Home > Festival > Annunciata la 14° edizione del Piccolo Opera Festival

Annunciata la 14° edizione del Piccolo Opera Festival

scritto da: Studioagora | segnala un abuso

Annunciata la 14° edizione del Piccolo Opera Festival

Il Piccolo Opera Festival si terrà dal 19 giugno al 18 luglio 2021


Si terrà dal 19 giugno al 18 luglio 2021 in luoghi ricchi di storia ed arte di Friuli Venezia Giulia e Slovenia.Fra gli spettacoli, Rigoletto al Castello di Spessa e l’Opera tango Maria de Buenos Aires di Astor Piazzolla

Per un mese la magia dell’opera lirica riecheggerà in luoghi carichi di storia ed arte del Friuli Venezia Giulia e della vicina Slovenia: nel 2021, dal 19 giugno al 18 luglio, tornerà il Piccolo Opera Festival, ormai consolidato e apprezzato appuntamento del cartellone estivo del Friuli Venezia Giulia, di cui arricchisce con stimolanti ed inedite proposte l’offerta culturale e turistica, richiamando pubblico anche dall’estero. Giunto alla sua 14° edizione, il festival diretto da Gabriele Ribis diventerà transfrontaliero, con un progetto originale in grado di offrire – come recita il suo claim – un’autentica “Esperienza Opera senza confini”. Il tutto, avvalorato dalla recente notizia che Nova Gorica in Slovenia e Gorizia in Italia saranno assieme Capitale Europea della Cultura 2025 e dal percorso già intrapreso di valorizzazione comune del Collio/Brda, inseriti nella Tentative List dell’UNESCO Heritage.

Come palcoscenico, castelli, ville, giardini storici

Confermato il format di successo degli scorsi anni, che condurrà gli spettatori in castelli, antiche dimore, giardini storici (alcuni dei quali aperti eccezionalmente per l’occasione), che faranno da splendido palcoscenico agli spettacoli ed avranno come corollario visite guidate, aperitivi, introduzioni all’ascolto, degustazioni, cene prima e dopo gli appuntamenti musicali. Per un’esperienza che permetterà di conoscere non solo architetture, storia, paesaggi di queste straordinarie terre di confine, ma anche sapori e vini. Un connubio vincente, apprezzato anche da tour operator italiani e stranieri (principalmente austriaci e della Germania del sud, aree che sono tradizionale bacino del festival, ma anche francesi e svedesi), che hanno già confermato la presenza di gruppi all’edizione della prossima estate.

“Nonostante il difficilissimo momento e tutte le problematiche legate alla pandemia stiamo lavorando per un’edizione 2021 ancora più ricca sia per numero di spettacoli che per la loro localizzazione (anche in Slovenia) – spiega il direttore artistico Gabriele Ribis – Inoltre abbiamo creato pacchetti turistici ad hoc, di numero variabile di giorni e con l’inserimento anche di più spettacoli, il che rafforza ulteriormente il nostro già ottimo posizionamento all’interno del mercato del turismo musicale europeo. Lo spirito del Festival è, da sempre, non adattare il luogo allo spettacolo ma lo spettacolo, in particolare l’opera lirica, al luogo. Un castello, un giardino o una villa diventano quindi un palcoscenico costruito su misura, dove anche il pubblico stesso diventa parte integrante della messa in scena.”

25 appuntamenti, 4 sezioni

Il Piccolo Opera Festival metterà in scena 25 spettacoli, suddivisi in 4 sezioni più un’anteprima, che offrirà Percorsi musicali da farsi a piedi o in bicicletta fra le vigne italiane e slovene inframezzati da un pausa-ristoro musicale e Concerti del gusto con il coinvolgimento di produttori del territorio.

Cuore del programma sarà l’Opera lirica con due titoli di grande richiamo.Rigoletto sarà rappresentato alCastello di Spessa, sede del Piccolo Opera Festival e tradizionale palcoscenico della rassegna. La messa in scena utilizzerà la luce naturale per gran parte dello spettacolo con un allestimento illuminotecnico e scenico che non incideranno sulla continuità visuale del paesaggio del Collio, che si intende valorizzare al massimo. Il secondo sarà un titolo in grado di attirare un pubblico non solo di melomani, ovvero l’Opera tango Maria de Buenos Aires di Astor Piazzolla (nel centenario della nascita dell’autore), che sarà rappresentato a Vila Vipolze in Slovenia (a soli 7km dal Castello di Spessa). 

La sezione La verde musica, ovvero le apprezzate visite musicali ai giardini e parchi storici in collaborazione con ERPAC e Accademia per l’Opera di Verona / Polo Nazionale Artistico, si arricchirà di nuove prestigiose location. Anche le altre due sezioni, Castelli in Aria e Circulata melodia offriranno un ricco programma di eventi musicali fra Italia e Slovenia combinando grande musica, multimedialità e valorizzazione del territorio.  Molte le novità, che saranno via via raccontate sul sito.

