Home > Economia e Finanza > VELVET MEDIA E’ “LEADER DELLA CRESCITA” E LANCIA L’INCUBATORE DI START UP: FATTURATO ATTESO DI 16 MILIONI DI EURO

VELVET MEDIA E’ “LEADER DELLA CRESCITA” E LANCIA L’INCUBATORE DI START UP: FATTURATO ATTESO DI 16 MILIONI DI EURO

scritto da: COMUNICAZIONELIVE | segnala un abuso

VELVET MEDIA E’ “LEADER DELLA CRESCITA” E LANCIA L’INCUBATORE DI START UP: FATTURATO ATTESO DI 16 MILIONI DI EURO

Per il terzo anno consecutivo l’agenzia di marketing e vendita online è nella classifica del Sole 24 Ore dedicata alle aziende italiane a più alto tasso di sviluppo, seconda a livello nazionale nel settore pubblicità e marketing. Il titolare, Bassel Bakdounes: “Merito delle nostre strategie per la vendita online, ora continuiamo a crescere con Next Heroes, un innovation hub dove già operano 12 start up”


Tris di Velvet Media, per il terzo anno consecutivo è “Leader della Crescita” per il Sole 24 Ore. L’attesa classifica, che ogni anno mette in fila le aziende a più alto tasso di sviluppo economico, quelle capaci di meglio interpretare le esigenze dei mercati e ad espandersi, vede l’agenzia di marketing e vendita online veneta al secondo posto a livello nazionale tra le agenzie che si occupano di marketing e pubblicità, il 48mo posto in assoluto tra le ottomila aziende studiate da Statista.

Il tasso di crescita tra il 2016 e il 2019 è arrivato a +102,64% (indice Cagr), grazie ad un fatturato passato in un triennio da 604.000 a 5.028.000 euro. Nel ranking nazionale delle agenzie che si occupano di marketing e pubblicità, Velvet Media è al secondo posto posto. Risultati che peraltro sono destinati a registrare crescite costanti: per fine 2020 si attende un nuovo balzo in avanti del fatturato anche in seguito della decisione strategica di affiancare alla holding Velvet Media l’innovation hub Next Heroes, che si occupa di incubare progetti innovativi e startup in ambito digital o con una forte componente di marketing. 

“Siamo orgogliosi di questo risultato”, commenta il titolare, Bassel Bakdounes. “È la conferma di una strategia di crescita sulla quale stiamo lavorando da anni. La prima svolta è stata la scelta di trasformare la nostra azienda in una holding, aprendo business unit specializzate in vari settori e capaci di svilupparsi come aziende autonome. Abbiamo poi deciso di completare la rivoluzione con la nascita di Next Heroes, un progetto sul quale lavoriamo da almeno due anni. Abbiamo già arruolato una dozzina di start up, alcune in stato embrionale e altre già operative sul mercato: assieme andranno a fatturare almeno 16 milioni di euro nel 2021”.

L’innovation hub di Next Heroes sarà ospitato nella nuova sede di Velvet Media, che adesso ha riunito tutti i suoi uffici nella cittadella dell’innovazione di via delle Querce a Castelfranco Veneto, nel Trevigiano. Duemila metri quadrati di open space e sale riunioni, ma anche attenzione al welfare con una palestra e una sala giochi. Qui hanno sede anche gli uffici aziendali, dunque a disposizione delle start up c’è la competenza e l’intelligenza collettiva di una agenzia di 150 persone. 

Per Velvet Media questo è l’ultimo step di una storia aziendale sempre proiettata alla ricerca e allo sviluppo di nuovi business. Nata come casa editrice nel 2013, specializzatasi prima in couponing e poi come editore del sito internet Storie di Eccellenza e del magazine Genius, oggi Velvet è una holding che gestisce il marketing in outsourcing per conto di oltre mille aziende del Nord Italia. Il core business è il coordinamento della comunicazione aziendale a tutti i livelli e la gestione della vendita online: dalla grafica ai video, dal posizionamento del brand allo sviluppo di siti di e-commerce, dalla gestione dei marketplace fino alla lead generation. 

