Home > Musica > Stabile, “Nessuna certezza”

Stabile, “Nessuna certezza”

scritto da: Micro961 | segnala un abuso

Stabile, “Nessuna certezza”

in promozione e su tutte le piattaforme digitali il singolo del cantautore


Il brano si divide tra sonorità pop di impatto immediato e un testo privo di fronzoli e metafore al quale è affidato il compito di trascrivere le criticità del presente. La descrizione impietosa della maschera sorridente da indossare per non subire marginalità sociale non domina il brano come lascerebbe intendere ma lascia in filigrana una speranza di riscatto. Voler capire, sapere e dormire, sono le parole chiave con le quali è possibile e necessario riaffermare il rispetto della soggettività in ogni suo segmento.

Stabile, all'anagrafe Marco Murgo, nasce a San Giovanni Rotondo (FG) 40 anni fa.  Scrive la prima poesia a nove anni e la prima canzone a tredici.

Dopo aver avuto una varietà inaudita di maestri di chitarra con i quali non è mai riuscito a superare la seconda lezione (di solito con la scusa di un bisogno fisiologico se la dava a gambe di soppiatto per la paura!), a tredici anni impara a suonare la chitarra e la batteria da autodidatta.

Ha la fortuna di crescere accanto ad uno zio cultore musicale e collezionista di vinili che gli impartisce un’educazione musicale eterogenea, che diverrà il pavimento del suo futuro e della sua identità.

Inizia suonando la chitarra e cantando in lingua inglese in piccole band.

Dopo aver ascoltato Bob Dylan un pomeriggio d'estate, si rende conto che la canzone d’autore é la forma di espressione artistica ed esistenziale più consona alla sua indole. 

Nel corso degli anni scrive centinaia di canzoni ma ne condivide solo poche decine, sempre in bilico tra la costante ricerca di uno stile personale e una insopprimibile vocazione alla riservatezza. 

Che bella giornata é stato il suo singolo di debutto ufficiale. Il brano, scritto durante l'isolamento che ha costretto a casa milioni di italiani, ha un titolo chiaramente ironico e allusivo e rappresenta una pagina di diario della vita quotidiana durante la quarantena, uno spaccato nudo, senza filtri, del terremoto esistenziale che l'emergenza ha prodotto nelle abitudini di ognuno di noi. Il brano é incredibilmente realistico ma, nel contempo, non si limita a dettagliare l'angoscia e le limitazioni del lockdown ma offre metafore ricche di ironia e un finale che raccoglie e trasmette tutta la speranza di cui abbiamo bisogno. Nessuna certezza è il suo secondo singolo, un brano che con elegante disinvoltura scivola sulla polarità che separa una musica di sicuro impatto da un testo che invece racconta le criticità del presente senza indugiare in metafore convenzionali. 

https://www.facebook.com/Stabilemusica/

https://www.instagram.com/stabilemusica

https://www.youtube.com/channel/UCNeJ3Wn00GzsVccMQp2w2WQ

Press, radio, Tv Agency
DCOD Communication By GB Play

promoradio@dcodcommunication.it

promostampa@dcodcommunication.it


Singolo | Stabile | Nessuna certezza |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Catapano Giuseppe : Non basta il numero di partita a configurare la branch


> LA CONFUSIONE E IL DATO STABILE


Catapano Giuseppe : il diritto alla vita


Confcooperative Emilia - Romagna: stabili addetti e fatturato.


Ecco cosa deve offrire un buon preventivo assicurazione auto


9 semplici passaggi per migliorare il processo di evasione dei tuoi ordini in dropshipping


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Dora Cardone “Napoletana”

Dora Cardone “Napoletana”
Il nuovo album, un omaggio alla tradizione della più bella musica italiana C’è sempre bisogno di musica e come altri artisti Dora Cardone non si è fermata in questo periodo di confinamento, ma  ha messo in cantiere un progetto che da tempo le stava a cuore e che si è concretizzato con un doppio CD dal titolo “Napoletana”, uscito il 15 Dicembre. Il doppio album contiene un totale di 23 brani: nel primo disco troviamo una selezione di classici senza tempo della c (continua)

Saturno Adesso, Come un Monet

Saturno Adesso, Come un Monet
il nuovo singolo del cantautore romano Come un Monet è il nuovo singolo di Saturno Adesso, in promozione radiofonica e su tutte le principali piattaforme digitali.Edoardo Palamara, in arte Saturno Adesso èun cantautore romano. La sua formazione artistica si è perfezionata in parte alla Scuola Popolare di musica di Testaccio, in cui ha studiato chitarra, pianoforte, e un percorso di studi privato per quanto riguarda il canto moderno. (continua)

Jennifer Bezzi, Quelli come noi

Jennifer Bezzi, Quelli come noi
pronta a donare storie ed emozioni. In promozione il singolo dell’artista Cantautrice  Italiana di ventiquattro anni, nata a Reggio Emilia il 3 settembre 1996, sotto il segno della vergine, diplomata al liceo artistico.Sin dalla tenera eta di sette anni, si avvicina al mondo della musica suonando la chitarra, per poi ritrovarsi all’età di quattordici anni a scrivere i suoi primi testi rendendosi conto che quella era la sua strada.Da allora ad oggi ha scritto tante (continua)

Cosa ci resta , Headlight

Cosa ci resta , Headlight
nuovo singolo ed il primo in italiano della giovane band "Cosa ci resta" è la ricerca di chi siamo e di cosa vogliamo. L'indagine su sé stessi a partire dalla nostra routine quotidiana che talvolta ci annienta e ci fa pensare di non avere nulla tra le mani. La constatazione che forse la monocromaticità di quei giorni può tingersi grazie alla presenza di un'altra persona. La contraddizione che la nostra mente ci provoca.La band si forma ufficialmente nel (continua)

Federico Madeddu, E poi

Federico Madeddu, E poi
In radio e su tutte le piattaforme digitali il nuovo singolo del cantautore romano. Nonostante il periodo tortuoso, con molta soddisfazione,  arriva  il  nuovo singolo del cantautore romano dal titolo E poi. Sonorità eleganti e grande personalità caratterizzano il nuovo lavoro di Federico Madeddu. Una  canzone che dimostra il raggiungimento di una importante maturità compositiva ed interpretativa dell’artista. Il videoclip prodotto e diretto da Ricca (continua)