Home > Cultura > L. Ron Hubbard e la ricerca sulla mente

L. Ron Hubbard e la ricerca sulla mente

scritto da: Scientology Brescia | segnala un abuso

L. Ron Hubbard e la ricerca sulla mente

La mente è lo strumento più diffuso al mondo e il più utilizzato, infatti ogni essere umano ne è dotato e non può mai smettere di utilizzarla. Comprenderla sembrerebbe indispensabile.


Il periodo giovanile di Ron

Dopo i viaggi in oriente, nel 1929, Ron riprese la sua istruzione formale e l’anno seguente si iscrisse alla George Washington University dove studiò matematica, ingegneria e partecipò al primo corso americano sui fenomeni atomici e molecolari. Sebbene non fossero necessariamente soggetti di sua scelta, queste furono le materie che gli fornirono gli strumenti investigativi con i quali cercare risposte a domande irrisolte sulla mente umana e sulla vita. In realtà, L. Ron Hubbard fu il primo ad applicare una metodologia scientifica ad antiche domande sull’esistenza.

Per arricchire il periodo universitario, divenne anche uno dei più importanti pionieri dell’aviazione americana, creando scalpore in tutto il Midwest con le sue acrobazie aeree. Infine, in particolare alla luce di quella che passava per “scienza della mente” nei laboratori universitari di psicologia, poté solo concludere che, comunque, le accademie occidentali non avevano risposte.

Come egli scrisse più tardi: 

“Era lampante che vivevo e avevo a che fare con una cultura che della mente ne sapeva meno della più rozza tribù primitiva con cui fossi mai entrato in contatto. Sapendo anche che i popoli orientali non erano in grado di penetrare in modo profondo e prevedibile gli enigmi della mente come ero stato portato a credere, sapevo che avrei dovuto svolgere molta ricerca”.

La sua ricerca iniziale.

Per finanziare la ricerca durante la Grande Depressione, Ron intraprese i primi passi di una carriera letteraria durata cinquant’anni. Nella metà degli anni ’30 fu tra gli autori più letti della favolosa epoca d’oro della narrativa popolare americana. Scrisse inoltre diverse memorabili sceneggiature dell’Età d’Oro di Hollywood, ed è ancora ricordato per il suo lavoro in diverse pellicole di successo e per un film classico di Clark Gable.

Ma senza mai perdere di vista ciò che lui cercava primariamente, egli continuò la sua principale ricerca con spedizioni lontane in terre primitive. Finì per studiare 21 razze e culture, alla ricerca del “denominatore comune dell’esistenza” su cui costruire una filosofia funzionale per il miglioramento dell’Uomo. All’inizio del 1938 isolò il comune denominatore formulato in: Sopravvivi!

Che la sopravvivenza fosse l’impulso fondamentale di tutti gli esseri viventi non era un’idea nuova. Che tutta la vita stesse solamente e in ultima analisi cercando di sopravvivere era una cosa completamente nuova. Ron presentò originariamente questa scoperta in un manoscritto intitolato “Excalibur” Sebbene alla fine decise di non pubblicare l’opera in quanto priva di qualsiasi metodo effettivo di miglioramento, tuttavia in essa si trovava il metro di misura filosofico a cui allineare tutte le ricerche successive.


Fonte notizia: https://www.scientology.it/l-ron-hubbard/


Scientology | Religione | Saggezza | Fede | Amore | Anima | Spirito | Dianetics | Hubbard | Vita | felicità | Impegno sociale | Mente | Inconscio | Subconscio | Arte | Filosofia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

L. RON HUBBARD FONDATORE - PREMI E RICONOSCIMENTI


L. Ron Hubbard Scrittore - premi e riconoscimenti


LA NASCITA DI DIANETICS


L. Ron Hubbard - Compositore e Musicista


CHI ERA L. RON HUBBARD?


Dianetics in cosa consiste ?


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Ministri Volontari di Scientology promuovono la prevenzione

Ministri Volontari di Scientology promuovono la prevenzione
Altri 400 opuscoli contro la diffusione del contagio sono stati distribuiti nei locali in pieno centro a Brescia. I Ministri Volontari di Scientology bresciani diffondono la cultura della prevenzione al contagio.Sabato pomeriggio un gruppo di Ministri Volontari bresciani, armati di opuscoli della serie "Stai Bene", si sono recati nei locali di Piazza Loggia e Paolo VI ed hanno collocato in 16 diversi locali 400 opuscoli che illustrano in modo semplice le più semplici precauzioni per la protezione dal contagio (continua)

Ministri Volontari di Scientology contro il contagio

Ministri Volontari di Scientology contro il contagio
Consegnati altri 200 opuscoli nei locali di Piazza Arnaldo che promuovono i comportamenti individuali contro la diffusione del contagio. I Ministri Volontari di Scientology bresciani combattono il contagioOggi alcuni Ministri Volontari bresciani, si sono recati nella storia ed elegante Piazza Arnaldo, teatro della movida bresciana, ed hanno collocato in sei diversi locali 8 contenitori di opuscoli, illustrati e di facile lettura, che promuovono le azioni individuali di contenimento al contagio.L'iniziativa vuole sottolineare l'impo (continua)

Scientology celebra l'Armonia interreligiosa

Scientology celebra l'Armonia interreligiosa
Scientology condivide e promuove l'armonia e la comunione di intenti delle diverse fedi per lo sviluppo dell'amicizia fra i popoli. Il rappresentante della Chiesa di Scientology bresciana ha incontrato gli amici, appartenenti a diverse fedi, che condividono da tempo un arricchente dialogo. Sabato in occasione della settimana della armonia interreligiosa e della prima giornata mondiale della fratellanza umana un rappresentante della comunità Hare Krishna di Bergamo e alcuni rappresentanti della Universal Peace Federation. (continua)

Scientology e la fratellanza fra i popoli

Scientology e la fratellanza fra i popoli
Fedi diverse e gruppi di volontariato si sono trovati online per l'armonia interreligiosa e per soccorrere i terremotati della Croazia Una rappresentanza della comunità bresciana ha preso parte ad un proficuo momento di confronto e dialogo, organizzato sabato pomeriggio dalle Chiese di Scientology italiane per ricordare la settimana dell'armonia interreligiosa ispirandosi alle parole di L. Ron Hubbard che, riferendosi alle diverse fedi, afferma:  "... c'è una cosa che condividono come verità comune: l'uomo è un essere spirit (continua)

Ministri Volontari di Scientology e la prevenzione al contagio

Ministri Volontari di Scientology e la prevenzione al contagio
Consegnati 200 opuscoli con la collaborazione di 8 esercizi commerciali del centro città che hanno accolto e condiviso l'iniziativa dei Ministri Volontari di Scientology bresciani. I Ministri Volontari di Scientology a BresciaOggi i Ministri Volontari di Scientology, hanno ripreso l'iniziativa di diffusione e promozione delle azioni individuali di contenimento al contagio, avviata dopo il primo lockdown. Lo scopo è quello di diffondere una cultura e la consuetudine, nell'uso appropriato della prevenzione, di gran lunga meno invasiva della cura. Negozi, bar, tabaccherie ed al (continua)