Home > News > È di nuovo lockdown. La convivenza forzata mette in pericolo la tenuta dei rapporti in famiglia e nella coppia

È di nuovo lockdown. La convivenza forzata mette in pericolo la tenuta dei rapporti in famiglia e nella coppia

scritto da: Comunicazione.pz@gmail.com | segnala un abuso

È di nuovo lockdown. La convivenza forzata mette in pericolo la tenuta dei rapporti in famiglia e nella coppia

I volontari di AAF - Associazione Aiuto Famiglia lanciano un progetto per supportare a distanza chi sente il bisogno di un confronto o di un supporto al tempo del Covid-19


11 novembre 2020 - Silenzi intollerabili, litigi furibondi, richieste di attenzioni, calo del desiderio, atteggiamenti egoistici. Sono solo alcune delle condizioni riscontrate durante la convivenza forzata del primo lockdown e culminate in crisi irreparabili conclamate. Dalle constatazioni dirette alle valutazioni enunciate dagli esperti, sono emerse serie problematiche per quanto concerne il vivere comune all’interno di uno stesso nucleo familiare. Indice dirompente è l’impennata delle richieste di separazioni. L’esplosione dei rapporti, di qualsiasi natura essi siano (figli e genitori, fratelli e sorelle, amici, coppie) è stata determinata da una condizione domestica nuova da ridisegnare, rimodulare, riorganizzare.

Il primo lockdown ha imposto a tutti di interfacciarsi con una situazione del tutto inedita e imprevedibile: la costrizione in spazi ridotti, per un tempo prolungato, in uno stato mentale alterato dall’incertezza economica e dalla paura legata alla pandemia, questa sconosciuta. Il quotidiano, bistrattato da molti per lo stress e la frenesia che comportava, è invece stato rivalutato dai più per la possibilità di evasione dalle questioni familiari. Per chi già viveva relazioni complesse, di dialoghi assenti o inefficaci, di mancata fiducia, rancori latenti, il contatto ravvicinato ha permesso un processo accelerato di presa di coscienza. Per molti altri, la convivenza ha esageratamente ingigantito dissapori, malumori, screzi. Futili motivi hanno danneggiato i rapporti a tal punto da pensare di metterli in discussione e voltare pagina, allontanarsi.

Reduci dall’esperienza pregressa, è utile comprendere l’importanza di confrontarsi per tempo, mettersi in gioco e perché no, farsi aiutare. Già, ma come? «AAF - Associazione Aiuto Famiglia intende mettere la propria esperienza più che decennale al servizio della collettività (gratuitamente) attraverso incontri video, privati o di gruppo, tramite la piattaforma Zoom - spiega il presidente Aldo Vincenzo Delfino -. Il gruppo si avvale della tecnica dell'auto mutuo aiuto e ha una frequenza settimanale della durata di un'ora e mezza. Prima di partecipare è necessario un video-colloquio privato per comprendere problematiche, dinamiche e per spiegare le regole del gruppo. AAF - Associazione Aiuto Famiglia vuole offrire un supporto alle persone che, attraverso l’ascolto attivo e la narrazione della propria esperienza riescono a dare una prospettiva nuova alla convivenza forzata al tempo del Covid-19. La fatica del vivere a stretto contatto in questo secondo lockdown può trasformarsi in opportunità: di riscoprirsi, rimettere in forza la coppia, rifondare le relazioni familiari. Trovare il piacere della condivisione quotidiana può consolidare e migliorare i rapporti».

Per informazioni: https://www.aiutofamiglia.org/covid/

famiglia | coppia | lockdown | separazioni | aiuto | associazione | convivenza | crisi | matrimonio | salvare | rapporti | relazioni | covid | pandemia | rischi | isolamento |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Intervista di Alessia Mocci a Raffaela Millonig, autrice de “Coppia con gatti”


MERCATO FIVI A PIACENZA: CINQUE DEGUSTAZIONI RACCONTANO IL MONDO DEI VIGNAIOLI


Tenuta Argentiera: quando l’eleganza secolare di un territorio diventa vino


La miglior esperta in terapia di coppia a Torino è la Dott.ssa Martirani!


