Home > Lavoro e Formazione > La perdita dei benefici per DURC irregolare non può essere retroattiva

La perdita dei benefici per DURC irregolare non può essere retroattiva

scritto da: Webmasterdeslab | segnala un abuso

 La perdita dei benefici per DURC irregolare non può essere retroattiva

Perdita dei benefici contributivi: il Tribunale di Chieti pone un freno alla revoca retroattiva in caso di DURC irregolare.


Il Tribunale di Chieti fa chiarezza sugli effetti del DURC irregolare

Finalmente gli sforzi del nostro studio, condotti con articoli, saggi, convegni e cause hanno prodotto il primo importante risultato: la perdita dei benefici per DURC irregolare non può essere retroattiva.

Lo ha sancito, per la prima volta con una chiarezza lapalissiane e dovizia di argomentazioni, il Tribunale di Chieti, con la sentenza n. 276/2020 del 03.11.2020, secondo cui la perdita dei benefici contributivi disposta ai sensi dell'art. 1 co. 1175 della L. 296/2006 a causa dell'emissione di un DURC negativo non può avere effetto retroattivo, ma può operare esclusivamente per il periodo successivo alla perdita del DURC, non anche per i periodi precedenti.

 

La sentenza si mostra particolarmente importante in quanto pone un ulteriore freno ad una prassi ormai diffusa dell'INPS che, anche nei casi di irregolarità contributiva protratta per pochi giorni e per inadempienze di poche centinaia di euro, dispone la revoca integrale dei benefici contributivi sin dal loro iniziale riconoscimento. Accadeva così che aziende perfettamente regolari dal punto di vista contributivo ricevano sanzioni di decine di migliaia di euro per aver ritardato anche di un solo giorno la regolarizzazione della loro situazione, violando il termine di 15 giorni dalla ricezione dell'invito a regolarizzare.

 

Il Giudice del Lavoro di Chieti, al contrario, ha affermato che il requisito per godere di detti benefici non è l'assenza di inadempienze ma il possesso del Documento, per cui la revoca dei benefici può essere disposta esclusivamente per il periodo in cui la società si è effettivamente trovata sprovvista di DURC, ovvero dalla scadenza dei 15 giorni previsti nell'invito a regolarizzare e comunque fino alla effettiva regolarizzazione della situazione contributiva (e, dunque, fino al rilascio di un nuovo DURC regolare).

 

La pronuncia si inserisce in un recente filone giurisprudenziale, nell'ambito del quale diversi Giudici di merito di tutta Italia stanno concordemente ritenendo illegittima tale condotta dell'INPS. Anche se la sentenza di Chieti si distingue, lo si ripete, per chiarezza e ricchezza di motivazioni.

Ovviamente ciò non basterà per ottenere un cambio immediato delle prassi INPS ma è l'ennesima dimostrazione che esse non devono essere accettate supinamente e che possono essere ribaltate mediante il contenzioso giudiziario.


Fonte notizia: https://www.stolfavolpe.it/


avvocati del lavoro | studio legale diritto del lavoro | consulenza legale online |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Recensione sulle 10 diete TOP


L’avvocato Marta Cipriani (Studio Legale Andrea Mascetti) si occupa della Legge Gelli - Bianco


Perdita di peso diete (Calcolo del peso forma ideale)


L'Avvocato Nicola Bruno sul Decreto Cura Italia


La perdita dei capelli: come si manifesta?


visioni laterali


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

PDP WHALTER Bianca: la pistola spray al peperoncino potente ed ultra compatta

PDP WHALTER Bianca: la pistola spray al peperoncino potente ed ultra compatta
Novità Sprayantiaggressione.it: Umarex PDP Whalter versioni bianca e con bascula rossa, le nuove pistole al peperoncino compatte, leggere e resistenti. La famiglia di spray al peperoncino legali di Sprayantiaggressione.it si allarga con alcune novità interessanti. Nuovi prodotti pensati per la tua autodifesa, tutti conformi alle disposizioni di legge vigenti, e che arricchiscono la già vasta gamma di articoli del nostro e-commerce, sempre più scelto dagli italiani. Cominciamo dalla pistola spray OC PDP WHALTER Bianca targata Umarex, ovver (continua)

Puglia: ecco le tipologie di immobili più richieste sul mercato

Puglia: ecco le tipologie di immobili più richieste sul mercato
Case in vendita in Puglia: il mercato residenziale nella regione non smette di crescere, così come l’esigenza di maggiori spazi. Regione a forte vocazione turistica ma anche immobiliare: la Puglia si scopre protagonista del mattone in questo 2021 confermandosi tra le regioni più dinamiche tra quelle del Mezzogiorno d’Italia. In effetti, i segnali provenienti dal mercato delle transazioni sono estremamente positivi, e non parliamo solo di appartamenti in vendita. La maggiore ricerca di spazi più ampi, scaturita duran (continua)

Infissi e involucro edilizio: cosa dice l’ultimo rapporto UNICMI

Infissi e involucro edilizio: cosa dice l’ultimo rapporto UNICMI
Serramenti: il mercato sostituzione infissi vola nel 2021 in ambito residenziale e commerciale, con ottime prospettive nel 2022. Edilizia e settore della produzione infissi possono tornare a sorridere: a confermarlo è l’ultimo rapporto pubblicato dall’Ufficio Studi Economici dell’Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell’Involucro e dei Serramenti (Unicmi). Appare sin da subito evidente che il mercato dell’involucro edilizio è in continua ascesa, con prospettive future rassicuranti, e con sti (continua)

Coleotteri: scoperto uno che cammina sotto l’acqua

Coleotteri: scoperto uno che cammina sotto l’acqua
Coleotteri e tarli del legno: scoperta una specie in grado di camminare sulla superficie di uno specchio d’acqua. Coleotteri in grado di rovinare le superfici legnose come i tarli del legno abbiamo imparato a conoscerli nel corso degli anni, ma nessuno avrà mai sentito parlare di uno in grado di camminare sott’acqua. È stato scoperto, infatti, un coleottero in grado di “passeggiare” sulla superficie inferiore di uno specchio d’acqua grazie allo studio dei ricercatori John Gould e Jose Valdez, che lo ha (continua)

Residenziale in Italia: trend in rialzo con volumi d’affari da capogiro

Residenziale in Italia: trend in rialzo con volumi d’affari da capogiro
Case in vendita: calo dei prezzi e aumento della domanda. Il residenziale italiano sfiorerà i 100 miliardi di euro nei prossimi anni. Quasi 100 miliardi di euro: è questo l’imponente giro di affari che il comparto residenziale registrerà nei prossimi mesi, con un sensibile aumento dei prezzi al mq delle case in vendita, anche se delle zone più ambite dello stivale. Il periodo di riferimento è giugno 2020 ad oggi. I prezzi delle case, infatti, sono ancora in lieve calo (in media -1,6%), facendo registrare all’intero merca (continua)