Home > Economia e Finanza > Reagire alla crisi: una soluzione arriva dall’alta gioielleria d’arte

Reagire alla crisi: una soluzione arriva dall’alta gioielleria d’arte

scritto da: Redoffice3 | segnala un abuso

Reagire alla crisi: una soluzione arriva dall’alta gioielleria d’arte

Il "Grande Patto” proposto da #GabriellaRivalta è un vero e proprio nuovo paradigma che vede la cultura e la prassi della condivisione diventare driver di cambiamento nella pratica di tutti i giorni


La Maison piemontese di gioielli d’arte, con a capo Gabriella Rivalta e il figlio Roberto, ha deciso di recuperare i rapporti che in questi momenti di crisi sanitaria e sistemica stanno subendo danni irreparabili nel tessuto sociale e relazionale dell’Italia. Ecco la proposta di #GabriellaRivalta: “si tratta di un rivoluzionario rapporto di collaborazione, un nuovo patto fiduciario fra produzione e distribuzione anche in presenza di e-commerce. Non ci sarà differenza tra le trattative off e on line: tutto convergerà in una sinergia completa tra azienda, rappresentanti, negozi, clienti”. Ebbene, anche i clienti, quindi, faranno la loro parte, diventando ambasciatori di un dialogo di prossimità in difesa del lavoro e della ricchezza culturale del nostro Paese, come già sta succedendo con l’emergere dell’economia di prossimità.

Tanti i riferimenti economici e culturali tra “fiducia distribuita e "fede pubblica"

L’iniziativa il “Grande Patto” targata #GabriellaRivalta trova nella storia numerosi testi di riferimento: eccone alcuni, tra i tanti.

"Who Can You Trust? How Technology Brought Us Together - and Why It Could Drive Us Apart" è un libro in cui Rachel Botsman rivela che siamo al punto di svolta di una delle più grandi trasformazioni sociali della storia umana: questa è l’era della “fiducia distribuita”. Sempre la Botsman scrive: "trust, sharing e business siano interconnessi, perché la fiducia è il linguaggio sociale di scambio che lubrifica gli ingranaggi delle imprese e delle attività economiche".

Il filosofo partenopeo Antonio Genovesi, noto per gli studi a metà '700 sull'economia civile, affermava: "ciò che manca è la fede pubblica, la fiducia diffusa tra la gente. C'è molta fiducia privata e onore, ma non sono sviluppate le virtù civili, che ci portano a fidarci degli altri cittadini anche quando non sono nostri amici; quella fede pubblica che sola consente al commercio di attecchire e ai mercati di svilupparsi e la cui mancanza blocca invece tutte le attività economiche".

Anche Carlo Cattaneo perseguiva una nuova psicologia per “associare le menti” come anche l'economista partenopeo Fausto Gaetano Esposito, studioso di Cattaneo, che in "Io, tu, NOI, gli altri" scrive: "se l’organizzazione aziendale perde le caratteristiche prescrittive e gerarchiche del sistema fordista, si può trasformare in fattore di interconnessione di energie verso uno sviluppo condiviso di una impresa, facendo la massima attenzione alle catene glocali del valore".

 

#GabriellaRivalta

Gabriella Rivalta disegna e produce gioielli in oro smaltato tramite la complessa tecnica dello smalto a fuoco, di cui il brand è esempio top nel mondo:arte con zaffiri, oro miniato, diamanti, perle. Arte, fiaba, bellezza, sogno, grazie al know how tutto italiano di alto artigianato: entriamo in un territorio, quello del #MadeinItaly a grande valore aggiunto, irripetibile nel mondo, che trae origine dall’antichità, dalla civiltà etrusca, attraverso il miracolo del Rinascimentale, sino ai nostri giorni.

 

https://www.rivalta.it/press/

gabriella rivalta gioielli arte | grande patto fiduciario produttore distributore rivalta | accordo produzione distribuzione e-commerce clientela rivalta | grande patto gabriella rivalta gioielli |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Quanto è importante indossare l’accessorio giusto?


Le 10 migliori gioiellerie d’Italia


Dal 17 al 22 gennaio IEG apre a Fiera Vicenza “VicenzaOro”


Gioielleria Oro Made in Italy Vola l'Export


COMPANY PROFILE FARNESE INVENTA L’ALTA GIOIELLERIA DEL FUTURO


Lo stimato Prof. Alberto D’Atanasio parla della conferenza che si terrà il 7 Marzo presso la Milano Art Gallery


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Diretta con “Da Gutenberg a Zuckerberg, che emozione!”, martedì 26 maggio 2020 dalle ore 14.30 alle 16

Diretta con “Da Gutenberg a Zuckerberg, che emozione!”, martedì 26 maggio 2020 dalle ore 14.30 alle 16
Le frontiere dell'editoria del terzo millennio ed i segreti per una strategia di content curation e storytelling efficace, fra tecnologia ed umanità Come riconoscere le nuove forme di editoria digitale che possono diventare modelli di business validi e replicabili? Come rendere la propria comunicazione multi-canale coerente ed efficace? Risponderà a queste ed altre domande un evento AISM - Associazione Italiana Sviluppo Marketing a cura di Emotional Marketing Lab e MIURA: dalla prima Bibbia sino a «Facebook Augmented Reality» passando per (continua)

La desiderabilità del segno a Milano: brand design, calligrafia e agopuntura urbana

La desiderabilità del segno a Milano: brand design, calligrafia e agopuntura urbana
“La desiderabilità del segno” è un concept a tre voci con Paolo Rossetti, Simonetta Ferrante e Matteo Pettinaroli, in cui è possibile immergersi in una ramificazione di segni, una texture di relazioni, una trama di gesti Designing Happiness a 100 anni da Bauhaus L’incontro “La desiderabilità del segno”, avvenuto nel centesimo annive (continua)

La desiderabilità del segno

La desiderabilità del segno
La desiderabilità del segno Un incontro tra arte, design e trasformazione urbana, a cento anni dall’esperienza Bauhaus con al centro la desiderabilità, motore che fa girare l'esistenza “La desiderabilità del segno”. Un incontro a tre voci, Paolo Rossetti, Matteo Pettinaroli, Simonetta Ferrante in cui è possibile immergersi in una ramificazione di segni, una texture di relazioni, una trama di ge (continua)

“Robots & Rinascimento”, l’intelligenza artificiale si connette con il patrimonio creativo italiano e la visione 4.0

“Robots & Rinascimento”, l’intelligenza artificiale si connette con il patrimonio creativo italiano e la visione 4.0
Il meeting svoltosi il 30 gennaio 2018 ha visto protagonista il robot NAO della Scuola di Robotica che ha interagito con gli ospiti. L’incontro, presentato da “LA LOGICA DEL FLUIRE. CHE MERCATO SAREMO” e “COPERNICO”, ha incluso gli interventi di Fiorella Operto, Fabrizio Bellavista e Stefano Lazzari e un saluto di benvenuto di Federico Lessio mentre Luisa Cozzi ha (continua)

“Water Brands” e “Super Brands”: il 21 ottobre 2017 a Milano due grandi eventi al Festival della Crescita

“Water Brands” e “Super Brands”: il 21 ottobre 2017 a Milano due grandi eventi al Festival della Crescita
Al Palazzo delle Stelline di Milano (il primo alla Cult Library, il secondo alla Visions Hall), sabato 21 ottobre alle ore 17 e alle 18.30 si svolgeranno due eventi, all’interno del Festival della Crescita: il primo tratterà di “Water Brand” e del libro “La logica del fluire. Che mercato saremo”, il secondo di “Super Brands” e del volume "S (continua)