Tenuta D’Ausilio lanciata verso il dopo Covid


Avvocato esperto diritto famiglia Roma | Studio associato Biagi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Un violino per inaugurare la sala Dorian Gray de “La Loggia”, il locale steampunk più grande d’Italia

Un violino per inaugurare la sala Dorian Gray de “La Loggia”, il locale steampunk più grande d’Italia
Concerto con brani classici in compagnia della violinista Chiara Borgonovo, tra cimeli storici e atmosfere in stile ottocentesco vittoriano VIZZOLO PREDABISSI (MI) 21 ottobre 2021 - Il locale steampunk più grande d’Italia mette a nudo, per la prima volta, la sua “anima”. Giovedì 28 ottobre, a partire dalle ore 19.30, in via Verdi 11 a Vizzolo Predabissi (Milano) avrà luogo il battesimo della sala “Dorian Gray” con un concerto (ore 21.00) di brani e sottofondi musicali in stile classico, eseguiti da Chiara Borgonovo, laureata al C (continua)

Pupi Avati lancia la XIV Campagna Nazionale di Promozione dell’armonia nella coppia

Pupi Avati lancia la XIV Campagna Nazionale di Promozione dell’armonia nella coppia
Il noto regista approva le attività di AAF - Associazione Aiuto Famiglia per la salvaguardia degli amori 29 settembre 2021 - Parte da inizio ottobre a fine novembre la XIV Campagna Nazionale di Promozione dell'armonia nella coppia, avviata da AAF - Associazione Aiuto Famiglia. Dal titolo “Incontriamoci”, per evocare la vicinanza dopo un lungo periodo di distanziamento sociale, è supportata dal noto regista Pupi Avati attraverso le sue parole: «Alla mia età e dopo oltre mezzo secolo di matrimonio (continua)

Gianluigi Paragone si siede in carrozzina per sperimentare le difficoltà dei disabili a Milano

Gianluigi Paragone si siede in carrozzina per sperimentare le difficoltà dei disabili a Milano
Piero Chiappano, componente e anima cattolica della lista “Milano Paragone Sindaco”: «Ecco perché ho deciso di sostenere la sua candidatura» Le capacità di un candidato sindaco si scorgono nella misura in cui riesce a comprendere e approccia i problemi altrui. Gianluigi Paragone, ancora una volta nella campagna elettorale per Palazzo Marino, ha dato prova di saper leggere con molta precisione le necessità di una parte della popolazione e agire di conseguenza: nei giorni scorsi il leader della lista “Milano Paragone Sindaco” s (continua)

Elezioni Milano, Mario Adinolfi sponsorizza Piero Chiappano, nella lista “Milano Paragone Sindaco”

Elezioni Milano, Mario Adinolfi sponsorizza Piero Chiappano, nella lista “Milano Paragone Sindaco”
Il leader del Popolo della Famiglia: «Gianluigi Paragone sta costruendo indubbiamente una grande sorpresa su Milano. Noi siamo lieti di aiutarlo» Il Popolo della Famiglia ha decretato ufficialmente il proprio sostegno al suo consigliere nazionale Piero Chiappano, candidato nella lista “Milano Paragone Sindaco”. «Piero Chiappano è un esponente di spicco del Popolo della Famiglia, il più forte che abbiamo a Milano - dichiara il leader Mario Adinolfi -. Abbiamo deciso di prestarlo a Gianluigi Paragone, un collega e un amico, affin (continua)

Elezioni Milano, il sondaggio di via Bellerio vede la lista di Paragone tra il 5 e l’8 per cento

Elezioni Milano, il sondaggio di via Bellerio vede la lista di Paragone tra il 5 e l’8 per cento
Piero Chiappano, candidato con “Milano Paragone Sindaco”: «Siamo vicini alle persone e ai loro problemi, non c’è da stupirsi dell’aumento del consenso». Nelle ultime ore gli organi di stampa hanno diffuso la notizia che la lista “Milano Paragone Sindaco”, in corsa per Palazzo Marino, avrebbe raggiunto un alto numero di consensi, compreso tra il 5 e l’8 per cento, tra gli abitanti del capoluogo lombardo, erodendo voti dal blocco di Salvini e company. Tali percentuali emergerebbero da un sondaggio commissionato direttamente da via Bellerio per (continua)