Per informazioni – www.piccolofestival.org – info@piccolofestival.org   


Fonte notizia: http://www.piccolofestival.org/


Piccolo Opera Festival |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

#SENZAFESTIVAL - Il 28 febbraio alle 18 un evento per sottolineare l'importanza e il valore dei festival e dei contest italiani


Dal 20 agosto al 13 settembre – Con il Piccolo Opera Festival del Friuli Venezia Giulia la magia della lirica risuona in luoghi ricchi di storia ed arte, tutti da scoprire


Conto alla rovescia per la 13° edizione del Piccolo Opera Festival del Friuli Venezia Giulia che porterà la magia della lirica in ville, castelli, parchi storici


Lo spirito del pianeta _ da venerdì 25 maggio a Chiuduno.. Fino al 10 giugno .. L'unico festival di musiche e danze etniche da tutto il mondo.. All'interno unica data in Italia per Carlos Nunez.. Il N 1 della cornamusa n


IL FREGENE SUMMER FESTIVAL SI COLORA CON L’HOLI


Dal 24 maggio a Chiuduno inizia Lo Spirito del Pianeta


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Premiati i primi vigneti italiani con Indice Bigot sopra i 90

Premiati i primi vigneti italiani con Indice Bigot sopra i 90
Indice Bigot - Il metodo misura la reale qualità di un vigneto e indica i fattori su cui intervenire per migliorarla Fra i vigneti premiati con Indice Bigot sopra i 90 punti su 100 sono: in Friuli-Venezia Giulia il vigneto Refosco Buttrio di Vigne di Zamò, il vigneto Tocai Bert dell’azienda agricola Sturm e il vigneto Sauvignon Lungo Strada di Russiz Superiore; in Piemonte il vigneto Nebbiolo San Lorenzo di Gaja e il vigneto Barbera Barturot di Ca’Viola; in Toscana il (continua)

La Montina - "A San Valentino, dillo con Franciacorta" - Idee regalo dedicate al giorno più romantico dell'anno

La Montina -
Idee regalo dedicate al giorno più romantico dell’anno 14 febbraio 2021, come ogni anno puntuale, incurante di pandemie e restrizioni, arriva la festa degli innamorati. Di questi tempi duri, che ancor più hanno dimostrato l’importanza degli affetti, cosa fare per rendere speciale questo giorno?Se lo sono chiesti anche a La Montina, storica cantina produttrice di vino Franciacorta in provincia di Brescia.“Da diverso tempo diamo ai nostri clienti la pos (continua)

VINE MASTER PRUNERS Academy – SIMONIT&SIRCH lanciano la prima piattaforma on-line al mondo dedicata alla formazione sulla potatura della vite

VINE MASTER PRUNERS Academy – SIMONIT&SIRCH lanciano la prima piattaforma on-line al mondo dedicata alla formazione sulla potatura della vite
VINE MASTER PRUNERS Academy, a crearla sono SIMONIT&SIRCH Il 15 gennaio si sono aperte le porte virtuali della VINE MASTERPRUNERS Academy (vinemasterpruners.com), la prima piattaforma digitale al mondo interamente dedicata alla formazione sulla potatura della vite. A crearla sono SIMONIT&SIRCH, i VINE MASTER PRUNERS pionieri dell’innovativo Metodo SIMONIT&SIRCH, fondatori della Scuola Italiana della Potatura della Vi (continua)

Nota dell'Unione Ristoranti Buon Ricordo – "Non c'è più tempo"

Nota dell'Unione Ristoranti Buon Ricordo –
L’Unione Ristoranti del Buon Ricordo lancia questo appello all’intero mondo della ristorazione. “Il primo grido d’allarme l’abbiamo lanciato lo scorso 30 marzo 2020. Il secondo è datato 22 aprile 2020. Il terzo, che speravamo fosse l’ultimo, il 16 maggio 2020. Ormai non c’è più tempo.” L’Unione Ristoranti del Buon Ricordo – la prima associazione fra ristoratori nata in Italia, nel 1964, di cui fanno parte un centinaio di locali – torna ad evidenziare con forza l’assoluta criticità del settor (continua)

Ricaricarsi di energia e benessere all'Hotel Granbaita Dolomites di Selva di Val Gardena

Ricaricarsi di energia e benessere all'Hotel Granbaita Dolomites di Selva di Val Gardena
Radicalmente ristrutturato, il raffinato 5 stelle è pronto ad accogliere gli ospiti nella massima sicurezza per offrire loro un’indimenticabile vacanza invernale. Apertura il 7 gennaio 2021L’incanto infinito delle Dolomiti innevate, la calda accoglienza tailor made di uno storico albergo di famiglia, la raffinatezza di un hotel a 5 stelle radicalmente rinnovato, i gusti di un Ristorante Gourmet dalla cucina inimitabile, il relax di una Spa di oltre 2000 mq, la potenza riv (continua)