Home > Cultura > “Il futuro è guardare oltre” - mostra fotografica open air dedicata all’impegno ambientale e sociale dell’Industria di Marca

“Il futuro è guardare oltre” - mostra fotografica open air dedicata all’impegno ambientale e sociale dell’Industria di Marca

scritto da: CLAUDIO.DI.SALVO | segnala un abuso

“Il futuro è guardare oltre” - mostra fotografica open air dedicata all’impegno ambientale e sociale dell’Industria di Marca


E’ in corso fino al 31 ottobre nella centralissima via Mercanti, a pochi passi da piazza Duomo a Milano, la mostra fotografica open air “Il Futuro è guardare oltre – Industria di Marca e Sostenibilità”.

 L’esposizione, promossa da Centromarca, patrocinata dal Comune di Milano, inserita nel calendario di manifestazioni del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2020, organizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (Asvis), documenterà l’ampio e articolato impegno della moderna Industria di Marca in campo ambientale e sociale.

La mostra tocca tematiche ambientali di particolare rilevanza, strettamente collegate all’obiettivo di limitare l’impatto dell’attività d’impresa sul pianeta: dall’uso consapevole delle risorse naturali alla riduzione delle emissioni; dallo smaltimento dei rifiuti alla riprogettazione dei processi produttivi.

 Immagini, corredate da didascalie esplicative in italiano ed inglese, richiameranno l’attenzione ed evocheranno riflessioni su aspetti poco conosciuti o non immediatamente percepibili dell’attività d’impresa.

. Hanno aderito 28 industrie: Ab Inbev, Amadori, Barilla, Bauli, Beiersdorf, Bonduelle, Bolton, Branca, Cameo, Cavit, Colgate-Palmolive, Colussi, Eridania, Essity, FaterSmart, Ferrero, Granarolo, Heineken Italia, illycaffè,Inalca, Lactalis, Lavazza, Mondelēz International, Mutti, Nestlé, San Benedetto, Unilever e Valsoia e lo sviluppo operativo è stato curato daStudeo Group

Inalca, società leader in Italia nella produzione di carni bovine, ha aderito all’iniziativa con l’obiettivo di illustrare come la filiera integrata del bovino possa rappresentare un modello virtuoso di economia circolare.

 L’azienda, grazie ad una struttura industriale all’avanguardia, da oltre 20 anni ha sviluppato all’interno della propria attività agricola e industriale un piano strategico volto al contrasto del cambiamento climatico, che ha portato alla realizzazione di 5 impianti di produzione biogas, 8 cogeneratori industriali alimentati a biomasse e metano e 6 impianti fotovoltaici. Oggi il 100% dell’energia utilizzata dall’azienda è autoprodotta.

Un ulteriore passo in avanti verrà sostenuto da accordi di partnership con grandi aziende del settore energetico per l’adozione delle migliori tecnologie nel campo delle energie pulite e da un ulteriore potenziamento della rete di impianti del Gruppo alimentati a fonti rinnovabili.

Un progetto che permetterà ad Inalca di raggiungere entro il 2022 oltre il 50% del proprio fabbisogno energetico ottenuto da energia rinnovabile. Si tratta di un piano che si basa sulla produzione di biometano liquido per autotrazione ottenuto da scarti agro-industriali provenienti dai propri cicli produttivi: biomasse di recupero provenienti da attività agricole ed industriali del Gruppo verranno trasformate in biometano e fertilizzanti organici.

Il carburante ottenuto verrà impiegato dalle stesse flotte aziendali di distribuzione dei prodotti e i fertilizzanti verranno reimpiegati in agricoltura, ottenendo così una piena circolarità della filiera.

Una scelta che contribuisce in modo sostanziale al raggiungimento degli obiettivi di emissione fissati dalla direttiva europea 2018/2001/UE, tra cui quello di ottenere almeno il 14% di carburanti per trasporto da fonti rinnovabili.

Una versione online dell’esposizione sarà visibile dal 30 settembre al 31 dicembre sul sito https://centromarca.it. La mostra si svolge in collaborazione con il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2020, che si tiene dal 22 settembre all’8 ottobre in tutta Italia e in rete.

