Home > Cibo e Alimentazione > PASTICCERIA FILIPPI: UN CLICK E IL PANETTONE È SOTTO L’ALBERO

PASTICCERIA FILIPPI: UN CLICK E IL PANETTONE È SOTTO L’ALBERO

scritto da: Studiocru | segnala un abuso

 PASTICCERIA FILIPPI: UN CLICK E IL PANETTONE È SOTTO L’ALBERO

Regali a distanza grazie al rinnovato e-commerce della Pasticceria vicentina. Con l’ordine si consegnano anche messaggi d’auguri ad amici e parenti


Con lo shop online tinto di rosso e decorato con addobbi natalizi, la Pasticceria Filippi si presta al ruolo di Babbo Natale dei dolci. L'azienda situata a Zanè (Vicenza) offre la possibilità di regalare e inviare panettoni e altre delizie ai propri cari, accompagnando il dono con un messaggio di auguri realizzato sulla nuova grafica natalizia targata Filippi. Il pacchetto così composto e acquistato nell'e-commerce della Pasticceria verrà recapitato nelle case di amici e parenti.

Dal panettone classico a quello con il caramello salato fino allo speciale Granfrutta, la scelta di dolci natalizi della Pasticceria è ampia. "I nostri panettoni sono realizzati con pasta madre da lievito naturale, tenuto in vita fin dal 1972, quando nacque la Pasticceria – spiega Andrea Filippi, titolare insieme al fratello Lorenzo – Non utilizziamo conservanti e aromi artificiali e le materie prime, di ottima qualità, sono selezionate e lavorate con cura".

Tra le novità realizzate per il Natale 2020, ci sono il Super Avoriè Classico, un panettone completamente naturale, e lo Speciale con fragoline di bosco e cioccolato al latte. Per gli amanti degli abbinamenti audaci e del gusto intenso la pasticceria propone invece Gli Speziati, tre panettoni (Mela e Cannella, Cioccolato e Zenzero e Granspeziale) in cui dominano gli ingredienti provenienti da terre lontane e i sapori orientali. Anche la linea degli Speciali stupisce per i contrasti proposti, come nel caso del panettone al caramello salato o di quelli ai marroni o al cioccolato maranta.

Non mancano poi i panettoni classici. La Pasticceria Filippi realizza il tradizionale dolce natalizio in diverse varianti: senza canditi, con morbide uvette e cubetti di arance Washington, candite naturalmente in vasche a cielo aperto con la semplice pressione atmosferica, o con croccanti e profumate mandorle Prima Bari. Tra i pezzi forti di Andrea e Lorenzo Filippi, ci sono anche i dolci cento per cento olio extra vergine d’oliva, realizzati sostituendo nell'impasto il burro e i derivati del latte con olio extravergine di oliva.

panettone | panettone classico | pasticceria filippi | natale |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

PANETTONE SUPER AVORIÈ CLASSICO, LA NOVITÀ TUTTA NATURALE DELLA PASTICCERIA FILIPPI


IL BRINDISI AUGURALE A PALAZZO CHIGI SARÀ CON IL PANETTONE MUZZI E LE DONNE DEL VINO


UN NUOVO PASTICCERE PER IL PANETTONE MACULAN


IL PANETTONE ARTIGIANALE DEL PASTRY CHEF RUGGIERO CARLI E’ UNO DEI MIGLIORI AL MONDO


Il Panettone Classico del Pastry Chef Ruggiero Carli tra i panettoni migliori d’Italia


Il miglior Panettone del mondo è quello di Francesco Luni


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

ARRIVA L’APP FIVI: TROVARE I VIGNAIOLI INDIPENDENTI NON È MAI STATO COSÌ FACILE

ARRIVA L’APP FIVI: TROVARE I VIGNAIOLI INDIPENDENTI NON È MAI STATO COSÌ FACILE
Aggiornamenti sul mondo FIVI, geolocalizzazione delle cantine e info utili su eventi e fiere: in contatto diretto con i Vignaioli grazie alla nuova applicazione Si chiama App FIVI l’applicazione ufficiale della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, la prima tra le associazioni di vignaioli in Europa a utilizzare questo strumento di comunicazione e condivisione. L’app apre un canale diretto sul mondo FIVI, dando la possibilità di accedere facilmente al sito e di restare aggiornati sulle news dell’associazione. L’applicazione facilita inoltre l’incon (continua)

