Home > Libri > Al Teatro Arciliuto la silloge poetica “Quarant’anni in versi” di Francesco Basile (Roma, 8 ottobre)

Al Teatro Arciliuto la silloge poetica “Quarant’anni in versi” di Francesco Basile (Roma, 8 ottobre)

scritto da: PromoSocial | segnala un abuso

Al Teatro Arciliuto la silloge poetica “Quarant’anni in versi” di Francesco Basile (Roma, 8 ottobre)

Giovedì 8 ottobre alle ore 20, presso il Teatro Arciliuto di Roma (Palazzo Chiovenda, Piazza Montevecchio 5) si terrà la presentazione della raccolta di poesie "Quarant’anni in versi" di Francesco Basile, edito dalla casa editrice Kimerik.


Alla presentazione interverranno, oltre l'autore, Antonella Rizzo, poetessa, scrittrice e giornalista; Mary Tagliazzucchi, giornalista del quotidiano “Il Tempo” e prefatrice del volume; Giovanni Samaritani, direttore artistico dell’Arciliuto. L’attrice Priscilla Terenzi leggerà alcuni brani del libro. Gli intermezzi e il commento musicale ai versi saranno affidati alla chitarra del cantautore paraguaiano Raul Martin Hebein. Una parte del ricavato derivante dalla vendita del libro sarà devoluto ad Emergency, l'associazione umanitaria fondata da Gino Strada che fornisce cure mediche nei paesi in guerra e nei paesi poveri.

Francesco Basile, siciliano di origine ma romano di adozione, ha conseguito il diploma di Teatro all'accademia di Arte drammatica Pietro Scharoff di Roma (2006). Ed è di casa al Teatro Arciliuto, dove ha presentato già in passato i suoi libri. Non a caso “Qualche passo dopo l’anima” reca la prefazione scritta a quattro mani da Enzo Samaritani, fondatore dell’Arciliuto, e dal figlio Giovanni, che ne hanno incoraggiato il talento artistico e la vena poetica. Dunque, la cinquecentesca dimora nei pressi di Piazza Navona, che ospita il teatro della musica e della poesia, farà da cornice a un evento pensato come sintesi di parole e note, riflessioni ed emozioni.

"Quarant'anni in versi" è la terza silloge di Francesco Basile, dopo “Qualche passo dopo l’anima” (2016) e “Anima” (2009). Il libro raccoglie 40 liriche. Alcune sono riconducibili alla poetica dell'impegno civile: tale è, per esempio, quella che anima le liriche "30 aprile 1977", dedicate al movimento delle madri di Plaza de Mayo a Buenos Aires, "E non ho paura di loro" sullo sterminio delle tribù dei nativi d'America; ma anche "Il treno senza ritorno" che evoca i convogli ferroviari stipati di prigionieri ebrei e diretti nei campi di sterminio nazisti. Altre, scritte nei mesi del lockdown, riflettono il dramma vissuto dal Paese durante l'emergenza del Covid-19, come "Bergamo accese le luci" e "L'ultima ora del mio amico". Altre poesie ancora sono incentrate sull'amore, inteso nella sua accezione più ampia.
L'autore, attraverso le sue liriche, intende dare voce agli ultimi, ai vagabondi, ai senzatetto, ai migranti, ai sepolti dalla storia. Emblematica, da questo punto di vista, la poesia "A chi non ha voce" dove si augura che le pietre servano a costruire ponti e strade. E non muri. Per unire i popoli in un mondo finalmente pacificato.

I posti per gli spettatori, nel rispetto delle normative Anti-Covid, saranno contingentati: pertanto è consigliato prenotare, telefonando allo 066879419 oppure 3338568464, o scrivendo a info@arciliuto.it. L'ingresso è gratuito.


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Maurizio Ponticello presenta il romanzo storico edito da Mondadori “La vera storia di Martia Basile”


FESTIVALMENTE FM – ONDE CEREBRALI: AL TEATRO ARCILIUTO IN ARRIVO LA QUARTA EDIZIONE


Al Via la 6ª Ed. di “FestivalMente FM – Onde Cerebrali - THE ART OF MIXING” -


“Le Dissolute Assolte” tornano in scena al Teatro Arciliuto di Roma (27 Febbraio - 18 Marzo 2018)


Al via la 3° EDIZIONE di “FestivalMente FM – Onde Cerebrali - THE ART OF MIXING”


Roma: al @TeatroArciliuto il 30 novembre Ziad Trabelsi presenta “Liu’ud”, l’Incontro musicale tra l’Oud e il Liuto


