Home > Cultura > I Ministri Volontari di Scientology operano in Colombia per aiutare i profughi venezuelani

I Ministri Volontari di Scientology operano in Colombia per aiutare i profughi venezuelani

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

I Ministri Volontari di Scientology operano in Colombia per aiutare i profughi venezuelani

In Colombia ma al confine con il Venezuela, i Ministri Volontari di Scientology stanno collaborando con chiese, agenzie di soccorso e altre organizzazioni non profit per aiutare i rifugiati dal Venezuela.


La crisi sociale, economica e politica del Venezuela ha creato un disastro umanitario. Secondo il segretario generale dell'Organizzazione degli Stati americani Luis Almagro, i venezuelani costituiscono "la seconda più grande popolazione di rifugiati al mondo, seconda solo alla Siria, che è in guerra da 7 anni". La crisi ha provocato un esodo impressionante: 4 milioni di persone - oltre il 12% della popolazione - che hanno lasciato il paese negli ultimi anni. Una destinazione chiave per i rifugiati è stata Cúcuta, una città colombiana al confine con il Venezuela.

Una squadra dei Ministri Volontari colombiani di Scientology ha fornito soccorso a migliaia di rifugiati che ogni giorno attraversano il confine dal Venezuela alla Colombia. In un rifugio istituito da una chiesa cattolica a Cúcuta, i volontari di Scientology hanno preparate e distribuite cibo ai rifugiati ogni giorno. In un giorno i volontari hanno servito 13.000 pasti mentre si occupavano anche dei 2.000 bambini delle scuole vicine.

All’interno della loro tenda gialla nella piazza centrale di Villa del Rosario, i Ministri Volontari hanno fornito assistenza emotiva e spirituale individuale attraverso gli assist di Scientology: si tratta di procedure che alleviano sofferenze e traumi. Hanno anche tenuto seminari per aiutare le persone a superare la loro insicurezza, valutare le opzioni disponibili e pianificare il futuro.

I Ministri Volontari hanno lavorato anche presso la Chiesa Greco-Ortodossa della Sacra Famiglia nel Barrio Bellavista. Padre Timoteo ha chiesto aiuto alla Chiesa di Scientology per sostenere 50 famiglie venezuelane che hanno urgente bisogno di beni essenziali come materassi, fornelli, gas e forniture igieniche. Le 50 famiglie sono state selezionate con cura da padre Timoteo in base a un censimento che includeva 1.000 famiglie. Grazie a una sovvenzione dell'International Association of Scientologists (IAS), i Ministri Volontari hanno soddisfatto la richiesta, acquistando gli articoli di cui avevano bisogno.

Come riconoscimento per il loro lavoro, padre Timoteo ha consegnato ai Ministri Volontari una targa che recita: "Il Sacro Arcivescovado Ortodosso in Colombia concede il presente riconoscimento ai Ministri Volontari di Scientology per il loro lavoro umanitario, filantropico e spirituale nella cura della zona di confine colombiano-venezuelana ". In tutto sono stati serviti oltre 76.800 pasti, fornite 1.632 assistenze di Scientology e tenuti 620 seminari per insegnare la tecnologia dei Ministri Volontari. E il loro aiuto continua ancora oggi.

Ecco il background alla base del movimento dei Ministri Volontari: nel 1973, il Fondatore di Dianetics e Scientology L. Ron Hubbard, condusse una ricerca sociologica a New York e scoprì una società drammaticamente peggiore di quella che ricordava negli anni precedenti. Da tale ricerca previde la direzione presa dalla cultura: flagrante immoralità, violenza per il compiacimento personale. Era necessario trovare un modo di aiutare altri a vivere la propria vita e creare il proprio futuro. In risposta, L. Ron Hubbard tracciò i piani di un movimento popolare che potesse instillare di nuovo tali valori nella società fermandone in tal modo il declino: il programma dei Ministri Volontari di Scientology.

Da allora i Ministri volontari di Scientology sono attivi in molti paesi del Mondo.



