Home > Libri > Dopo quasi sessant’anni una nuova edizione dell’Atta Troll heiniano.

Dopo quasi sessant’anni una nuova edizione dell’Atta Troll heiniano.

scritto da: EdizioniLeucotea | segnala un abuso

Dopo quasi sessant’anni una nuova edizione dell’Atta Troll heiniano.

L’opera, curata dal Professore Fabrizio Cambi, si inserisce nella pubblicazione dell’opera omnia dello scrittore tedesco


Nel poema satirico Atta Troll. Ein Sommernachtstraum (1847) Heinrich Heine si affida alla poesia per rispondere provocatoriamente agli pseudopoeti e pseudorivoluzionari del movimento Junges Deutschland che soccomberà nei moti del 1848. Nel paesaggio scabro, roccioso e romanticamente incantato dei Pirenei, in cui si proiettano tensioni ideologiche e religiose, fermenti politici e tendenze letterarie in Germania e in Francia dalla Restaurazione agli anni Quaranta, l’orso Atta Troll è la grancassa farneticante dei vizi individuali borghesi e dei disvalori del moralismo, nazionalismo, conformismo e antisemitismo. La dimensione satirica del poema, corrosiva e fantasiosa, più che conciliarsi con la sostanza lirica, ne viene assorbita. La poesia non ripiega su se stessa ma rappresentando la realtà con i suoi strumenti esprime la coscienza civile e infelice del poeta che si apre al mondo in una comunicazione rivolta al futuro.

 

Heinrich Heine, Atta Troll. Sogno d’una notte d’estate

 

«Ah, è forse l’ultimo libero / silvestre canto romantico! / Nell’infocato frastuono / d’oggi misero si spegnerà». Nell’epilogo del poemetto satirico Atta Troll. Sogno d’una notte d’estate (1847) Heinrich Heine, rivendicando in apparenza un’intatta eredità romantica, ne dissacra e smantella in realtà la costruzione con una corrosiva carica parodistica. L’impiego di moduli romantici, il ricorso alla fiaba simbolico-allegorica dell’orso parlante, la tessitura di una rete onirica sono la cornice entro la quale il poeta esercita la sua incisiva azione politica. La novità e il principio di modernità si situano nell’uso ormai strumentale di superati canoni poetologici, declinati tramite le mediazioni del linguaggio letterario e il filtraggio stilistico con cui in Atta Troll si rappresenta un fantasioso viaggio simbolico, emblematico della convivenza dell’artista con la sua coscienza civile.

 

 

 

 

Fabrizio Cambi, germanista e traduttore, ha insegnato letteratura tedesca nelle Università di Pisa, Firenze e Trento. Su Heinrich Heine ha pubblicato numerosi studi e ha curato l’edizione Idee. Il libro Le Grand. Memorie (Giunti, 1996). 

atta troll | heine | heinrich heine | edizioni leucotea | heiniano cambi | fabrizio cambi | testo a fronte | tedesco | italiano |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Andrea Barchiesi: dai Troll “disturbatori” alle reti “di attacco”


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


Cosimo Mazzini presenta il thriller psicologico “Il filo teso”


CANTINA TOLLO: UN VIAGGIO NEL MONDO DEL VINO LUNGO SESSANT’ANNI


Dopo più di trent’anni una nuova edizione dello Schnabelewopski heiniano.


10 giorni a “La Leggendaria Charly Gaul”, in scena anche una cronometro e “La Moserissima”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Le complicazioni Giuliana Balzano esce in libreria con un nuovo giallo.

Le complicazioni Giuliana Balzano esce in libreria con un nuovo giallo.
Ambientato tra Genova e il Sudtirolo dove scopriamo Adele Pivetto, vedova cinquantaquattrenne, dipendente di un'azienda produttrice di attrezzature per l'industria farmaceutica. La donna, impazzita lucidamente decide di non cercare aiuto, anzi recita una parte, quella che ha interpretato da sempre: una donna controllata, disponibile e sorridente con tutti. In realtà lei odia i suoi compagni di lavoro e ha un feroce desiderio: uccidere due sue colleghe. È consapevole di essere diventata una cattiva persona con uno sdoppiamento di personalità, ma attribuisce la colpa d (continua)

Uccidere l’amore

Uccidere l’amore
Il nuovo romanzo di Lucia Morlino sarà disponibile a partire da oggi sul sito dell’editore. Adalberto, fratello del re, incontra un giorno sulla riva del lago una giovane ed affascinante fanciulla di nome Lucrezia. Si innamora perdutamente di lei, ma la ragazza è già stata promessa al marchese di Castiglione e nulla può fare per impedire quelle nozze.Per sfuggire all’angoscia del cuore infranto si trasferisce in Toscana dove trova conforto in un nuovo affetto: è Giuseppe, un bambino (continua)

È arrivato in libreria “Sierra Leone. Antropologia di un mondo a parte”

È arrivato in libreria “Sierra Leone. Antropologia di un mondo a parte”
Il nuovo libro del Dottor Roberto Ravera che apre un ampio spaccato su uno dei Paesi più poveri al mondo. Il libro, che si arrichisce di una preziosa e cospicua documentazione fotografica è la testimonianza di un grande progetto di salute mentale per bambini vittime di violenze e abusi in Sierra Leone. Ma è soprattutto il racconto di un’appassionante viaggio dentro l’antropologia e la psicologia dell’uomo e dei suoi molteplici modi di vivere e interpretare la complessità del mondo.Dalla prefazio (continua)

"Maguette bambina delle stelle" arriva in libreria.


È una storia che racconta di culture diverse, di come il mondo invisibile sia più vicino di quanto possiamo immaginare, di amore che si espande fino a rendere possibile l’impensabile. Maguette, bambina delle stelle è una storia magico-fiabesca per adulti, ragazzi e bambini in cui la protagonista, attraverso scoperte, segni e sorprese riesce a realizzare un sogno straordinario.Gli incontri, umani e non, segnano svolte impreviste nella vita della bambina che, inaspettatamente, grazie a desideri che si incrociano, lascia il Senegal per raggiungere l’Italia dove riuscirà ad a (continua)

“Tutto da rifare” è il nuovo romanzo di Roberta Paola Fornari.

“Tutto da rifare” è il nuovo romanzo di Roberta Paola Fornari.
Un caso insolito per il commissario Giambiancô. Un thriller psicologico nel quale si racconta l’ineluttabilità della vita e della morte, si diventa grandi, si fondano nuove speranze quando oramai si credevano morte. Ma infine è sempre tutto da rifare. Una storia di amicizia, quella di Miriam e Viola. Una girandola di eventi che si dipanano tra Milano, Torino, Roma, Portopalo di Capo Passero e Bormes les Mimosas. Tutto ha origine dalla sit (continua)