Home > Ambiente e salute > Marijuana cosa si può fare

Marijuana cosa si può fare

scritto da: Lunaste1 | segnala un abuso

Marijuana cosa si può fare

Cosa sentono in giro i tuoi figli sulla marijuana? Cosa vedono nei film? Puoi star sicuro che parlano ai loro amici delle loro esperienze con le droghe. Forse parlano persino alla persona che vende la droga. Che ti piaccia o meno, spetta a loro prendere la propria decisione riguardo all'uso di questa droga. Quindi cosa stanno sentendo in giro?


Per te ci sono soluzioni disponibili per il problema dell'uso di marijuana da parte dei giovani. 

La prima cosa da fare e forse la più importante: PARLA ai tuoi figli riguardo a droghe come la marijuana. 

Un sondaggio ha mostrato che nei casi in cui i genitori hanno parlato "molto" ai figli di abuso di droga, i ragazzi erano più propensi a non farne uso.

Occupati di una cosa alla volta. Dopo aver dato le informazioni, lascia che mo figlio faccia domande o esprima le sue preoccupazioni senza criticarlo.

Quindi passa al punto successivo in un'altra conversazione.

Ottieni più informazioni sui problemi specifici di abuso di droghe, in modo da poter aiutare tuo figlio a comprendere i pericoli.

Prova a cenare coi tuoi figli cinque sere a settimana. Un sondaggio ha dimostrato che quando i ragazzi cenano con i genitori cinque volte alla settimana, i loro rapporti con i genitori sono migliori e questo si traduce in un minor abuso di droga.

Quando una persona diventa dipendente alla marijuana o da qualsiasi droga, ci saranno continui cambiamenti di personalità e di comportamento che possono essere relativi ad atre influenze nella vita. Le mete e le attività preferite potrebbero venire abbandonate. Il tossicodipendente potrebbe ritirasi, diventare riservato e apparire depresso.

Cosa viene detto ai tuoi figli sulla marijuana

Cosa sentono in giro i tuoi figli sulla marijuana? Cosa vedono nei film? Puoi star sicuro che parlano ai loro amici delle loro esperienze con le droghe. Forse parlano persino alla persona che vende la droga. Che ti piaccia o meno, spetta a loro prendere la propria decisione riguardo all'uso di questa droga. Quindi cosa stanno sentendo in giro? 

  • È’ un'erba naturale 

  • "Tutti" la usano

  • Non da dipendenza

  • Non fa così tanti danni come l'alcol

  • Non hai la sbornia

  • È’ una medicina

  • Ti calma

  • "Sballare" è divertente

  • Diventi più creativo quando fumi l'erba

    In alcuni di questi slogan, c'è un elemento di verità, ma deve essere bilanciato con i danni che la droga fa. Ti sei già informato a riguardo, quindi puoi correggere le loro impressioni. Puoi dir loro che la droga potrebbe dare un po' di calma temporanea ma che questo potrebbe finire in attacchi di panico o nell'abbandono delle mete personali. 

    E’ provato che riduce la capacità di concentrazione, di apprendimento e può portare la persona ad essere più propensa ad avere incidenti. 

    Ci sono molti altri modi legali e più sicuri di divertirsi. Tonnellate di divertimento. Parla loro di questo. Oltre che del fatto che non è vero che tutti la usano. Quando i tuoi figli sono pienamente informati, capiranno perché dovrebbero dire "No grazie" quando viene loro offerta la droga.

    ll filosofo umanitario L. Ron Hubbard dice: “Le droghe privano la vita delle sensazioni e delle gioie, che sono, comunque, l’unica ragione di vita”.

    La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga è un’associazione di pubblica utilità, non a scopo di lucro, che dà ai giovani e agli adulti informazioni basate sui fatti in merito alla droga, affinché possano prendere decisioni consapevoli e vivere liberi dalla droga. Per avere maggiori informazioni potete andare sul sito https://www.noalladroga.it dove troverete 14 opuscoli ognuno riguardante una sostanza stupefacente diversa che potrete visionare o scaricare gratuitamente, inoltre si possono fare corsi online sempre gratuiti.

