Home > Cibo e Alimentazione > Sal De Riso presenta il suo panettone al Caffè Napoletano

Sal De Riso presenta il suo panettone al Caffè Napoletano

scritto da: Harry di Prisco | segnala un abuso

Sal De Riso presenta il suo panettone al Caffè Napoletano

" E' questo il mio mondo, la tavolozza dei sapori mediterranei che fa da bussola al mio quotidiano, nel rispetto della mia terra e di quello che generosamente dona" questa la filosofia del pasticciere Sal De Riso


È il migliore panettone del 2019, quello di Sal De Riso, per Dissapore, tra i siti più cliccati dagli appassionati di cibo.

Per stilare la classifica dei 30 migliori panettoni artigianali, i redattori hanno assaggiato alla cieca campioni di panettoni eli hanno valutati utilizzando una scheda quali-quantitativa, contenente i descrittori utili per tracciare il profilo sensoriale dei panettoni.

 

È la new entry del ricco catalogo di specialità natalizie proposte da Sal De Riso, si tratta del Panettone al Caffè Napoletano.

Quella presentata per la festività 2020 è la versione numero 16 dei panettoni firmati dal vulcanico maestro pasticcere di Minori e si pone accanto, tra gli altri, al grande classico (e pluripremiato)   il Milanese, farcito con bucce di arancia candita, uvetta sultanina australiana e cedro Diamante; agli intramontabili Panettone al Limoncello e al Mandorlato e, ancora, alle reinterpretazioni in chiave natalizie di alcune affermatissime specialità di De Riso, come il “Panettone Anna Ricotta e Pere” e il “CremDerì”.

Nel Panettone al Caffè Napoletano troviamo la consueta lievitazione condotta ad arte, con una farcitura di crema al caffè, arricchita con un liquore prodotto utilizzando sette spezie diverse, tra cui cannella, finocchietto, sandalo e cardamomo e una rifinitura con glassa e gocce di cioccolato fondente.

Tutti i panettoni firmati Sal De Riso sono presenti sullo shop online www.salderisoshop.com, dove è possibile acquistarli anche in eleganti coffret natalizi.

Naturalmente, le proposte artigianali di De Riso sono  sempre disponibili in tutti i suoi punti vendita: prima fra tutte, la pasticceria Sal De Riso sul lungomare di Minori (089877941); la pasticceria Dolci Del Sole in via di S. Costanza 29/31 a Roma e il nuovissimo monomarca a Milano, nel bar Motta Milano 1928, nella centralissima Piazza del Duomo (con ingresso anche dalla Galleria Vittorio Emanuele II).

In Costa d'Amalfi tutto diventa simbolo: la terra ricca di agrumi, il mare con le più incredibili tonalità di blu e verde, le suggestive spiaggette, le piccole isole, gli agglomerati di casette bianche, rosa e gialle attorno a minuscoli porticcioli.

 

E' dall’unicità di questi luoghi che Salvatore De Riso trae ispirazione per la propria “arte”. Piccola perla di questa costa è Minori, città natale di Salvatore De Riso. L’antica “Rheginna Minor” con la sue bellissime grotte dell’Annunziata, la Basilica e i resti straordinari della Villa Romana Marittima è stata meta di culture e civiltà diverse che vi hanno lasciato nel tempo tracce indelebili.

Tutto il mondo di Sal De Riso, la sua generosa Costiera Amalfitana, i suoi prodotti dorati dal sole e le persone speciali che lo circondano, raccontati in un nuovo sito ricco di contenuti, curiosità e novità. Un viaggio virtuale attraverso la storia di Salvatore e le sue creazioni per appagare amici, curiosi ed estimatori del “Pasticciere dell’anno 2010/2011”.

 

H di P

 

 

 

Sal De Riso |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Gran Caffè Italia ha successo a Napoli


Quello Che C'è Da Sapere Sul Riso Delta del Po


Premiati i vincitori di Napoli Coffee Challenge


Mastro Panettone 2020, ecco i finalisti


Easyfarma per la pelle dei neonati ha scelto la linea Talco non Talco di Fiocchi di Riso


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La Select per la Campania: «Ora serve l'aiuto delle sue aziende leader»

La Select per la Campania: «Ora serve l'aiuto delle sue aziende leader»
«Ora è il momento delle eccellenze campane, tocca a noi aiutare il sistema a non cadere perché una volta caduti, rialzarsi diventerà molto difficile» Spalla a spalla, nessuno cade. Ecco che in tempi duri come questi, le spalle forti diventano fondamentali per non far cadere un sistema che oggi stenta a sopravvivere. Campania poco felix ultimamente, tra mancanza di lavoro e una povertà che cresce causa la crisi sanitaria ed economica che sta attraversando l’Italia intera. Si fatica, molto e in attesa di un nuovo inizio. Nel frattempo ec (continua)

Mediagraf e Favini per il Calendario Storico dell’Arma dei Carabinieri 2021 un prodotto da collezione realizzato a fine benefici

Mediagraf  e Favini per il Calendario Storico dell’Arma dei Carabinieri 2021 un prodotto da collezione realizzato a fine benefici
La speciale carta prodotta in esclusiva da Favini per il calendario con fibrille visibili solamente con la luce UV rendono il prodotto anti-contraffazione La carta ecologica Crush della Favini con il 15% di residui di produzione agro-industriali in parziale sostituzione di cellulosa da albero utilizzata dalla chef Carlo Cracco    Sei alla ricerca di nuove ispirazioni per il 2021?  Chiedi alla  #Favinicollection con i campionari delle specialità grafiche: carte colorate, ecologiche, goffrate, metallizzate ideali per i (continua)

Luigi Auletta nominato coordinatore campano Wedding Confesercenti

Luigi Auletta nominato coordinatore  campano Wedding Confesercenti
Nel Mezzogiorno il wedding è fondamentale Confesercenti far sì che il Governo riconosca questa categoria che sviluppa economia Il lusso nella moda per cerimonia è prerogativa di pochi? Non necessariamente, con i marchi: Impero Couture, Impero Diamonds, Luigi Auletta, Impero Sposa, Impero Uomo, Rosi Girl e Impero Junior della “Luigi Auletta Alta Moda”. Ad Aversa, in provincia di Caserta, l’azienda fondata da Luigi Auletta nel 2000 è diventata in breve tempo il punto di riferimento nel mercato nazionale della mod (continua)

Enrico Schettino programma nuove aperture di ristoranti fuori della Campania

Enrico Schettino programma nuove aperture di ristoranti fuori della Campania
La decisione maturata dopo il brutto episodio accorso al rider campano Enrico Schettino è titolare di 18 ristoranti con il Gruppo Giappo buona parte  in Campania  Rinnovarsi per ripartire. Un tempo, per cercare di concludere migliori affari, gli imprenditori puntavano all’estero. Oggi, per un ristoratore può bastare andare fuori dalla Campania: una delle regioni in cui il settore della ristorazione ha subito limitazioni spesso più restrittive di que (continua)

Un nastro di seta lega Napoli alla Federazione Russa

Un nastro di seta lega Napoli alla Federazione Russa
La Maison Cilento 1780 continua nella coesione internazionale tramite le sue cravatte I rapporti artistici e culturali tra Napoli e la Russia risalgono  al diciottesimo secolo. Fra i primi ad apprezzare la nostra terra furono gli studenti  dell'Accademia di Belle arti di San Pietroburgo che ritrassero il Vesuvio, le marine e scorci del golfo sulle loro tele, facendo scoprire le bellezze di Napoli. Giunsero poi i primi turisti fra cui  Maksim Gor'kij, che visse (continua)