Home > News > Investì e uccise un uomo. L’ A.I.F.V.S. parte civile del processo a sostegno della vittima

Investì e uccise un uomo. L’ A.I.F.V.S. parte civile del processo a sostegno della vittima

scritto da: OrbisComunication2020 | segnala un abuso

Investì e uccise un uomo. L’ A.I.F.V.S. parte civile del processo a sostegno della vittima

PESCARA. Momento di grande soddisfazione per l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada (Onlus), presieduta da Alberto Pallotti e rappresentata legalmente dall’Avv. Walter Rapattoni. L’ A.I.F.V.S. è stata ammessa come parte civile al processo dell’imputato Jonathan Di Domizio, tenutosi questa mattina, alle ore 9.45.


LA VICENDA. Di Domizio, nella notte tra il 9 e il 10 luglio del 2019, alle ore 23.40, al volante dell’autocarro Fiat Ducato, a 60/80 kmh e in direzione Catignano-Civitaquana, investì Diallo Mamadou Thiana che camminava sul margine destro della strada. A carico dell’imputato c’è anche la violazione delle regole imposte dal codice stradale, poiché vi risultava al cellulare nell’ora in cui si venne a verificare all’accaduto. Nonostante il conducente avesse spazio e, non solo, ma anche tempo a disposizione per evitare l’impatto, ha urtato la parte sinistra posteriore del pedone, scaraventandolo, per via dell’urto, tra gli arbusti ivi presenti a una distanza tra 15-30 metri dal punto in cui c’era stato il sinistro. A causa delle diverse e gravi lesioni, tra cui  shock traumatico ad elevata componente emorragica, la vittima fu trovata solo il giorno successivo, alle ore 15.30 circa, incastrato tra i rami e privo di vita. Inoltre, grazie all’attività investigativa dei carabinieri e delle forze dell’ordine si è potuto rilevare che il Di Domizio passò per ben due volte, per poi darsi alla fuga, sul posto dell’incidente senza soffermarsi a prestare soccorso alla vittima, nonostante sul luogo erano ben visibili il borsello del Diallo, lo specchietto retrovisivo dell’autocarro e diversi frantumi.

La prossima udienza è fissata per il 16 marzo 2021 alle ore 10, in cui gli eredi della vittima faranno le citazioni dei responsabili civili, ovvero la Cattolica assicurazioni.

“L’accettazione della nostra richiesta a costituirci come parte civile del processo di questa mattina è stata l’ennesima attestazione a riprova del fatto che la nostra associazione è sempre più considerata come portatrice di interessi a difesa delle tragedie stradali e, in particolar modo, della legge dell’omicidio stradale – afferma Pallotti - . L’imputato, oggetto del processo di questa mattina, è colpevole di reati come l’omicidio stradale, la fuga e l’omissione di soccorso. È impensabile lasciare una persona agonizzante in un fossato che, se avesse avuto soccorso, forse sarebbe sopravvissuta. La legge dell’omicidio stradale, per questo tipo di incidenti, prevede diciotto anni di reclusione. Noi faremo di tutto affinché l’imputato abbia questa condanna, perché quello che ha fatto è inaccettabile, è un vero e proprio pericolo per la società e non ha alcuna giustificazione plausibile. Solo una giustizia giusta può far diminuire i morti sulle strade. Dobbiamo togliere queste persone dalla guida per sempre, impedire che uccidano e scappino”.

“Come difensore ed espressione legale dell’A.I.F.V.S. – afferma l’Avv. Rapattoni - sono davvero orgoglioso di questo traguardo raggiunto. Essere ammessi anche in questo processo è sinonimo del nostro concreto lavoro a favore delle famiglie delle vittime, nonché delle vittime stesse. Siamo e saremo sempre vicini a loro, dobbiamo far sentire la voce di chi, purtroppo, non c’è più. Il nostro compito è duplice: essere vicini alle famiglie e sensibilizzare e fortificare il sentimento di rispetto delle leggi e del codice stradale”.

A quest’ultime parole di Rapattoni, continuano quelle di Pallotti: “È importate sottolineare come oggi la legge sull’omicidio stradale tuteli le vittime. È una legge che ci voleva, un fiore all’occhiello a livello mondiale per la lotta alla strage stradale. Nessuno ha una normativa così importante per la distinzione tra omicidio colposo e omicidio stradale. È un passo in avanti storico e che, nonostante la sua introduzione risalga al 2016, oggi sta portando i primi frutti concreti. Ci tengo a ringraziare – conclude il Presidente - particolarmente il nostro avvocato Rapattoni, che ha sposato e sta portando avanti una tesi sempre più accreditata e riconosciuta nei nostri tribunali; una tesi in cui la nostra associazione porta beneficio tangibile e alla pubblica collettività e alla pubblica salute, ma anche della vittima stessa. Quest’ultima e la sua famiglia non saranno mai lasciate sole a fronteggiare una macchina così complicata quale quella che sta alla base dei procedimenti penali e la magistratura in genere. Non ci stancheremo mai di lottare. Saremo sempre la voce di chi perde la vita sulla strada”.