    Se voi unirti a noi come volontario in ogni parte d’Italia puoi inviare una mail a: info@diconoalladroga.org oppure momondoliberodroga@gmail.com

    mondo Libero Dalla droga | no alla droga | prevenzione | volontariato |



    Commenta l'articolo

     

    Potrebbe anche interessarti

    La Marijuana


    LA MARIJUANA NON CURA NIENTE


    Il trinciato di canapa Skunk: le infiorescenze di marijuana light pronte per l’uso


    L'USO DI MARIJUANA


    La Marijuana Porta a Gravi Rischi


    Gli effetti fisici della marijuana


     

    Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


    Recenti

    Stesso autore

    PROTEGGERE I TUOI FIGLI DALLA MARIJUANA

    PROTEGGERE I TUOI FIGLI DALLA MARIJUANA
    “A quanto pare le droghe possono cambiare l’atteggiamento di una persona, trasformando la sua personalità originale in un’altra che cova rancori e odi nascosti a cui la persona non permette di mostrarsi in superficie.” PROTEGGERE I TUOI FIGLI DALLA MARIJUANAQuando si vedono o si sento così tante persone fumano marijuana e si leggono notizieriguardo alle leggi che la regolano che sono in continuo cambiamento, ci si può trovarein confusione. I vostri figli vengono esposti ad un perenne flusso di influenze pro-marijuana nei film e in televisione.E il resto della sto (continua)

    L'USO DI MARIJUANA PORTA A GRAVI RISCHI

    L'USO DI MARIJUANA PORTA A GRAVI RISCHI
    La marijuana crea problemi sia alla persona che l'ha appena fumata, sia al fumatore cronico. La droga causa difficoltà a pensare, a risolvere i problemi, a concentrarsi a mantenere l'attenzione sulla guida.  Il tempo e la distanza possono sembrare distorti e la persona è più lenta a reagire, quindi gli incidenti sono più probabili, proprio come con l'alcol. L'abuso di marijuana apre la porta a vari tipi di comportamento rischioso. Forse il più pericoloso di questi effetti è che la marijuana ha sulla capacità di guidare. La marijuana crea problemi sia alla persona che l'ha appena fumata, sia al fumatore cronico. La droga causa difficoltà a pensare, a risolvere i problemi, a concentrarsi a mantenere l'attenzione sulla guida.  I (continua)

    LA MARIJUANA È UNA DROGA D'INIZIAZIONE

    LA MARIJUANA È UNA DROGA D'INIZIAZIONE
    Anche un uso precoce di alcol e di tabacco tende a portare ad un maggiore uso di droghe più pesanti in un seguente periodo. Potrebbe esserti utile anche sapere che fumare sigarette rende più probabile l’approccio con la marijuana Per molti ragazzi, la marijuana è la prima droga che usano. Le Nazioni Unite hanno indicato che l'uso di cannabis precede quasi sempre l'uso di altre droghe come cocaina metanfetamina, eroina o farmaci.Non si sa se la marijuana crei cambiamenti chimici che rendono l'uso di altre droghe più attraente o se è solo una questione che dopo che una persona ha iniziato, non sembra cosi sign (continua)

    LA MARIJUANA CREA DIPENDENZA

    LA MARIJUANA CREA DIPENDENZA
    Cosa significa essere dipendenti della marijuana? Significa sviluppare una tolleranza alla droga, per cui bisogna consumarne una quantità sempre maggiore per provare lo stesso effetto, significa anche che ci si sente forzati ad usare marijuana nonostante i danni che crea nella propria vita ed anche se si soffrono desideri ossessivi e sintomi di astinenza se solo si prova a smettere Nonostante quello che potresti sentire in giro, la marijuana crea dipendenza.  Circa un fumatore di marijuana su nove ne diventa dipendente.  Quando una persona inizia ad abusare di questa droga durante l'adolescenza, ha una possibilità su sei di diventarne dipendente.  Cosa significa essere dipendenti della marijuana?  Significa sviluppare una tolleranza alla droga (continua)

    LA MARIJUANA NON CURA NIENTE

    LA MARIJUANA NON CURA  NIENTE
    Non esiste malattia che venga realmente alleviata dagli effetti della marijuana. Il THC può aiutare con i sintomi di alcune malattie, ma esistono spesso altre alternative.  Per esempio, per aiutare con la perdita di appetito, esiste una forma sintetica del THC chiamata Marinol ®. LA MARIJUANA NON CURA NIENTE Il consumo di marijuana non cura le malattie. Eppure, alcune persone promuovono il suo uso nei trattamenti medici. Per esempio, alcune persone vogliono che la marijuana sia disponibile per chi sta facendo la chemioterapia per il cancro, o per l'AIDS poichè spesso perdono l'appetito e il THC tende a stimolarlo. Non esiste malattia che venga realmente (continua)