Attorno alla galassia Velvet sono nate alcune divisioni parallele, che hanno sviluppato specializzazioni nel mondo dello sport (Velvet Sport), della moda (Velvet Fashion) e dell’internazionalizzazione con focus in particolare sulla Cina (Velvet International). Con sedi negli Stati Uniti a Denver, in Thailandia a Bangkok e negli Emirati Arabi a Dubai, Velvet è il partner ideale per qualunque azienda interessata a comunicare e vendere oltre confine. La storia di Velvet Media è raccontata nel libro “Marketing Heroes”, nel quale emerge lo stile aziendale basato su manga e rock and roll e scelte di welfare innovative come la presenza in organico della manager della felicità per i dipendenti.

LA SCHEDA DI APPROFONDIMENTO

LE START UP DI NEXT HEROES

Nel corso degli ultimi dodici mesi oltre cento progetti sono stati analizzati da Velvet Media. Solo una dozzina ha superato il vaglio degli esperti. Tra questi, l’Algoritmo di Attribuzione per l’industria della Moda creato per valutare l’apporto in termini di visibilità e prestigio da parte del retailer offline nell’influenzare il comportamento d'acquisto online. Sempre sul fronte fashion, oltre al marchio di abbigliamento ecosostenibile Unkover, anche la cerniera zip autobloccante che viene bloccata e sbloccata tramite smartphone e salvaguarda zaini, borse e valigie. In ambito lifestyle, nasce Fanatic Art, linea di merchandising premium realizzata con le più innovative tecnologie e basata su licenze comics, anime e gaming. Per quanto riguarda l’ambito videogiochi, ci sono il Gaming Phygital Event, un summit su più giornate dedicato agli appassionati di eSport caratterizzato da un format senza precedenti, e la linea di integratori Les Gamers, studiata appositamente per favorire la concentrazione mentale e per mantenere le condizioni psico-fisiche ideali durante il gioco. Per quanto riguarda la cura e il benessere della persona, vi sono anche gli innovativi bite e gel igienizzanti per la pulizia dei denti. Infine ricordiamo le quattro che sono già note al pubblico: l’azienda femminile che accelera la digitalizzazione delle PMI Vendere Online, la piattaforma benefica che mette in contatto vip dello sport con associazioni benefiche All Stars For Good, il primo ecommerce europeo interamente dedicato al B2B Sesamo Shop e il portale italiano dedicato ai nano e microinfluencer The Brand Ambassador.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

GRANDE SUCCESSO PER LA COLLETTIVA IMPRESSIONI D’AUTORE


Robinson Jr.


Lo strano caso del Dottor Chances


La vita in piazza di Maria Concetta Distefano


La montagna in salute


“MARKETING HEROES” TRA I BEST SELLER DI AMAZON


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

ALL TOYS FOR GOOD, GLI SPORTIVI DONANO (VIA SOCIAL) GIOCATTOLI AI BIMBI MALATI

ALL TOYS FOR GOOD, GLI SPORTIVI DONANO (VIA SOCIAL) GIOCATTOLI AI BIMBI MALATI
Iniziativa natalizia di All Stars for Good, la start up che ha messo in vendita la maglia di Ronaldo. Giovinco, Iori, Alfonso e Ballan avvieranno su Facebook e Instagram una raccolta di fondi per Vicenza for Children: il ricavato finirà nell’acquisto dei giocattoli chiesti a Babbo Natale dai piccoli pazienti di oncologia Iniziativa natalizia di All Stars for Good, la start up che ha messo in vendita la maglia di Ronaldo. Giovinco, Iori, Alfonso e Ballan avvieranno su Facebook e Instagram una raccolta di fondi per Vicenza for Children: il ricavato finirà nell’acquisto dei giocattoli chiesti a Babbo Natale dai piccoli pazienti di oncologiaAll Stars For Good, la start up benefica che ha recentemente messo in vendita (continua)

