Home > Economia e Finanza > Riva Acciaio, pronto il nuovo piano che porterà 100 MV allo stabilimento di Lesegno

Riva Acciaio, pronto il nuovo piano che porterà 100 MV allo stabilimento di Lesegno

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Riva Acciaio è la controllata di Gruppo Riva che gestisce gli stabilimenti italiani del leader europeo del settore siderurgico.

Riva acciaio

Riva Acciaio: le caratteristiche del progetto

È in fase di completamento il progetto per il nuovo elettrodotto aereo a 132 kV T.731, che sarà realizzato tra Lesegno, Ceva e San Michele Mondovì. L'opera, progettata da Terna e autorizzata con Decreto N.239/EL-364/291/2019 del 3 luglio 2019, influirà positivamente sulle attività produttive di Riva Acciaio. Nello stabilimento di proprietà dell'azienda siderurgica, ubicato a Lesegno, nascerà infatti una nuova stazione elettrica che verrà collegata direttamente al tratto finale della nuova rete. Grazie alla nuova connessione elettrica, l'impianto potrà raggiungere fino a 100 MW di potenza. L'elettrodotto sarà lungo 6,5 km, prevedendo l'installazione di 19 tralicci: passerà attraverso la regione Piana, il tratto autostradale Torino-Savona e infine il torrente Mongia, ed affiancherà la ferrovia nella Piana della Gatta. I lavori, ritardati a causa del Covid-19, dovrebbero terminare nel breve periodo. Previsto anche il rimboschimento dei terreni adiacenti alla nuova sottostazione elettrica con l'obiettivo di ridimensionare l'impatto paesaggistico della nuova opera.

Riva Acciaio: la centralità dell'impianto di Lesegno

Lo stabilimento situato nella provincia di Cuneo non è solo uno dei siti produttivi di Riva Acciaio presenti sul territorio italiano. A Lesegno infatti è attivo un vero e proprio Centro di Ricerca e Sviluppo, cuore pulsante delle nuove tecnologie implementate negli anni dall'azienda. Un laboratorio nato circa trent'anni fa con l'obiettivo di mettere in pratica l'attenzione alle innovazioni da sempre adottata dal Gruppo. È da sottolineare, infatti, la presenza di apparecchiature sofisticate, come ad esempio il Gleeble 3800, simulatore termomeccanico unico nel suo genere, o il forno fusorio sperimentale, il Centro di Riva Acciaio si è distinto negli anni per le collaborazioni fruttuose avvenute con i più importanti istituti universitari italiani. Studenti e professori della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, del Politecnico di Milano, del Politecnico di Torino e infine delle Università di Pisa, Genova e Brescia hanno infatti potuto contribuire a numerosi progetti, anche di livello europeo, grazie ad attività di ricerca, dottorati e tesi di laurea.


Fonte notizia: https://www.originalcontents.eu/riva-acciaio-parte-il-progetto-per-lelettrodotto-lesegno-ceva/


Riva Acciaio |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Siderurgia e made in Italy: la realtà produttiva di Riva Acciaio


Riva Acciaio: qualità e innovazione pilastri del successo


Gruppo Riva: la strategia dedicata alle fermate estive


Gruppo Riva, pioniere nella produzione siderurgica in Europa


Gruppo Riva: dal commercio di rottami ai mercati asiatici


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Serenissima Ristorazione è una delle 22 imprese venete insignite del Premio Industria Felix

Serenissima Ristorazione è una delle 22 imprese venete insignite del Premio Industria Felix
Serenissima Ristorazione è una delle 122 aziende con sede legale in Italia ad avere conseguito il “Premio Industria Felix: L’Italia che compete e riparte 2020” Serenissima Ristorazione è stata insignita quest'anno del "Premio Industria Felix: L'Italia che compete e riparte 2020". Tale riconoscimento certifica la capacità delle imprese di garantire un servizio di eccellenza e una gestione responsabile.Serenissima Ristorazione tra i vincitori del Premio Industria FelixSerenissima Ristorazione è tra le imprese a cui è stato assegnato quest'anno il (continua)

Beatrice Trussardi: una riflessione sulla quarantena a Milano grazie all’opera di Kjartansson

Beatrice Trussardi: una riflessione sulla quarantena a Milano grazie all’opera di Kjartansson
Dal 2003, grazie alla visione di Beatrice Trussardi e alla direzione artistica di Massimiliano Gioni, Fondazione Nicola Trussardi ha abbracciato l’idea di arte “nomade”, vicina a tutti i cittadini Beatrice Trussardi presiede la Fondazione Nicola Trussardi dal 1999: proseguendo lungo la strada intrapresa insieme al Direttore Artistico Massimiliano Gioni, ha di recente portato a Milano l'opera "The Sky in a Room" dell'artista Ragnar Kjartansson, una simbolica riflessione sul difficile periodo che stiamo vivendo.Beatrice Trussardi: Fondazione Nicola Trussardi porta a Milano l'opera di Kja (continua)

Moby Spa e Tirrenia, disponibili le prenotazioni per l’estate 2021

Organizzare una vacanza in Sardegna, Sicilia e Corsica è possibile con Moby Spa e Tirrenia: avviate le prenotazioni per la stagione estiva 2021 Sardegna, Sicilia, Corsica e, tra poco, l'Isola d'Elba sono le prime mete rese disponibili da Moby Spa e Tirrenia per il 2021. L'offerta delle due compagnie di navigazione comprende anche una polizza multirischi e nuove promozioni speciali.Al via la stagione estiva 2021: l'offerta di Moby Spa e TirreniaDal 23 ottobre Moby Spa e Tirrenia (Gruppo Onorato Armatori) hanno (continua)

Serenissima Ristorazione archivia il 2019 con un risultato record

Serenissima Ristorazione archivia il 2019 con un risultato record
Serenissima Ristorazione chiude il 2019 con i principali indicatori in crescita rispetto all'esercizio precedente, grazie a un business plan ambizioso, che ha allocato oltre 100 milioni di euro da destinare a investimenti tra il 2019 e il 2022.Tutti i numeri dell'esercizio 2019 di Serenissima RistorazioneUn anno record per Serenissima Ristorazione, che ha archiviato il 2019 con un fatturato consol (continua)

Covid-19, l’appello di Susanna Esposito: “Allargare la platea del vaccino antinfluenzale”

Covid-19, l’appello di Susanna Esposito: “Allargare la platea del vaccino antinfluenzale”
Con la seconda ondata di Coronavirus, gli ospedali italiani sono a rischio: Susanna Esposito, Professore Ordinario di Pediatria all’Università di Parma e infettivologa, spiega l’importanza del vaccino antinfluenzale per diminuire i ricoveri ospedalieri Il vaccino antinfluenzale è uno dei migliori alleati nella lotta contro il Covid-19, sostiene Susanna Esposito.Vaccino antinfluenzale: l'opinione di Susanna EspositoNelle ultime settimane i contagi da Coronavirus sono in netto aumento in tutto il mondo. In Italia i numeri hanno raggiunto e superato quelli di inizio epidemia. Per contrastare gli effetti della seconda ondata sulle strutture san (continua)