Home > Altro > Iabo - appuntamento con Augusto De Luca

Iabo - appuntamento con Augusto De Luca

scritto da: Valerianapoli | segnala un abuso

Iabo - appuntamento con Augusto De Luca


Quando iniziai a collezionare i graffiti su carta staccandoli dai muri della strada, non sapevo niente di street art, credevo fossero semplici disegni di ragazzi che si divertivano. Una giornalista de “il Mattino” venuta a conoscenza del fatto, pubblicò un articolo su cinque colonne intitolato ‘il Cacciatore di Graffiti’. Nell’articolo tra le immagini sul giornale c’era anche una foto dove io avevo tra le mani un lavoro dell’artista Iabo che avendola visto colse l’occasione e mi telefonò per propormi una performance che ebbe un grande successo. Voleva realizzare un video risposta ironica degli street artist in cui mi avrebbe catturato e imprigionato. Io accettai e insieme lo realizzammo. Era intitolato: ‘Iabo cattura il Cacciatore di Graffiti’. Fu così che lo conobbi e inizio tra noi una straordinaria collaborazione artistica che é durata per molti anni. Uno dei tanti lavori insieme é stato anche ‘Madre Snaturata’: performance contro il Museo Madre di cui parlerò prossimamente.

Tra me e Iabo é nata anche una forte amicizia e spesso ci incontriamo per scambiarci opinioni, consigli e discutere delle nostre idee. Un ragazzo in gamba, molto professionale nel suo lavoro. Insomma uno dei pochi artisti che non lascia niente al caso, proprio come me che cerco sempre di programmare nei minimi particolari ogni progetto. Le sue idee quasi sempre coincidono con le mie e abbiamo molte affinità soprattutto per quanto riguarda il mondo dell’arte.

Spesso mentre é all’opera vado a fotografarlo e tra una mangiata e una chiacchiera passo un po di tempo con lui. Questo ritratto che pubblico é stato realizzato mentre Iabo dipingeva nel suo studio alcuni  grandi quadri ironici su Hitler che poi espose all’Auditorium Parco della Musica di Roma, nell’ambito della mostra “Scala Mercalli il terremoto della street art Italiana” a cura di Gianluca Marziani. Il click fu assolutamente casuale e inaspettato. Mentre scattavo mi accorsi che dalla finestra la luce proiettava il suo profilo sul dipinto creando un netto doppione ed io prontamente scattai. Il ritratto originale é a colori e anche molto bello, ma io ho sempre preferito proporlo in bianco e nero per evidenziare ed esaltare maggiormente la contrapposizione dei soggetti; chi guarda concentra e rimanda subito lo sguardo dal soggetto all’ombra, senza farsi catturare e distrarre da un’eventuale cromatismo.

Anche Iabo mi ha dedicato alcuni ritratti bellissimi e qui pubblico l’ultimo realizzato l’anno scorso.

Augusto De Luca

Iabo | Augusto De Luca |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Lucio Amelio, Augusto De Luca e Iabo insieme in una performance


AUGUSTO RE “CI SI PERDE DI VISTA” è il nuovo singolo del cantautore urban contemporaneo


Il Cacciatore di Graffiti é il noto fotografo Augusto De Luca


AUGUSTO RE “TORNARE A VOLARE” è il nuovo singolo del cantautore ravennate


AUGUSTO RE “QUINDI QUESTO È UN ADDIO?” in radio dal 23 settembre il terzo singolo del cantautore ravennate


Intervista al soprano Olga De Maio ed al tenore Luca Lupoli a cura di Raffaele Brio blog NuBeSparsa


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Salvatore Pica - appuntamento con Augusto De Luca

Salvatore Pica - appuntamento con Augusto De Luca
Come tanti intellettuali e uomini di cultura napoletani, Salvatore Pica, classe 1939, esperto di arte e design, è sempre stato un assiduo frequentatore delle gallerie cittadine, soprattutto quella di Lucio Amelio, suo caro amico, ed è proprio lì che l'ho conosciuto non so più nemmeno quanto tempo fa. Salvatore è una persona eclettica, speciale, un creativo come pochi. Sempre ironico e dalla battut (continua)

Mario Insenga - appuntamento con Augusto De Luca

Mario Insenga - appuntamento con Augusto De Luca
Sono amico di Mario Insenga da quando ero ragazzino, più o meno una cinquantina d'anni. Conoscevo bene anche tutta la sua famiglia e d'estate ci incontravamo nella sua splendida villa ad Ischia, dove preparavamo brani da suonare in diversi locali dell'isola. Insieme abbiamo fatto parte di molti gruppi dalle denominazioni più strane, in quel periodo, infatti, erano di moda nomi lunghi e particolari (continua)

Enrico De Maio - appuntamento con Augusto De Luca

Enrico De Maio - appuntamento con Augusto De Luca
Proprio qualche giorno fa, era il 17 giugno, siamo tutti rimasti sconvolti dalla notizia di una sparatoria avvenuta alle ore 19:00 nei vicoli dei Quartieri Spagnoli di Napoli. Due persone sono state ferite casualmente ed una di esse era proprio il mio carissimo amico Enrico De Maio, di 57 anni, che per fortuna, dopo un difficile intervento al fegato in ospedale, ora è in via di guarigione. A lui o (continua)

Lucia Trisorio - appuntamento con Augusto De Luca

Lucia Trisorio - appuntamento con Augusto De Luca
Lo Studio Trisorio, alla Riviera di Chiaia, è una delle più importanti gallerie napoletane, punto di riferimento per tantissimi artisti, inaugurata il 16 ottobre 1974, dove hanno esposto tanti nomi illustri del panorama internazionale, molti dei quali precursori dei loro tempi. Conobbi i proprietari, Pasquale e Lucia, alla fine degli anni 70. Spesso andavo da loro per parlare dei miei nuovi lavori (continua)

Peppe Morra - appuntamento con Augusto De Luca

Peppe Morra - appuntamento con Augusto De Luca
Ho iniziato a frequentare assiduamente le esposizioni di Giuseppe Morra, noto come Peppe, dall'inizio della mia carriera di fotografo negli anni 70. Gallerista raffinato e colto, collezionista, mecenate, squisito ricercatore e valorizzatore della cultura delle comunicazioni visive, senza fermarsi alla prima impressione e scavando nel profondo, si è distinto dagli altri proponendo artisti important (continua)