WILLY MONTEIRO, UN CORTOMETRAGGIO PER RICORDARE L’EROE UCCISO A ROMA

WILLY MONTEIRO, UN CORTOMETRAGGIO PER RICORDARE L’EROE UCCISO A ROMA
La Side Academy di Verona lavora ad un progetto diretto da Sarah Arduini, vincitrice dell’Oscar. Il CEO e fondatore, Stefano Siganakis: “I protagonisti saranno degli alieni, è il nostro modo di riflettere su razzismo e bullismo”. Se ne parlerà all’Open Day del 19 dicembre Willy Monteiro Duarte aveva 21 anni, faceva il cuoco e pensava che fosse normale aiutare un amico in difficoltà. Lo scorso 6 settembre è stato ucciso a Colleferro (Roma) durante un pestaggio. La brutalità dell’aggressione ha avuto un forte impatto sull'opinione pubblica italiana, tanto che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella gli ha conferito la Medaglia d'oro al valor civile alla (continua)

FÒREMA, DOPO IL COVID LE AZIENDE ASSUMONO I SOCIOLOGI

FÒREMA, DOPO IL COVID LE AZIENDE ASSUMONO I SOCIOLOGI
Digital “un-conference” organizzata da Fòrema con il dipartimento di scienze sociologiche dell’Università di Padova. Il prossimo 11 dicembre più di cento studenti incontreranno virtualmente i responsabili hr di alcune tra le aziende più importanti del veneto: Würth Italia, Baxi e Dainese Una “un-Conference” è una “non-conferenza”: i temi da trattare li decide chi ascolta, non il relatore. Una volta deciso un topic d’interesse, sono i partecipanti, attraverso domande e sondaggi interni a definire cosa affrontare durante il workshop. È questo il format scelto da Fòrema, ente di Assindustria Venetocentro dedicato alla formazione diretto da Matteo Sinigaglia, per mettere in relaz (continua)

INFORTUNI SUL LAVORO, LA NOVITA’ DI BRACCHI: VIDEOLEZIONI PERSONALIZZATE PER I DIPENDENTI

INFORTUNI SUL LAVORO, LA NOVITA’ DI BRACCHI: VIDEOLEZIONI PERSONALIZZATE PER I DIPENDENTI
Il gruppo logistico di Bergamo crea una scuola di formazione interna per spiegare i rischi sul lavoro. Sul fronte Covid, accelerazione sullo smart working. La novità: rimodulati gli spazi aziendali per garantire distanziamento interno e maggiore sicurezza nella ricezione dei camionisti Troppo spesso le lezioni sulla sicurezza nel mondo del lavoro sono teoriche. I professionisti chiamati a spiegare a operai e dipendenti cosa rischiano non possono conoscere nel dettaglio i rischi connessi all’azienda. E così si limitano a esempi generali, che spesso non sono davvero utili. Per questo motivo Bracchi Group ha deciso di avviare un progetto apripista nel mondo della logistica, c (continua)

FORMAZIONE NELL’ERA COVID. PARTNERSHIP TRA FÒREMA E H-FARM PER UN’UNICA PIATTAFORMA DI E-LEARNING

FORMAZIONE NELL’ERA COVID. PARTNERSHIP TRA FÒREMA E H-FARM PER UN’UNICA PIATTAFORMA DI E-LEARNING
Maize.Plus sarà il punto di riferimento per il corporate e-learning proposto da Fòrema- IlCuborosso e la piattaforma di innovazione H-FARM. Ad oggi, Maize.Plus ha già attivi 45 corsi in cinque lingue, più di 80 mila gli utenti in tutto il mondo. Matteo Sinigaglia, direttore generale di Fòrema: “Servizio fondamentale per la formazione in smart working”. Mauro Iannizzi di H-FARM: “Saranno aggiunti nuovi contenuti ogni mese” Una delle più grandi sfide delle aziende è quella di stimolare i dipendenti ad un continuo up-skilling e re-skilling, mantenendoli coinvolti e spronandoli a migliorare, in particolare su temi come l’innovazione, il digitale, i nuovi modelli di business e le soft skill. “Un’esigenza che adesso è necessario portare avanti in smart working”, spiega Matteo Sinigaglia, direttore generale di Fòrema (continua)