Home > Altro > A Percile Italia dei diritti pronta a collaborare a patto che si rispettino le regole

A Percile Italia dei diritti pronta a collaborare a patto che si rispettino le regole

scritto da: Carlospinelli | segnala un abuso

A Percile Italia dei diritti pronta a collaborare a patto che si rispettino le regole

Il movimento Italia dei Diritti fondato e presieduto da Antonello De Pierro attraverso il responsabile provinciale romano Carlo Spinelli all’indomani dell’insediamento del nuovo consiglio comunale da la propria disponibilità a collaborare con la nuova maggioranza se la stessa lavorerà nella legalità e nell’interesse dei cittadini ma l’inizio ha dato segnali diversi


Roma 17 ottobre 2020: Il 9 ottobre si è riunito per la prima volta il nuovo consiglio comunale di Percile uscito dalla consultazione elettorale del 20 e 21 settembre. Il movimento Italia dei Diritti ha ottenuto tutti e tre i consiglieri di minoranza ricevendo il 30% dei consensi, un successo considerando che la lista era composta per intero da candidati non residenti nel comune della Valle Ustica. Capogruppo consiliare del movimento è Giovanni Ziantoni responsabile per Vicovaro e candidato sindaco nel comune di Percile, al suo fianco sugli scranni dell’opposizione siederanno Roberto Porcacchia e Marco Del Monaco. Carlo Spinelli responsabile provinciale romano dell’Italia dei Diritti cerca di mettere subito in chiaro le cose sul comportamento che il movimento terrà nel comune di Percile evidenziando come da queste prime battute emerga una certa superficialità da parte della maggioranza nel gestire la cosa pubblica:” Ciò che avevo sottolineato durante il mio intervento nel comizio di chiusura della campagna elettorale a proposito della superficialità nell’amministrare i piccoli comuni da parte dei sindaci purtroppo si sta avverando anche a Percile – esordisce così Carlo Spinelli – in queste prime fasi di amministrazione Giustini abbiamo infatti assistito a diversi episodi che vanno verso questa direzione. Primo fa tutti la notifica ai consiglieri eletti della nomina mai arrivata almeno per quanto riguarda gli eletti del nostro movimento, poi il manifesto dove si comunicava alla cittadinanza l’avvenuta elezione del sindaco e del consiglio comunale  affisso soltanto il primo ottobre ma datato 25 settembre, l’ordine dei nomi nello stesso manifesto che non ha rispettato il numero delle preferenze prese, sempre almeno per quanto riguarda i nostri eletti, inoltre avremmo gradito che il giuramento del sindaco in consiglio comunale avvenisse davanti alla  ma così non è stato; magari possono sembrare sciocchezze,  ma tutto questo mette in evidenza quanta ragione avevo quella sera del 18 settembre in piazza a Percile affermando come la superficialità prenda la mano agli amministratori dei piccoli comuni vuoi per la scarsa preparazione politica, vuoi per la considerazione sbagliata che si ha dei comuni più piccoli. L’ingresso nella sala consiliare – continua Spinelli – è stato giustamente contingentato per l’emergenza da Covid-19 ma non da un pubblico ufficiale ma bensì da un cittadino, consorte di una consigliera eletta, che ha inizialmente vietato l’ingresso in aula al nostro presidente il quale in qualità di consigliere dell’unione dei comuni della Valle Ustica della quale il comune di Percile fa parte, aveva tutto il diritto ad assistere al consiglio comunale; fortunatamente poi il presidente De Pierro è stato fatto entrare. Infine una cosa simpatica è stata la distribuzione di un omaggio floreale per i consiglieri presenti in assise peccato però che il cadeau era riservato solo a quelli di maggioranza; La situazione è stata recuperata grazie all’intervento di un ex sindaco di Percile che dalla platea ha fatto notare la gaffe dell’amministrazione che ha provveduto donando ciò che rimaneva nel cesto ( peperoncini di abbellimento ) ai tre consiglieri del nostro movimento evitando così un episodio discriminatorio nei confronti dei consiglieri dell’Italia dei Diritti. Nonostante un inizio a nostro avviso abbastanza infelice della nuova amministrazione noi ci rendiamo comunque disponibili a collaborare con la maggioranza a patto che operi nella legalità, nel rispetto dei diritti dei cittadini e nell’interesse della cittadinanza e che lo faccia con il giusto impegno senza cadere nella superficialità come spesso accade nei piccoli comuni e come si è verificato in questo inizio di mandato anche a Percile, in mancanza di ciò – conclude Spinelli – interverremo anche con decisione. L’esempio di collaborazione lo stiamo dando a Vallepietra dove il sindaco Flavio De Santis sta amministrando il comune famoso per il suo Santuario dando prova di competenza e professionalità, quella professionalità dimostrata fin da subito quando lo stesso non solo ha giurato con la Costituzione davanti ma ha anche distribuito un opuscolo a tutti i consiglieri dove erano riportati appunto i punti della Costituzione italiana.  Il capogruppo consiliare Giovanni Ziantoni ed i consiglieri Porcacchia e Del Monaco sapranno sicuramente farsi valere in consiglio per il rispetto delle regole e per la tutela dei diritti dei percilesi, a loro auguro buon lavoro”.