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

GIORNI | Ottimismo e allegria nel nuovo singolo per l’estate dei Cosatinta

GIORNI | Ottimismo e allegria nel nuovo singolo per l’estate dei Cosatinta
È in radio, e dal 23 maggio negli store e sulle piattaforme digitali “GIORNI", il nuovo singolo per l'estate dei Cosatinta. Il brano è scritto da Gianna Simonte (voce della band), da Giuseppe Morana (piano e voce) e Peppe Maggio (chitarra e voce) ed è stato prodotto e arrangiato in collaborazione con Max Minoia presso il Biscuit Studios di Roma. "GIORNI" è un brano che parla di un nuovo inizio, di speranza e di ottimismo, della voglia di ritrovarsi e di stare insieme, lasciandoci alle spalle al più presto le (continua)

Riparte al Teatro Arciliuto il format PER CHI SUONA LA CAMPANA? giunto alla NONA EDIZIONE (Roma, 26 ottobre)

Riparte al Teatro Arciliuto il format PER CHI SUONA LA CAMPANA? giunto alla NONA EDIZIONE (Roma, 26 ottobre)
Il primo appuntamento della stagione è con i fondatori del format, ovvero Ernesto Bassignano Fabrizio Emigli Lino Rufo e Erminio Sinni, in programma per lunedì 26 Ottobre 2020 a partire dalle ore 20. Ideato per ricordare Giancarlo Cesaroni, il #Folkstudio e le sue “stanze polverose” “Per Chi Suona la Campana?” è l’evento stabile dei Lunedì de “L’Arciliuto” frequentato dai cantautori di tutta Italia fin dal 2012.La nona edizione propone anche quest’anno la formula dell’appuntamento quindicinale che accompagnerà il pubblico del Teatro Arciliuto per tutta la stagione (da ottobre a maggio), c (continua)

Al Teatro Arciliuto i Salotti Culturali di e con Sasa' Calabrese (Roma, 14-15 Ottobre)

Al Teatro Arciliuto i Salotti Culturali di e con Sasa' Calabrese (Roma, 14-15 Ottobre)
Mercoledì 14 e Giovedì 15 ottobre 2020 al Teatro Arciliuto di Roma al via i "Salotti Culturali" di e con Sasà Calabrese. Si parte Mercoledì 14 ottobre con “Genova per noi“, l’occasione per parlare di  Genova e dei suoi luoghi cantati e vissuti dai massimi interpreti della “scuola genovese”, della canzone e della poesia. Sarà poi la volta del secondo appuntamento previsto per Giovedì 15 ottobre con “Intorno a Lucio Dalla” ovvero un viaggio nella forma canzone del “genietto” bolognese e la trasformazione che (continua)

Andrea Giraudo Live al Teatro Arciliuto (Roma, 10 ottobre)

Andrea Giraudo Live al Teatro Arciliuto (Roma, 10 ottobre)
Sabato 10 ottobre 2020 serata all'insegna della canzone AUTORALE. Per la prima volta al Teatro Arciliuto di Roma, con un doppio spettacolo, si esibirà il cantautore cuneese ANDREA GIRAUDO. I live di Andrea Giraudo non hanno bisogno di rocambolesche scenografie o di effetti speciali, lo spettacolo è lui, la sua musica, la sua voce e un pianoforte, riportando ad un'essenza naturale lo scopo delle note.Andrea Giraudo LIVE- 1°: dalle ore 19,00, aperitivo & drink, dalle ore 19,30 spettacolo nella sala teatro- 2°: dalle ore 20,30 Aperitivo-cena con buffet & drink, dalle ore 21,30, (continua)

Giandomenico Anellino, Una chitarra d'autore - Al Teatro Arciliuto il martedì sera, dal 6 ottobre all'8 dicembre

Giandomenico Anellino, Una chitarra d'autore - Al Teatro Arciliuto il martedì sera, dal 6 ottobre all'8 dicembre
Il martedì sera, dal 6 ottobre all'8 dicembre 2020, al Teatro Arciliuto in Roma - Una chitarra d'Autore - Dieci appuntamenti con Giandomenico Anellino, chitarrista famoso per le sue molteplici collaborazioni musicali, che lo hanno visto accanto ai più grandi artisti italiani e stranieri come Claudio Baglioni, Renato Zero, Zucchero, Amedeo Minghi, Massimo Ranieri, e stranieri come Josè Carreras, Randy Crowford, Dee Dee Bridgewater, Dionne Warwick, Brian Adams, Lionel Ritchie, Noa, Al Jarreau ed altri. Il recital "Una chitarra d'Autore" racconta, attraverso le emozioni note di una sola chitarra, gran parte della musica italiana con omaggi musicali dedicati a Domenico Modugno,Lucio Battisti.Lucio Dalla,Francesco De Gregori,Claudio Baglioni ed al M° Ennio Morricone.Un viaggio musicale attraverso le melodie che tutto il mondo ci invidia. Il repertorio dei concerti comprende inoltre un omaggio ai B (continua)