Home > Sport > SELLARONDA SKIMARATHON: CI SIAMO! DOMANI A CORVARA (BZ) LO SBARCO DEI MILLE

SELLARONDA SKIMARATHON: CI SIAMO! DOMANI A CORVARA (BZ) LO SBARCO DEI MILLE

scritto da: Newspower | segnala un abuso

SELLARONDA SKIMARATHON: CI SIAMO! DOMANI A CORVARA (BZ) LO SBARCO DEI MILLE


Domani dalla Val Badia scatta la 17.a edizione della scialpinistica in notturna
Lunger, Giacomelli, Troillet, Lanfranchi, Holzknecht, Boscacci punte di diamante
Pedranzini-Martinelli in forse fino all’ultimo. Gross, Gruber e Grassl agguerrite sfidanti
Il freddo non mancherà ma non dovrebbe nevicare. In mille al via.


Sellaronda Skimarathon, la maratona di scialpinismo in notturna attorno al Gruppo del Sella è pronta a scattare domani alle 18.00. E di maratona si può parlare non solo per motivi numerici – la gara che parte e arriva a Corvara (BZ) misura proprio 42 km – ma anche per il suo incedere continuo che non lascia mai tregua. Oltre a ciò, vanno aggiunti 2.700 metri di dislivello e scenari dolomitici mozzafiato che la rendono unica e difficilmente imitabile, attraverso un itinerario che tocca le tre province di Bolzano, Trento e Belluno e scavalca i noti quattro passi attorno al massiccio del Sella.
Da sempre, la ski alp del Sella richiama a sé la crème degli interpreti di questa disciplina, che, dal canto loro, non si lasciano sfuggire l’opportunità di indossare sci e pelli, un frontalino per illuminare il proprio cammino e via. Guido Giacomelli e Hansjörg Lunger hanno un legame speciale con la Sellaronda Skimarathon, se la sono aggiudicata tre volte (quattro se si aggiunge la vittoria di Lunger nel 2005 con Alberto Gerardini) e nel 2008 hanno fissato un tempo di percorrenza mai eguagliato, tantomeno migliorato, fino ad oggi.
Giacomelli – Lunger è la coppia dei record e quattro anni fa, quando anche allora lo start e il finish erano nel centro della Val Badia, i due “bruciarono” i quattro passi dolomitici in 3 ore 15 minuti e 7 secondi. Il valtellinese e l’altoatesino, domani, se la dovranno vedere con avversari di calibro…mondiale, è proprio il caso di dirlo, come l’ex iridato Florent Troillet che farà coppia con Pietro Lanfranchi, e il neo campione europeo Lorenzo Holzknecht che, dopo l’oro a Pelvoux di quattro giorni fa, arriverà a Corvara in compagnia di Michele Boscacci e non certo per fare una “gita”. Altre coppie da tenere d’occhio saranno i secondi sul podio 2011, vale a dire Graziano Boscacci e Daniele Pedrini, l’argento 2010 Thomas Martini-Matteo Pedergnana, gli skyrunners Nicola Golinelli-Gil Pintarelli e Alessandro Follador-Taddei Pivk, questi ultimi in testa fino all’ultima salita dello scorso anno e poi superati nei chilometri finali. Al via di domani, sempre per rimanere in tema “mondiale”, ci sarà anche il campione del mondo 2008 in staffetta Martin Riz che farà coppia con il fassano Ivo Zulian, e perfino l’altoatesino ex campione di motocross, oggi appassionato di sci e pelli, Arno Drechsel.
Per quanto riguarda la gara femminile, il pronostico non può che dare per favorite Roberta Pedranzini e Francesca Martinelli, sperando che (è questa notizia delle ultimissime ore) la febbre lasci in pace quest’ultima e le due atlete possano correre regolarmente. La coppia valtellinese fu capace lo scorso anno di trascinare il record della gara in rosa al di sotto delle 4 ore, ha vinto già due volte la Sellaronda Skimarathon in terra ladina ed è ora pronta a calare il proprio tris. Annemarie Gross, prima nel 2010 e nel 2008, non sarà dello stesso avviso, tuttavia, e in coppia mista con Ennio Dantone farà di tutto per guastare la festa alle “bormine volanti”. Altra coppia mista degna di attenzione è quella composta dai trentini Bice Bones (sei volte sul podio di gara tra il 1996 e il 2002, con due vittorie nel 1998 e nel 2002) e Giovanni Anderle, a cui vanno aggiunte le tedesche Barbara Gruber e Judith Grassl, seconde nel 2010 e (solo la Gruber) anche lo scorso anno.
In partenza domani sera era atteso anche il fondista Cristian Zorzi che tuttavia ha avuto qualche guaio all’attrezzatura, con scarponi e sci che gli hanno fatto dormire sonni poco tranquilli. Così, il nazionale lunghe distanze deciderà domani se essere al via o indossare la “tenuta” solita e concentrarsi sulla Marcia Gran Paradiso di domenica in Val d’Aosta, valida per la Coppa Italia e come selezione per la blasonata 50 km di Oslo.
Le 500 coppie al via della Sellaronda Skimarathon, autentico record della gara di domani, scatteranno da Corvara alle 18.00 e sono attese a Bec de Roces (a partire dalle 18.40), ad Arabba (18.45), sul Passo Pordoi (19.25), a Canazei (19.40), sul Passo Sella (20.25), a Selva Gardena (20.35), sul Dantercepies (21.10), con arrivo previsto intorno alle 21.15. Gli organizzatori della Sellaronda Skimarathon hanno anche stavolta le carte in regola per un evento memorabile, con un montepremi di 15.000 Euro che farà la felicità di molti. In quota farà freddo, dicono gli esperti, ma si dovrebbe evitare la nevicata.
Appuntamento con lo ski alp che conta a Corvara, in Val Badia, quindi, per la 17.a Sellaronda Skimarathon.
Info: www.sellaronda.it


