Home > Cultura > L’associazione “La Via della Felicità” partecipa alla Giornata Mondiale dell’Ambiente

L’associazione “La Via della Felicità” partecipa alla Giornata Mondiale dell’Ambiente

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

L’associazione “La Via della Felicità” partecipa alla Giornata Mondiale dell’Ambiente

Il codice morale ideato da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology, include nel percorso verso la felicità un precetto che suggerisce la tutela dell’ambiente che ci circonda.


In onore della Giornata Mondiale dell'Ambiente indetta dalle Nazioni Unite, le sezioni dell’associazione “La Via della Felicità" hanno organizzato in tutto il mondo eventi e attività per creare una maggiore consapevolezza riguardo alla necessità di proteggere il nostro ambiente.

Nel libretto “La Via della Felicità”, L. Ron Hubbard ha voluto includere un precetto che riguarda la protezione dell’ambiente. Ecco un estratto dal Precetto 12 dal titolo “Proteggi e migliora il tuo ambiente”: “L’idea che ognuno di noi possieda una parte del pianeta e che possa e debba aiutare a prendersene cura, può sembrare esagerata e, a qualcuno, piuttosto irreale. Ma al giorno d’oggi ciò che accade dall’altra parte del pianeta, anche se lontana, può influenzare ciò che accade a casa tua.".

Pertanto la cura dell'ambiente è una missione chiave per chiunque applichi i precetti contenuti nel libretto La Via della Felicità. Quest'anno, in occasione della Giornata mondiale dell'ambiente, le sezioni dell’associazione “La Via della Felicità” hanno organizzato in 18 nazioni eventi per dare vita a quel precetto. Uno di questi eventi è stato ospitato presso la Chiesa di Scientology di Kaohsiung, a Taiwan. Sono intervenuti due rappresentanti della città di Kaohsiung e un istruttore dell'Ufficio per la Protezione Ambientale della città. Ha comunicato fatti e informazioni preziose sull'inquinamento atmosferico.

L'evento della Giornata mondiale dell'ambiente ospitato dalla Chiesa di Scientology di Perth, nell'Australia occidentale, ha visto la partecipazione di un oratore del Buddhist Environmental Group. Ha parlato dei danni ambientali della plastica e delle azioni che si possono intraprendere per frenarlo.

Un evento a Madrid, in Spagna, ha accolto Rodrigo Rojas Cruz, direttore esecutivo di Ecohabitos. Ha parlato di città intelligenti eco-compatibili e sostenibili. Ad Amsterdam, Paesi Bassi, i volontari dell’associazione La Via della Felicità si sono riuniti per ripulire un parco locale rimuovendo i rifiuti e ripristinando l’estetica dell'ambiente.

A Nashville, nel Tennessee, la Chiesa di Scientology ha ospitato la Conferenza sulla Vita Sostenibile. I relatori hanno presentato soluzioni eco-compatibili, incluso l’abbigliamento sostenibile, e l’evento si è concluso con una sfilata di moda di abiti rispettosi dell'ambiente.

La Via della Felicità è il primo codice morale basato interamente sul buon senso. La prima pubblicazione risale al 1981, e lo scopo è di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’Uomo. La Via della Felicità inoltre detiene un record del Guinness dei Primati quale libro secolare più tradotto al mondo. Scritto da L. Ron Hubbard, fondatore della Chiesa di Scientology, riempie il vuoto morale in una società sempre più materialista, con 21 precetti fondamentali che guidano una persona ad un miglior tenore di vita.


Fonte notizia: http://www.laviadellafelicita.org/


La Via della Felicità | The Way to Happiness | L Ron Hubbard | Scientology | Giornata Mondiale dell’Ambiente |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“Da’ il buon esempio” crea un effetto a catena.


Cosa si può fare per innalzare gli standard dei valori morali nella società?


Presentato con successo il libro di Don Franco Galeone


La Via della Felicità, la campagna sociale per il ripristino del codice morale


Corso Gratuito Online La Via della Felicità


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Motogiro Nazionale di “Dico no alla droga” fa tappa a Firenze e Pisa

Il Motogiro Nazionale di “Dico no alla droga” fa tappa a Firenze e Pisa
Firenze e Pisa saranno le prime tappe del Primo Motogiro Nazionale “Mettiamoci in moto per un Italia Libera dalla Droga” organizzato dall’associazione Dico No alla Droga. A Firenze il Motogiro si fermerà a Piazzale Michelangelo, lunedì 30 agosto alle 16:30 circa, dove riceverà il saluto del Consigliere Comunale Federico Bussolin. La tappa di Pisa sarà effettuata in collaborazione con l’associazione Gruppo Il Ponte San Patrignano, e con la Pubblica Assistenza Litorale Pisano che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa.Nel dettaglio il Motogiro passerà da Pia (continua)

Reggere bene l’alcool è una predisposizione all’alcolismo

Reggere bene l’alcool è una predisposizione all’alcolismo
Molti si vantano di “reggere bene l’alcool”, ma questa capacità porta a bere di più e quindi a maggiori rischi per salute, incidenti e alcolismo. Le persone che bevono alcolici regolarmente, alle feste, al bar o a casa, spesso si vantano della loro capacità di “reggere l’acool”. Sia che facciano per “essere dei duri” o che siano orgogliosi reggerlo più dei loro amici, queste persone spesso faranno sfoggio del fatto gli ci vogliono più drink per ubriacarsi, o che sono in grado di consumare abbondanti quantità di alcol senza soffrire di (continua)

Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli

Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli
Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli Un numero crescente di bambini nasce già dipendenti dalle droghe, e non sempre la causa è una madre tossicodipendente. Il quotidiano di Nashville “The Tennessean” ha recentemente pubblicato un rapporto su una preoccupante tendenza: sempre più bambini nascono nell'inferno della “sindrome da astinenza neonatale”, una condizione che si verifica quando una madre usa antidolorifici oppiacei (farmaci legali prescritti ma simili all’eroina e alla morfina) durante il corso della gravidanza. Il bambino diventa dipende (continua)

Prevenzione alla droga negli stabilimenti balneari

Prevenzione alla droga negli stabilimenti balneari
I volontari dell’associazione Mondo Libero dalla Droga hanno visitato 14 bagni del litorale di Tirrenia e Marina di Pisa distribuendo materiale informativo sui pericoli delle droghe. La droga non va in vacanza e chi ne abusa continua a cercarla anche durante il soggiorno nelle località balneari. Gli spacciatori lo sanno, e durante l’estate si spostano sulla costa per rifornire i vacanzieri che cercano lo ‘sballo’ a tutti i costi o che altrimenti andrebbero in crisi di astinenza. I volontari dell’associazione internazionale “Mondo Libero dalla Droga” si sono mobilitati (continua)

L'abuso di farmaci è secondo solo alla marijuana

L'abuso di farmaci è secondo solo alla marijuana
Nel mondo della tossicodipendenza, l’abuso di farmaci è ormai come diffusione al secondo posto dietro alla marijuana I farmaci prescritti fanno parte della vita di milioni di persone, negli Stati Uniti il 48% delle persone assume almeno un farmaco con regolarità, mentre l'11% assume cinque o più farmaci ogni mese. Particolarmente comune tra questi farmaci è il Vicodin, un antidolorifico oppiaceo che ora è il farmaco più comunemente prescritto negli Stati Uniti. Solo nel 2010 sono state scritte più di 130 mi (continua)