Home > Economia e Finanza > Al via la raccolta delle olive: riparte il Frantoio di San Gimignano

Al via la raccolta delle olive: riparte il Frantoio di San Gimignano

scritto da: Marcocavini | segnala un abuso

Al via la raccolta delle olive: riparte il Frantoio di San Gimignano


È ripartita l’attività del Frantoio di San Gimignano. L’avvio del periodo di raccolta e frangitura delle olive è coinciso con la novità della riapertura della struttura sangimignanese che, realizzata negli anni ‘80 in località Casa alla Terra e a lungo punto di riferimento per gli olivicoltori locali, era reduce da cinque anni di stop ma che è stata ora completamente ristrutturata e riqualificata per tornare nuovamente al servizio dei produttori di una zona con circa ottocento ettari di oliveti.

Il Frantoio di San Gimignano sarà diretto e gestito dall’Oleificio Toscano Morettini che, forte di settant’anni di esperienza nel settore, ha attivato una serie di interventi anche per la modernizzazione dei macchinari e per l’acquisizione di tecnologie per l’estrazione, l’imbottigliamento e la conservazione dell’olio. Gli investimenti attivati, uniti alle competenze dei frantoiani, permetteranno dunque al territorio di poter tornare a fare affidamento su un impianto all’avanguardia per estrarre un extra vergine di alta qualità. La riattivazione del frantoio, inoltre, porterà un contributo all’economia locale in virtù anche dell’assunzione di sette nuovi dipendenti che saranno impegnati nelle diverse mansioni.

Il lavoro della struttura è ripartito in una stagione che si prospetta particolarmente positiva per il settore oleario, con il clima favorevole degli ultimi mesi che ha permesso di godere di piante cariche e con i frutti che non registrano le problematiche dello scorso anno che hanno inciso negativamente sulla raccolta in termini qualitativi e quantitativi. In questo contesto favorevole, il Frantoio di San Gimignano sarà dunque impegnato a valorizzare tale ricchezza con un duplice servizio di produzione per conto terzi dalla frangitura all’imbottigliamento e di produzione diretta di olii che saranno identificati dalle etichette dell’Oleificio Toscano Morettini. «Con un certo entusiasmo - commenta Alberto Morettini, responsabile commerciale e marketing dell’Oleificio Toscano Morettini, - abbiamo dato il via alla seconda vita del Frantoio di San Gimignano. Si tratta di una struttura storica che necessitava di essere recuperata, riqualificata e riportata in funzione per tornare a disposizione dell’economia locale e di centinaia di olivicoltori di un territorio che, da secoli, è caratterizzato da una forte vocazione olivicola. Questa ripartenza, tra l’altro, si colloca in un’annata che si prospetta particolarmente positiva per il settore in virtù delle temperature favorevoli e dell’assenza di problematiche delle olive: dopo il crollo della produzione e il periodo di difficoltà vissuto nell’autunno 2019, ora si prospetta una buona stagione in termini di qualità e di quantità».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Appuntamento a San Gimignano il 10 Agosto per Calici di Stelle e per la Randonnée “Gran Tour Unesco”


Debutta la Randonnée “Gran Tour Unesco” nelle Terre di Siena


TERRA DI SIENA TERRA DI CICLISMO, GRAN FONDO DELLA VERNACCIA A SAN GIMIGNANO


DOMENICA GRAN FONDO DELLA VERNACCIA, WEEK END DA GUSTARE A SAN GIMIGNANO


Olio e tecnologia: a Monte San Savino nasce il primo frantoio 4.0


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“Un presepe al giorno”, un concorso e una mostra digitale di presepi

“Un presepe al giorno”, un concorso e una mostra digitale di presepi
Un concorso e una mostra digitale di presepi per vivere il periodo natalizio all’insegna della condivisione di valori e tradizioni. L’iniziativa è promossa dalle Acli provinciali di Arezzo che hanno indetto “Un presepe al giorno”, invitando tutti i cittadini ad inviare, da martedì 8 dicembre a lunedì 4 gennaio, le foto delle loro creazioni allestite per rappresentare la nascita di Gesù. La pa (continua)

Una video-lettura per bambini per rievocare le veglie nei seccatoi di Raggiolo

Una video-lettura per bambini per rievocare le veglie nei seccatoi di Raggiolo
Una favola per bambini per rievocare le notti di veglia passate nei seccatoi di Raggiolo. La rassegna on-line “La castagnatura al tempo del Covid” promossa da La Brigata di Raggiolo e dall’Ecomuseo del Casentino volge al termine con una nuova video-lettura che permetterà ai più piccoli di scoprire il mondo della castagna attraverso la condivisione di racconti, novelle e tradizioni. L’appuntam (continua)

“Mater Teatro”, un percorso teatrale nell’arte sacra cittadina

“Mater Teatro”, un percorso teatrale nell’arte sacra cittadina
Cinque artisti aretini insieme in “Mater Teatro”, un progetto alla scoperta di quei gioielli d’arte sacra diffusi in città: le edicole votive. L’iniziativa sarà presentata alle 6.30 di martedì 8 dicembre con una diretta sull’omonima pagina facebook Mater Teatro, attraverso la condivisione di un video nell’orario delle Lodi che precedono il sorgere del sole come segno di ricerca interiore e sp (continua)

Un social meeting per parlare di benessere psicofisico in vista del Natale

Un social meeting per parlare di benessere psicofisico in vista del Natale
Il benessere di corpo e mente verso il periodo natalizio. Questo è il tema del nuovo social meeting dal titolo “RegaliAmo il benessere” che, promosso dalle Farmacie Comunali di Arezzo, proporrà un confronto tra esperti e professionisti di diversi settori volto a fornire approfondimenti e consigli dedicati alla cura di sé. L’appuntamento, in programma alle 17.00 di martedì 1 dicembre, sarà rea (continua)

La Sgrevi vince lo Store Innovation Award per le eccellenze edili

La Sgrevi vince lo Store Innovation Award per le eccellenze edili
Un’azienda aretina è rientrata tra le eccellenze della distribuzione edile italiana. La Sgrevi ha vinto il premio Store Innovation Award 2020 che, giunto alla quinta edizione, configura il più importante appuntamento annuale dedicato alla valorizzazione dell’attività dei rivenditori di materiali e finiture per l’edilizia, con un confronto che quest’anno ha coinvolto trentanove punti-vendita d (continua)