Ufficio stampa Italia dei Diritti provincia di Roma

E mail idd.provinciaroma@gmail.com

Percile | Italia dei Diritti | De Pierro | Spinelli | Ziantoni | Covdi-19 | Pandemia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

De Pierro, a Percile ha vinto l'Italia dei Diritti


Mattia Cola diventa responsabile Italia dei Diritti per Valle Ustica


Italia dei Diritti in Valle Aniene, cambiamento di De Pierro passa per Percile, Roiate e Marano Equo


Milk and Coffee in campo con Italia dei Diritti a Percile e Marcetelli


Creiamo la pace insieme - 21 settembre: GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA PACE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Carlo Spinelli ( IDD ) precisa: De Pierro non ha mai invitato a sparare sui napoletani

Carlo Spinelli ( IDD ) precisa: De Pierro non ha mai invitato a sparare sui napoletani
Il responsabile nazionale per la politica interna del movimento Italia dei Diritti Carlo Spinelli intende sottolineare come le parole del presidente del movimento siano state travisate e strumentalizzate da chi vuole farlo passare per uomo di sinistra che intende sparare sui cittadini inermi Roma 25 ottobre: Il Coronavirus avanza in questa seconda ondata anche in Italia e il governo col nuovo DPCM ha preso decisioni anche impopolari per arginare la diffusione del Covid-19 tentando di evitare un lockdown completo come quello che ha messo in ginocchio la nostra nazione la scorsa primavera e che, se sarà attuato anche in questa seconda fase dalla pandemia, creerà danni ancora maggi (continua)

Italia dei Diritti invita l’attore Gabriel Garko a diventare protagonista nel movimento

Italia dei Diritti invita l’attore Gabriel Garko a diventare protagonista nel movimento
Attraverso il responsabile per la politica interna Carlo Spinelli il movimento fondato e presieduto dal giornalista Antonello De Pierro invita l’attore torinese ad aderire a Italia dei Diritti per combattere insieme qualsiasi forma di discriminazione Roma 11 ottobre 2020: Da sempre in prima linea contro le discriminazioni in qualsiasi forma esse si manifestino, il movimento Italia dei Diritti fondato e presieduto dal giornalista romano Antonello  De Pierro prendendo spunto dal coming out del noto attore Gabriel Garko costretto da sempre a tenere nascosto il proprio orientamento sessuale temendo che potesse influenzare negativamente (continua)

Italia dei Diritti chiede il rinvio del concorso per giornalisti Rai

Italia dei Diritti chiede il rinvio del concorso per giornalisti Rai
Il movimento fondato e presieduto da Antonello De Pierro attraverso il responsabile per la politica interna Carlo Spinelli invita gli organi dirigenziali della TV di stato a rinviare il concorsone di sabato 10 ottobre per 90 posti di giornalista da inserire nelle testate dei TG regionali Roma 06 ottobre 2020: In un momento dove nell’intero globo terrestre si sta registrando la seconda ondata della pandemia da Covid-19 che sta mettendo a rischio la salute di milioni di persone è necessario prendere i dovuti accorgimenti per arginare il proliferare dei contagi. La stessa OMS mette in guardia le nazioni sul pericolo che ancora incombe dovuto a questo Coronavirus che fino ad ora (continua)

Ancora consiglieri eletti tra le fila dell'Italia dei Diritti

Ancora consiglieri eletti tra le fila dell'Italia dei Diritti
Il movimento fondato e presieduto dal giornalista Antonello De Pierro si rafforza nella valle dell'Aniene conquistando tre seggi nel comune di Percile Ancora consiglierI eletti tra le fila del movimento Italia dei DirittiIl movimento fondato e presieduto dal giornalista Antonello De Pierro si rafforza nella valle dell'Aniene conquistando tre seggi nel comune di PercileRoma 23 settembre 2020:Continua la crescita del movimento Italia dei Diritti che anche in questa tornata elettorale per le amministrative riesce a conquistare altri consiglieri che (continua)

Alle amministrative Italia dei Diritti è presente solo con il proprio simbolo

Alle amministrative Italia dei Diritti è presente solo con il proprio simbolo
Carlo Spinelli responsabile provinciale romano del movimento fondato e presieduto da Antonello De Pierro precisa che non ci sono liste collegate all’Italia dei Diritti ma che il movimento partecipa solo ed esclusivamente dove è presente col proprio simbolo Roma 11 settembre 2020 : Ci avviciniamo alla tornata elettorale del 20 e 21 settembre quando gli elettori italiani saranno chiamati alle urne per esprimersi tramite il referendum confermativo ( ricordiamo non occorre il raggiungimento del quorum per la sua validità ) sul taglio dei parlamentari e per rinnovare i consigli regionali e comunali laddove sono scaduti i mandati quinquennali o dove (continua)