Home > Economia e Finanza > Fiscalità del tabacco, tra riequilibrio e sostenibilità gettito

Fiscalità del tabacco, tra riequilibrio e sostenibilità gettito

scritto da: Cristina_Guerra | segnala un abuso


Diversità di trattamento fiscale tra i prodotti con tabacco combusto, le sigarette tradizionali e quelle con tabacco riscaldato ed esigenza di un riequilibrio, tenendo conto che evidenze scientifiche hanno smentito che il tabacco riscaldato sia meno dannoso di quello combusto. Se ne è parlato in un convegno online organizzato da Casmef-Luiss, dal titolo “La fiscalità del tabacco tra sostenibilità del gettito e cambiamento strutturale della domanda”.

In uno studio sulle implicazioni della tassazione differenziata sui prodotti del tabacco, il professor Marco Spallone dell’Università Chieti Pescara e Casmef Luiss Guido Carli, mostra come ci siano grosse differenze per l’erario: “Un aumento del consumo del tabacco riscaldato provoca delle perdite per l’erario consistenti, in particolare, per ogni punto di incremento del consumo del tabacco riscaldato, si osserva, una stima molto conservativa, una diminuzione delle entrate erariali di circa 44 milioni. Il che vuol dire che, se il tabacco riscaldato crescesse ad esempio di 3 punti percentuali nel 2021, osserveremmo una diminuzione di gettito almeno pari a 130 milioni di euro”.

Appare quindi evidente la necessità di un riequilibrio di trattamento fiscale. Una delle possibili strade la indica Marco Vulpiani di Deloitte Italia: “La strada forse più semplice per ridurre questo gap tra accise del pacchetto di sigarette tradizionali, rispetto alle accise applicate sulla sigarette a tabacco riscaldato, è che oggi le accise sul tabacco riscaldato sono circa il 25% delle accise applicate sulle sigarette tradizionali quindi basterrebbe rialzare le accise sulle sigarette riscaldate a livelli analoghi o di minore gap rispetto alle sigarette tradizionali, per riequilibrare questa forte differenza”.

Vulpiani ha infatti calcolato che, fatto 100 il prezzo di vendita di un pacchetto, le accise pesano sulle sigarette tradizionali per il 60%, mentre sulle sigarette a tabacco riscaldato sono per il 16%. 

tabacco | fisco | sigarette |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

DEPOSITATA UFFICIALMENTE L'INTERROGAZIONE DEL SENATORE BINETTI SULLA FISCALITA' DEL TABACCO RISCALDATO


Brescia: al webinar AIB sulla sostenibilità l’intervento di Renato Mazzoncini, AD e DG di A2A


Una serata d’eccezione quella organizzata a Tenuta D’Ausilio


Engie Green Friday Forum 2020 – Sostenibilità e Covid-19 al centro del dibattito


Brambles nominata leader della propria categoria nel Dow Jones Sustainability World Index 2017


The GreenWatcher presenta i suoi strumenti innovativi nella tappa fiorentina del Roadshow SMAU 2015


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Da CNA-FITA Toscana un appello per taxi, ncc e bus

Da CNA-FITA Toscana un appello per taxi, ncc e bus
L’entrata, nel Decreto Ristori, delle categorie Taxi e Ncc è sicuramente un risultato importante per la CNA-FITA, frutto dei tavoli di concertazione instaurati con il Governo negli ultimi mesi.Non si poteva rischiare che tali categorie rimanessero escluse dal provvedimento, alla luce del fatto che seppur le rispettive attività non siano state soggette a chiusura, è innegabile la crisi strutturale (continua)

Philip Morris Italia, chiesto il rinvio a giudizio gli ex manager per l’accusa di corruzione

Philip Morris Italia, chiesto il rinvio a giudizio gli ex manager per l’accusa di corruzione
Il colosso del tabacco Philip Morris Italia rischia il processo. Secondo quanto riportato da “Il Fatto Quotidiano” il sostituto procuratore di Roma, Alberto Pioletti, avrebbe chiesto il rinvio a giudizio nei confronti dell’azienda perché suoi manager e collaboratori sono stati accusati di aver tentato di corrompere alcuni dirigenti dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, allo scopo di ottenere i (continua)

Editoria, domani escono i libri di Donatella Bianchi e Valentina Bisti

Editoria, domani escono i libri di Donatella Bianchi e Valentina Bisti
Due novità in arrivo per Rai Libri, che da domani sarà nelle librerie e negli store digitali con “L’eredità del mare” e “Tutti i colori dell’Italia che vale”, rispettivamente di Donatella Bianchi e Valentina Bisti. Due volumi molto diversi fra loro, ma che testimoniano come il nostro Paese sia costituito da ricchezze di inestimabile valore, sia dal punto di vista naturalistico, sia da quello umano (continua)

Turismo: bus, il settore e’ in rivolta in arrivo lo sciopero fiscale

Turismo: bus, il settore e’ in rivolta in arrivo lo sciopero fiscale
Un provvedimento totalmente inadeguato, che dopo settimane di annunci mette il turismo alle corde, senza azioni concrete per salvare le aziende. L’allarme, relativamente al “Decreto Rilancio” del Governo, arriva dal Comitato Bus Turistici Italiani, realtà che rappresenta oltre seimila aziende, che nella stagione dei viaggi dà lavoro a 40mila famiglie, con un fatturato di quasi tre miliardi di euro (continua)

La replica della Direzione dell'Italpress alla capogruppo della Lega Nord Toscana, Montemagni

La replica della Direzione dell'Italpress alla capogruppo della Lega Nord Toscana, Montemagni
Prendiamo atto, con grande stupore, del comunicato del Capogruppo della Lega al Consiglio Regionale della Toscana, Elisa Montemagni, in merito alla nota diffusa ieri dalla redazione dell’agenzia Italpress Nella sua replica, infatti, il Consigliere Montemagni ci accusa testualmente di avere la coda di paglia. Ovviamente respingiamo fermamente al mittente queste ulteriori e gratuite accuse, (continua)