cronaca |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Antonello De Pierro, parla il poliziotto giornalista aggredito dal boss Spada e sanzionato incredibilmente dalla Polizia


Lettera aperta di Antonello De Pierro,il poliziotto giornalista aggredito dal boss Spada e punito paradossalmente dalla Polizia


Un corso per diventare operatori volontari di protezione civile


De Pierro su condanna Armando Spada, a Federica Angeli è andata meglio che a me


9 errori da non commettere nel network marketing


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Rosso Valentino, il nuovo angolo televisivo di successo per Valentino Odorico

Rosso Valentino, il nuovo angolo televisivo di successo per Valentino Odorico
MILANO. Giornalista, imprenditore, docente universitario e presentatore televisivo: Valentino Odorico rappresenta il perfetto connubio tra originalità, freschezza e tradizione. Nuovo volto italiano del piccolo schermo, dopo numerose esperienze all’estero, Valentino approda nella sua terra natìa, parlando di moda e lifestyle. Oltre a guidare con successo la sua società di comunicazione “Nazca”, lo abbiamo visto, la scorsa primavera, curare tutte le settimane, con successo, la rubrica focalizzata sulla moda eco-sostenibile all’interno del programma “Ogni Mattina” su TV8, t (continua)

“Diamo un calcio alla fame”, grande partecipazione per evento organizzato da “L’Italia s’è desta” e Sindacato “Itamil Esercito”

“Diamo un calcio alla fame”, grande partecipazione per evento organizzato da “L’Italia s’è desta” e Sindacato “Itamil Esercito”
TORINO. Nessun vincitore, ma tutti vincenti. Nella giornata di sabato 30 ottobre 2021, si è tenuto a Torino, presso il campo sportivo dell’ F.C. Torinese 1894 (ubicato in via Gladioli), il torneo “Diamo un calcio alla fame”, organizzato dall’associazione “L’Italia s’è desta” e il Sindacato Itamil Esercito (Comitato Regionale Piemonte). L’evento rappresenta simbolicamente l’inizio di un ciclo di incontri tematici focalizzati sulla Costituzione Italiana promossi dalle due realtà. Con il presidente dell’F.C. Torinese 1894, Dott. Sante Squillace, ed il Banco alimentare Piemonte è stato svolto un lavoro in sinergia che ha portato alla raccolta di  300 kg di alimenti, l'equivalente di 600 pasti, per sostenere i cittadini in diffi (continua)

“Gli elementi”, Adriana Volpe è nuova Beauty Ambassador

“Gli elementi”, Adriana Volpe è nuova Beauty Ambassador
“gli elementi” si arricchisce di una nuova linea di potenziatori e sublimatori di bellezza, i Booster Straordinari, accompagnati dal volto luminoso e raffinato di Adriano Volpe NAPOLI. La bellezza radiosa e luminosa di Adriana Volpe, nuova testimonial “gli elementi” ci accompagnerà per la stagione con il suo volto solare, vero esempio dsplendore e armonia, eleganza e raffinatezza. E’ stata presentata la nuovissima linea “Booster Straordinari”, 3 booster ultra-innovativi ad alta concentrazione di principi attivi: Filling Prodigioso, con collagene, per una pelle più nutrit (continua)

Lucrezia Bandini, la promessa italiana del tiro a volo

Lucrezia Bandini, la promessa italiana del tiro a volo
Forte di un medagliere di argenti e bronzi conquistati, Lucrezia Bandini, con tenacia ed entusiasmo, si afferma in questa particolare disciplina e diventa portavoce dei suoi valori positivi dove aggregazione, natura e autentica passione si uniscono BRESCIA. Lucrezia Bandini, classe 2004, è la giovane promessa dello sport italiano nella disciplina del Tiro Al Volo. Figlia di genitori imprenditori e sportivi, la passione per le armi e lo sport è inscritta nel suo DNA: dalla madre, appassionata di tiro dinamico con la pistola e grande giocatrice di squash, ai due fratelli ex rugbisti fino al padre, ex pilota di auto e sciatore. E proprio il rug (continua)

Gli Elementi apre corner in Coin a Napoli: presentata nuova Maschera Notte Rimpolpante da effetto lipo-filler

Gli Elementi apre corner in Coin a Napoli: presentata nuova Maschera Notte Rimpolpante da effetto lipo-filler
Gli elementi torna con una novità d’autunno davvero speciale: la nuova Maschera Notte Rimpolpante, trattamento specifico anti-age che rigenera profondamente il viso ed agisce sul suo ovale grazie all’effetto lipo-filler super rimpolpante. Aperto primo esclusivo corner vendita in Coin. NAPOLI. Autunno. Si torna al lavoro per ripristinare la nostra beauty routine post vacanze, partendo dal riequilibrare la pelle con una corretta idratazione e con il ristabilire le sue condizioni ottimali di salute, pulizia e benessere. Le maschere sono tra i prodotti più utilizzati e preferiti dalle beauty addicted per sentirsi perfette in pochissimo tempo e la sleeping mask è il piccolo segreto (continua)