Inalca è la società del Gruppo Cremonini leader in Europa nella produzione di carni bovine e prodotti trasformati a base di carne, salumi e snack, con i marchi Inalca, Montana, Manzotin, Italia Alimentari, Fiorani Ibis. Nel 2019 ha registrato ricavi totali per oltre 2,24 miliardi di Euro. La società, con più di 6.800 dipendenti, ha 8 aziende agricole16 stabilimenti in Italia specializzati per tipologia di prodotto (produzione di carni bovine, salumi, snack e gastronomia pronta), 25 piattaforme distributive 8 stabilimenti all’estero, con una presenza importante in Russia e in vari paesi africani. Oltre il 40% del fatturato della produzione deriva dalle attività estere.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Centric Software firma un contratto con il suo primo cliente australiano


Centric Software celebra una doppia vittoria con Lotto Sport e Stonefly


IMAX, azienda produttrice per Max Mara, sceglie Centric Software


Shoes For Crews sceglie Centric PLM


Inferriate di sicurezza: solidità e bellezza di grate per porte e finestre per sentirsi più sicuri.


Native advertising: un nuovo modo di fare webmarketing


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini presenta le novità per modellare e colorare il Natale con fantasia.

F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini presenta le novità per modellare e colorare il Natale con fantasia.
F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini si prepara al Natale 2021 con tante novità e idee regalo per dare forma e colore alla fantasia dei bambini grazie a brand iconici come Didò, GIOTTO be-bè e GIOTTO, ma non solo. S’intensifica l’incontro tra creatività e digital che porta alla costante produzione di video esclusivi legati ai prodotti, un linguaggio imprescindibile per comunicare con le (continua)

UN ‘TOCCO ARANCIONE’ PER LE TAVOLE DELLE FESTE

UN ‘TOCCO ARANCIONE’ PER LE TAVOLE DELLE FESTE
nuovo formato extralarge (tutto da gustare) e un packaging deluxe (tutto da scartare) per il Natale 2021Candele decorate, addobbi e ghirlande. Un plaid sul divano e là, in fondo alla sala, l’albero tutto illuminato. L’atmosfera serena del Natale avvolge la casa. E immancabilmente, sulla tavola preparata con cura, nei giorni di Festività si susseguono tante prelibatezze.  Il salmone – per trad (continua)

“Celebrate the Excellence” – Un premio per le imprese resilienti Claudio Di Salvo

“Celebrate the Excellence” – Un premio per le imprese resilienti Claudio Di Salvo
L’impatto economico provocato dal Covid-19 è stato devastante su larghissima scala e continua a esserlo a causa dell’incertezza del piano globale: secondo i dati diffusi dal report Movimprese e relativi al primo trimestre 2021, il saldo tra aziende aperte e falliteè di appena 5.106 imprese, pari allo 0,08% di crescita. Numeri che evidenziano la grande difficoltà attuale, più al nord che al centro (continua)

BEERY CHRISTMAS 2021” - IL CALENDARIO DELL’AVVENTO DA DEGUSTARE

BEERY CHRISTMAS 2021” -  IL CALENDARIO DELL’AVVENTO DA DEGUSTARE
siamo quasi. Il 1°dicembre, data fatidica a partire dalla quale il Beery Christmas – il Calendario dell’Avvento più originale che c’è –comincerà a svelarsi aprendo le proprie finestrelle, è sempre più vicino. Nell’attesa, ecco un po’ di numeri: oltre 400.000 consumatori in tutta Europa hanno degustato, dal 2013 – anno della prima edizione, la selezione di birre proposta da questo calendario b (continua)

Da Toys Center tante proposte green per il Natale dei bambini:

Da Toys Center tante proposte green per il Natale dei bambini:
l’attenzione per l’ambiente e quella dei consumatori nella scelta di prodotti che la rispettino al meglio. In linea con queste esigenze globali, Toys Center e tutte le insegne Prénatal Retail Group si sono concentrate nella selezione di materiali naturali e rinnovabili. Un impegno che ha preso forma con Wood’n Play, una collezione di giocattoli rispettosi dell’ambiente, realizzata completamen (continua)