Home > Spettacoli e TV > Gli ARKA e la denuncia rock/folk verso i disastri compiuti dall’uomo con il singolo “Portami via”

Gli ARKA e la denuncia rock/folk verso i disastri compiuti dall’uomo con il singolo “Portami via”

scritto da: MusicAlive | segnala un abuso

Gli ARKA e la denuncia rock/folk verso i disastri compiuti dall’uomo con il singolo “Portami via”

“Portami via”, da poco in pista sui digital store, è l’ottava uscita discografica per gli Arka, il singolo con cui sono approdati alle finali nazionali di Sanremo Rock 2020, scritto integralmente (musica e testi) dal leader, Gianni Trematerra, con gli arrangiamenti di tutta la band.


Apertura con riff di chitarra elettrica di due periodi binari per “Portami via” e subito dopo il sei corde cede il posto a quello che sarà lo strumento predominante di tutto il pezzo: la voce roca e potente del frontman. Un brano diretto e senza fronzoli, passionale e dallo stile rock/folk che stimola nel profondo i sentimenti dell’ascoltatore, evidenziando nei testi la protesta per ciò che non va in questo mondo e la denuncia verso l’uomo, responsabile dei tanti disastri e poco attento a chi ha sacrificato sé stesso per un ideale di libertà, onestà e amore: ”…Commerci illeciti di organi e di polvere è il dio denaro il più potente che ci sia/ Noi siamo schiavi dei soldi che ci mancano/Chiedo perdono per i peccati miei/Beati i liberi perché non hanno niente/Santi quei martiri uccisi anche da noi”.

Il singolo, uscito alla fine di aprile 2020 e inciso nello studio-lab di Sandro Iovanella a Caserta, si interseca perfettamente con le immagini del videoclip. La sequela degli scatti risulta un lavoro fatto ad arte, perfettamente in sincrono con i testi e che riesce a dare spessore a quanto espresso dall'autore.

Ascolta ora “Portami via” su Youtube

La formazione vede la luce un anno e mezzo fa con Dino D’Errico e Massimo Nastro alle chitarre elettriche, Giovanbattista Suriano al basso, Carmine Silvestri alla batteria e Gianni Trematerra in voce e chitarra acustica: tutti musicisti con percorsi differenti (soprattutto reduci da cover band di genere rock) e il cui contributo rende il progetto musicalmente ancora più interessante. Una line-up creata da poco con già otto singoli pubblicati su Spotify ed altri quattro in preparazione. In pochi mesi la neofita band, nonostante le ristrettezze causa covid, ha intrapreso un percorso live, fatto di serate nei locali e sui palchi di diversi eventi tra Notte Bianca, Vivo Fest e TMF (Tour Music Fest) del casertano.

Gli ARKA proseguono il viaggio musicale, affrontando le difficoltà del periodo con risolutezza, intenti a confezionare il loro debut-album, di cui ancora non hanno anticipato nulla, ma che sicuramente riuscirà a sorprendere.

 

Per contatti

YoutubeSpotify

FacebookInstagram

 

A cura di Elisa Iacono


Fonte notizia: https://musicalive.net/portami-via-il-singolo-di-denuncia-rock-folk-degli-arka/


arka |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ENRICO NADAI-PORTAMI LONTANO- INNO ALL'AMORE


DA VENERDI' 15 AL DOMENICA 17 MARZO, ST PATRICK, LA FESTA D'IRLANDA SI SPOSTA ALLO STADIUM (NUOVO LOCALE INNOVATIVO DI MILANO)... BIRRA E FOOD IIRISH... E DECINE DI BAND IRISH FOLK E COMBAT FOLK SUL PALCO


MICHELANGELO GIORDANO: “LE STRADE POPOLARI” è il disco d'esordio dell’artista escluso da Sanremo per i “troppi voti”


IVAN ROMANO “SALENTO” È IL NUOVO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “L’INVENTORE SALTUARIO”


L’ARRAMPICATA AD ARCO CAMBIA VOLTO, ROCK MASTER FESTIVAL È UN “PRODOTTO”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“È Natale e Io No” è un dono sotto l'albero di tutti

“È Natale e Io No” è un dono sotto l'albero di tutti
Si chiama Arcangelo “Ark” Tangorra e il suo nuovo brano “È Natale e Io No” racchiude tutta la passione e l'energia che solo un talentuoso cantautore come lui ha da offrire. "È Natale e Io No" è il terzo brano di un progetto musicale ben più ampio e basta un verso per entrare subito nello spirito della canzone:  «qualche volta devi ricordare di dimenticare» Arcangelo Ark Tangorra   Ascoltando il brano emerge subito una situazione dove l’artista riflette su quanto si possano percepire maggiormente il dolore e la mancanza di una person (continua)

BORDERLINE di Karol Diac e Bruce Blayne diventa anche un EP

BORDERLINE di Karol Diac e Bruce Blayne diventa anche un EP
Esce l'11 settembre per Borderline Records il EP “Borderline”. Abbiamo già avuto modo di ascoltare questo pezzo di sottofondo durante il Radio Show negli ultimi mesi: oggi diventa canzone ufficiale sia del Radio show che del Format live e viene distribuito su tutte le piattaforme e i digital stores, anche nella versione Dance remix e nella versione Slow. Il brano è già in programmazione radiofonica in tutta Europa. Un giro di chitarra acustica che ci porta in un'atmosfera future house e che, come promette il chorus, “Where you are is where I'll be/ Where you are is home to me”: oltre a rimanere sempre con voi, nella vostra mente, descrive benissimo il Format live che Karol e Bruce attendono di portare nelle città in cui già va in onda il Radio Show. Ad oggi il Radio show  si sta espandendo sempre di più, soprattutto all'estero: viene trasmesso a Ibiza, Fuerteventura, Tenerife, Malta, Belgio, Mallorca e in molte città d'Italia sulle frequenze di Radio Venezia, Radio Digi-One, RADIO Eco Sud, Radio Millecuori e altre radio fm oltre che su  Radio Crossover Disco, web radio dance piemontese.Borderline nasce come Format live dall'a (continua)