Fonte notizia: https://www.ministrovolontario.it/


Scientology | Ministri Volontari | L Ron Hubbard | Venezuela | Colombia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Enel: la Colombia nomina Francesco Starace Commendatore dell’Ordine nazionale al merito


2001-2011: Il Movimento dei Ministri Volontari 10 Anni di Aiuto Indiscriminato


FS Italiane, i nuovi progetti in Colombia: le considerazioni dell’AD e DG Gianfranco Battisti


Una Nuova Chiesa di Scientology apre nel Cuore di Mosca


CHIESA DI SCIENTOLOGY - CELEBRAZIONI DEL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Motogiro Nazionale di “Dico no alla droga” fa tappa a Firenze e Pisa

Il Motogiro Nazionale di “Dico no alla droga” fa tappa a Firenze e Pisa
Firenze e Pisa saranno le prime tappe del Primo Motogiro Nazionale “Mettiamoci in moto per un Italia Libera dalla Droga” organizzato dall’associazione Dico No alla Droga. A Firenze il Motogiro si fermerà a Piazzale Michelangelo, lunedì 30 agosto alle 16:30 circa, dove riceverà il saluto del Consigliere Comunale Federico Bussolin. La tappa di Pisa sarà effettuata in collaborazione con l’associazione Gruppo Il Ponte San Patrignano, e con la Pubblica Assistenza Litorale Pisano che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa.Nel dettaglio il Motogiro passerà da Pia (continua)

Reggere bene l’alcool è una predisposizione all’alcolismo

Reggere bene l’alcool è una predisposizione all’alcolismo
Molti si vantano di “reggere bene l’alcool”, ma questa capacità porta a bere di più e quindi a maggiori rischi per salute, incidenti e alcolismo. Le persone che bevono alcolici regolarmente, alle feste, al bar o a casa, spesso si vantano della loro capacità di “reggere l’acool”. Sia che facciano per “essere dei duri” o che siano orgogliosi reggerlo più dei loro amici, queste persone spesso faranno sfoggio del fatto gli ci vogliono più drink per ubriacarsi, o che sono in grado di consumare abbondanti quantità di alcol senza soffrire di (continua)

Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli

Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli
Bambini nati tossicodipendenti da madri inconsapevoli Un numero crescente di bambini nasce già dipendenti dalle droghe, e non sempre la causa è una madre tossicodipendente. Il quotidiano di Nashville “The Tennessean” ha recentemente pubblicato un rapporto su una preoccupante tendenza: sempre più bambini nascono nell'inferno della “sindrome da astinenza neonatale”, una condizione che si verifica quando una madre usa antidolorifici oppiacei (farmaci legali prescritti ma simili all’eroina e alla morfina) durante il corso della gravidanza. Il bambino diventa dipende (continua)

Prevenzione alla droga negli stabilimenti balneari

Prevenzione alla droga negli stabilimenti balneari
I volontari dell’associazione Mondo Libero dalla Droga hanno visitato 14 bagni del litorale di Tirrenia e Marina di Pisa distribuendo materiale informativo sui pericoli delle droghe. La droga non va in vacanza e chi ne abusa continua a cercarla anche durante il soggiorno nelle località balneari. Gli spacciatori lo sanno, e durante l’estate si spostano sulla costa per rifornire i vacanzieri che cercano lo ‘sballo’ a tutti i costi o che altrimenti andrebbero in crisi di astinenza. I volontari dell’associazione internazionale “Mondo Libero dalla Droga” si sono mobilitati (continua)

L'abuso di farmaci è secondo solo alla marijuana

L'abuso di farmaci è secondo solo alla marijuana
Nel mondo della tossicodipendenza, l’abuso di farmaci è ormai come diffusione al secondo posto dietro alla marijuana I farmaci prescritti fanno parte della vita di milioni di persone, negli Stati Uniti il 48% delle persone assume almeno un farmaco con regolarità, mentre l'11% assume cinque o più farmaci ogni mese. Particolarmente comune tra questi farmaci è il Vicodin, un antidolorifico oppiaceo che ora è il farmaco più comunemente prescritto negli Stati Uniti. Solo nel 2010 sono state scritte più di 130 mi (continua)