorni, al fine di favorire e funzioni intestinali.

Eventualmente potrà eseguire un microclistere o applicare una supposta lassativa dopo il secondo giorno.

Si consiglia di evitare la guida della macchina per i primi 3 giorni.

Dopo l'intervento, e nei giorni successivi, il paziente potrebbe, osservare una serie di possibili situazioni:

- dolore nella regione operata : di varia intensità e controllabile con gli analgesici;

- febbre ( senza tremori e/o brividi di freddo): la normale reazione dell'organismo allo stress operatorio;

- ecchimosi (colorazione blu-nerastra) sulla pelle della regione omelicale estesa fino al pube: tende a scomparire in un paio di settimane;

- gonfiore, talvolta molto evidente, nella stessa regione: regredisce dopo 1 - 2 settimane (utile la borsa di ghiaccio).

- qualche goccia di sangue sulla medicazione;

Raramente possono essere presenti lievi bruciori, piccole fitte e mancanza di sensibilità: tali effetti si attenueranno sino a scomparire nel giro di qualche settimana.

Nella regione ombelicale, nel giro di una settimana si formerà una zona dura: questa è dovuta alla normale reazione cicatriziale dei tessuti.

Tenderà a scomparire completamente nel giro di due mesi. Tali eventi sono assolutamente normali e previsti.

Non devono, pertanto, generare alcuna preoccupazione se presenti nella forma descritta.

Qualora alcune di queste situazioni dovessero assumere dimensioni notevoli (febbre a 39°C con brividi di freddo e/o tremori, dolore intenso e insopportabile, gonfiore abnorme, franco sanguinamento della ferita) il paziente dovrà avvisare prontamente l'équipe chirurgica.

www.carlofarina.it


Fonte notizia: http://www.carlofarina.it/


ernia Roma | ernioplastica Roma | chirurgia laparoscopica Roma | chirurgia ernia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ERNIA OMBELICALE INDICAZIONI POST INTERVENTO CHIRURGICO


Ernia Roma: Chirurgo Carlo Farina e la chirurgia laparoscopia


Ernia Center - nasce a Villa Rizzo il nuovo Centro dedicato alla diagnosi e cura delle patologie della parete addominale


ERNIA INGUINALE - LA CHIRURGIA – Chirurgo Carlo Farina


le cause dell’ERNIA INGUINALE :sforzo fisico;obesità;rapido dimagrimento;debolezza muscolare.COME INTERVENIRE?


ERNIA ROMA il Dott. CARLO FARINA esperto in chirurgia mini invasiva per patologie quali ERNIA inguinale- femorale – ombelicale- addominale laparocele


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Campi da golf a Roma Country Club Castelgandolfo

Campi da golf a Roma Country Club Castelgandolfo
Campi da golf a Roma: il Country Club Castelgandolfo conferma l'abbonamento OPEN GOLF anche per l'anno 2021. ISCRIVITI SUBITO PER IL 2021!!! L’offerta OPEN GOLF Campi da golf a Roma     Country Club Castelgandolfo.Campi da golf a Roma Benessere per il corpo e la mente, sport all’aria aperta, natura incontaminata al Country Club Castelgandolfo. Vieni a scoprire il gioco del golf!Il golf permette di passeggiare su lunghi percorsi, che permettono al giocatore di stare a contatto con la natura e respirare aria pulita, lontano dallo smog ci (continua)

Patch Panel Kronecker Delta srl

Patch Panel Kronecker Delta srl
Patch Panel | Kronecker Delta srl Il Patch Panel è un componente passivo che fa parte del sistema di cablaggio strutturato. E’ un pannello forato contenuto,,, Patch Panel | Kronecker Delta srlIl Patch Panel è un componente passivo che fa parte del sistema di cablaggio strutturato.E’ un pannello forato contenuto in un armadio in grado di ospitare connettori da parete. Sui connettori da parete si attestano i cavi che fanno parte del cablaggio orizzontale e verticale del cablaggio strutturato.Patch Panel: il suo scopo è rendere flessibile il cablaggio (continua)

Check UP malattie metaboliche | Poliambulatoril Lazio Korian

Check UP malattie metaboliche | Poliambulatoril Lazio Korian
Check UP malattie metaboliche | Poliambulatoril Lazio Korian Prevenzioni e diagnosi precoce per la cura e il benessere con Check UP studiati per specifiche... Check UP    malattie metaboliche | Poliambulatori  Lazio KorianPrevenzioni e diagnosi precoce per la cura e il benessere con Check UP studiati per specifiche malattie che colpiscono la donna, l’uomo e il bambino.Check UP - MALATTIE METABOLICHELe analisi sono il presupposto per individuare possibili patologie che riguardano il metabolismo dei nutrienti, normalmente contenuti negli a (continua)

Ortopanoramica Cone Beam Poliambulatori Lazio Korian

Ortopanoramica Cone Beam Poliambulatori Lazio Korian
Ortopanoramica Cone Beam presso i nostri Poliambulatori sarà possibile eseguire l'rx ortopanoramica e ortopanoramiche anche Cone Beam. La Cone Beam....  Ortopanoramica Cone Beam Presso i nostri Poliambulatori sarà possibile eseguire l'rx ortopanoramica e ortopanoramiche anche Cone Beam.Ortopanoramica Cone Beam: la tomografia computerizzata Dentale Cone Beam (CBCT), o più esattamente definita di recente CB3D ha rivoluzionato la diagnostica radiologica odontoiatrica e maxillo-facciale rendendo disponibili ricostruzioni 3D delle strutture anat (continua)

Risonanza magnetica aperta sotto carico in piedi

Risonanza magnetica aperta sotto carico in piedi
Risonanza magnetica aperta sotto carico in piedi installata presso il Poliambulatorio Sanem Somalia. Scopriamo le potenzialità diagnostiche del macchinario Risonanza magnetica aperta sotto carico in piediLa Risonanza magnetica aperta sotto carico in piedi un'apparecchiatura ad elevatissime performance permette lo studio delle articolazioni e della colonna vertebrale IN PIEDI e quindi sotto carico. G-SCAN è un valido aiuto diagnostico in quanto può fornire ulteriori informazioni rispetto al sistema tradizionale che prevede l'esecuzione della RISONANZA (continua)