 

sci alpinismo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

LA GARA DEI MILLE DA CORVARA. LA SELLARONDA SKIMARATHON PREPARA IL BOTTO


“STOP” ALLA SELLARONDA SKIMARATHON. 1.000 SCIALPINISTI IN “MARCIA” SU CORVARA


LA SELLARONDA SKIMARATHON SI FA IN …3D. IL PERCORSO DEI “4 PASSI” È ONLINE


SORPASSO AL SELLARONDA DI SELETTO E SBALBI. PEDRANZINI E MARTINELLI COME DUE “SCHEGGE”


PEDRANZINI – MARTINELLI ATTACCANO IL SELLA. ALLA SELLARONDA SKIMARATHON ANCHE HOLZKNECHT


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Con il Tour il Monte Bondone è '4All'. Epic Ski Tour: l'evento tutto skialp

Con il Tour il Monte Bondone è '4All'. Epic Ski Tour: l'evento tutto skialp
Questo weekend sul Monte Bondone si parlerà solo di skialp Sabato scatta il Tour 4All, poi le due gare competitive (Epic e Vertical Race) Al ‘4All’ presenti anche Dal Medico, Merler, Felicetti e Fedrizzi Venerdì 21 serata con Tamara Lunger ed Expo Area a Trento Trento e il Monte Bondone si preparano ad ospitare due giornate di grandi eventi incentrati sullo scialpinismo, uno sport sicuramente duro e faticoso, ma che sa regalare emozioni lungo i pendii, e questa volta in notturna col frontalino. Sabato 22, oltre alle due gare competitive Epic e Vertical Race, andrà in scena alle ore 9.30 il Tour 4All, il raduno aperto a tutti, senza cronometraggio, per ch (continua)