GELLIUS KNOKKE È IL MIGLIOR RISTORANTE ITALIANO IN BELGIO PER LA GUIDA GAULT&MILLAU

GELLIUS KNOKKE È IL MIGLIOR RISTORANTE ITALIANO IN BELGIO PER LA GUIDA GAULT&MILLAU
Il locale, aperto da tre anni nella cittadina fiamminga, è guidato dal giovane chef Davide Asta. Nel menù si combinano materie prime italiane e belghe, con tre percorsi degustazione dedicati alla pasta La cucina del Gellius brilla anche in Belgio. Nella sua diciottesima edizione la nota guida francese Gault&Millau ha assegnato a Gellius Knokke il premio come Miglior Ristorante Italiano in Belgio. Dopo aver visitato anonimamente oltre milleduecento ristoratori, la guida ha premiato la cucina del giovane chef Davide Asta, per quattro anni allievo di Alessandro Breda al Gellius di Od (continua)

AIS VENETO PRESENTA VINETIA 2021 E I SETTE MIGLIORI VINI DELLA REGIONE

AIS VENETO PRESENTA VINETIA 2021 E I SETTE MIGLIORI VINI DELLA  REGIONE
Online dal 20 novembre la nuova edizione della guida dedicata ai vini veneti. Assegnato il Premio Fero alle etichette che si sono distinte tra gli oltre duemila assaggi L'Associazione Italiana Sommelier Veneto presenta la nuova edizione di Vinetia – Guida ai vini del Veneto, portale online dedicato alle eccellenze enologiche della regione che sarà consultabile al sito vinetia.it a partire dal 20 novembre 2020.I Sommelier hanno inoltre assegnato il Premio Fero ai sette vini che, durante i panel di degustazione per la redazione della guida, hanno ottenuto il punteg (continua)

ASOLO PROSECCO: AL VIA LA NUOVA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE A MILANO

ASOLO PROSECCO: AL VIA LA NUOVA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE A MILANO
Le bollicine asolane, ancora in crescita, sono le protagoniste della campagna pubblicitaria che coinvolge 180 biciclette ed e-ebike e i tram storici della città. Obiettivo: consolidare la presenza del brand nel capoluogo lombardo L’Asolo Prosecco sbarca a Milano con una nuova campagna di comunicazione che coinvolge i tram storici cittadini e la stazione di bike sharing di piazza del Duomo, con un parco mezzi di 180 biciclette ed e-bike. L’iniziativa, voluta dal Consorzio Asolo Prosecco, ha l’obiettivo di consolidare la presenza delle bollicine asolane nel capoluogo lombardo e di proporle come brindisi famigliare per le fes (continua)

IL PINOT GRIGIO BIOLOGICO DI PIERA 1899 INCANTA GLI SVEDESI

IL PINOT GRIGIO BIOLOGICO DI PIERA 1899 INCANTA GLI SVEDESI
Il Pinot Grigio Doc delle Venezie biologico “Pietra Di” della cantina friulana è tra i più venduti nel segmento dei vini biologici tra le 80 e le 99 corone svedesi. Ottima performance della linea Pura Terra anche in Francia e Canada Il Pinot Grigio biologico di Piera 1899, “Pietra Di”, piace ai consumatori svedesi: tra i vini bianchi biologici compresi tra le 80 e le 99 corone svedesi è tra i primi per volumi di vendite, rappresentando da solo quasi il 4% del mercato nel 2019. Considerando le vendite di vino italiano della stessa fascia di prezzo negli ultimi 12 mesi, la quota di mercato del Pinot Grigio “Pietra Di” è del 14, (continua)