DA LAGO DI TESERO 48 MINUTI DI “NORDIC SKI”. SKIRI TROPHY, LA VENOSTA, MARCIALONGA E…

DA LAGO DI TESERO 48 MINUTI DI “NORDIC SKI”. SKIRI TROPHY, LA VENOSTA, MARCIALONGA E…
Martedì 18 in onda la sesta puntata con interviste e news Tanti dettagli sulla 38.a edizione dello Skiri Trophy di sabato e domenica I commenti delle gare del weekend e curiosità su Marcialonga In onda su Trentino TV, AltoAdige TV, Welcome In TV e in streaming Di nuovo sul “palcoscenico” di Lago di Tesero! La sesta puntata della trasmissione “Nordic Ski” è stata ospite sul campo gara dello Skiri Trophy XCountry, l’evento dedicato ai giovani fondisti e in calendario questo fine settimana. Quasi un’ora di sci di fondo per entrare nel dettaglio della manifestazione proposta dal GS Castello, col presidente della società Alberto Nones, con Mario Broll, uno d (continua)

LA VENOSTA “OPEN” SI FA IN QUATTRO. GERMANIA, FINLANDIA, ITALIA E SVEZIA

LA VENOSTA “OPEN” SI FA IN QUATTRO. GERMANIA, FINLANDIA, ITALIA E SVEZIA
Colpaccio di Thomas Bing che recupera e vince la 33 km La finlandese Kati Roivas prenota il successo (33 km) fin dal via Il Team Internorm Trentino fa en-plein nella 23 km con Busin ed Eriksson Seconda gara nel weekend a Melago, successo in una splendida giornata di sole “La fortuna aiuta gli audaci”, ma certamente anche la determinazione. Gerald Burger per questo 2022 aveva programmato la 2.a edizione de La Venosta al Lago di Resia. Un’ambientazione unica per la 100.a tappa di Visma Ski Classics andata in scena ieri, ed anche per la gara di oggi, una ‘open’ valida anche come prova Challenger dello stesso circuito.Manca la neve? E allora tutti in Vallelunga, dove (continua)

IL RUGGITO DEI ‘VECCHI LEONI’ A LA VENOSTA. GJERDALEN E JOHANSSON, 10 KM DA RECORD

IL RUGGITO DEI ‘VECCHI LEONI’ A LA VENOSTA. GJERDALEN E JOHANSSON, 10 KM DA RECORD
La Venosta, quinta tappa di Ski Classics con un inedito formato Tord Asle Gjerdalen (1983) ha sorpreso tutti ed ha vinto con 18”99 su Nyenget Nel finale Britta Johansson Norgrenn (1983) mette il turbo e svernicia la Dahl Dopo i campioni delle lunghe distanze, domani gara open di 23 e 33 km Sole, cielo azzurro, neve, montagne da favola e… due grandi campioni. Oggi in Alto Adige Tord Asle Gjerdalen e Britta Johansson Norgren hanno dato la loro classica zampata vincendo la seconda edizione de La Venosta in un inedito format, una 10 km a cronometro da Kapron a Malga Melago. Spettatori inusuali stambecchi e camosci, risvegliati dal clamore dell’evento e dall’elicottero della TV: la Venos (continua)

CALCIATORI, RALLISTI, BIKERS E FONDISTI: LA MARCIALONGA È CALAMITA DI SPORTIVI

CALCIATORI, RALLISTI, BIKERS E FONDISTI: LA MARCIALONGA È CALAMITA DI SPORTIVI
Il 30 gennaio al via l’ex della Roma Riise, l’iridato Grönholm, Melandri, Longa e Valbusa Sport e politica: a dare il via il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia Pista pronta, Marcialonga in rampa di lancio, sarà la 49.a E poi la combinata Craft, perché Marcialonga è anche ciclismo e running Sono 11 anni che la Marcialonga non si disputa il 30 gennaio, la data fissa è quella dell’ultima domenica del primo mese dell’anno, come succederà tra poco più di due settimane. Fino ad oggi, la granfondo trentina si è corsa il 30 gennaio negli anni 1972, 1977, 1983, 1994, 2000, 2005 e 2011. Quest’anno ricorre la 49.a edizione e il fermento è molto, come sempre. La pista, conferma il direttore gen (continua)