Home > Sport > L’anno “particolare” del volo in parapendio e deltaplano

L’anno “particolare” del volo in parapendio e deltaplano

scritto da: GustavoVitali | segnala un abuso

L’anno “particolare” del volo in parapendio e deltaplano

Come in tutte le attività sportive, la pandemia ha influito anche su quella di volo libero – Annullati i campionati europei di deltaplano e parapendio – Il campionato nazionale di parapendio salvato in extremis – Bene i raduni di hike & fly, volo ed escursionismo


Il volo libero giunge agli sgoccioli di un anno che definire “particolare” è giusto un eufemismo, ma con assoluta certezza che tutto tornerà come prima e non solo per chi vive con la passione di esplorare il cielo.

La quarantena, da reclusione e patimento, si è evoluta in occasione di crescita e informazione. Grazie alle modalità di incontro on-line, centinaia di piloti hanno potuto partecipare a riunioni dove sono intervenuti esperti di volo in parapendio e deltaplano. Sono state occasioni di studio, istruzione e riflessione sulle tecniche di volo libero e sulle materie connesse. La stessa assemblea annuale FIVL è avvenuta a distanza.

 

Ovviamente le restrizioni sanitarie hanno influito sulle attività di volo agonistiche e amatoriali, a partire dalla cancellazione dei campionati europei che si sarebbero dovuti svolgere nel comprensorio del Monte Cucco (Perugia), quelli di deltaplano, e in Serbia, quelli di parapendio. Tutto rimandato al 2022 perché l’anno prossimo si volerà per i titoli mondiali.

 

Durante lo scorcio estivo, allentate le restrizioni anti epidemia, si è tentato di recuperare almeno i campionati italiani. Operazione fallita e titolo non assegnato nel caso del deltaplano e non per colpa del virus, ma del maltempo che ha imperversato sul sito di volo proprio nella settimana scelta per la gara. È andata meglio allo Spring Meeting in Friuli. Bene anche il salvataggio del campionato di parapendio, trasferito d’urgenza dall’Emilia Romagna al comprensorio di Cuorgnè-Chiesanuova (Torino). All’impresa, perché tale è stata di fatto, hanno lavorato senza badare a risparmi di energie i volontari del club Volo Libero Santa Elisabetta.

Ne è scaturita una bella settimana di voli, con una partecipazione sorprendente e numerosa oltre ogni aspettativa. Scudetto a Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano), già campione mondiale di parapendio in carica insieme a tutta la squadra azzurra, come quella di deltaplano lo è da sei edizioni consecutive.

 

Sempre approfittando della pausa dopo la prima quarantena, è stato possibile praticare l’hike & fly, volo ed escursionismo, cioè completare un percorso in volo o a piedi. La Hike & Fly Presolana, tra le montagne della Val Seriana (Bergamo), la Dolomiti Super Fly in Trentino, laHike & Fly Experiencesul Monte Grappa, non sono i soli esempi di come questa disciplina stia affascinando sempre nuovi piloti. Il calendario prevedeva una dozzina di questi raduni che non sempre la pandemia ha permesso. Se ne riparlerà nel 2021 quando il peggio sarà alle spalle come tutti ci auguriamo.

 

 

Gustavo Vitali - Ufficio Stampa FIVL

Associazione Nazionale Italiana Volo Libero (registro CONI n. 46578)

il volo in deltaplano e parapendio - 335 5852431 - skype: gustavo.vitali

 

Fotografie e video

 

Tutti i comunicati stampa  FIVL


Fonte notizia: https://www.fivl.it/comunicati-stampa/comunicati-stampa/2898-l-anno-particolare-del-volo-in-parapendio-e-deltaplano


volo | volo libero | deltaplano | parapendio | escursionismo | piloti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

In Val Parma i campionati italiani di parapendio 2021


Il volo in deltaplano e parapendio si risveglia nei cieli di Lombardia e Veneto


Il volo libero in parapendio in attesa della riapertura


Valerio Marchetti, Campione italiano di volo in parapendio classe Sport


Volo libero in parapendio e deltaplano dal Monte Bianco al Friuli


Campionato parapendio: titolo italiano 2021 non assegnato


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Campionato parapendio: titolo italiano 2021 non assegnato

Campionato parapendio: titolo italiano 2021 non assegnato
Nessun campione italiano di parapendio per il 2021 – Assegnati i premi per il Trofeo 100 Laghi abbinato al campionato e aperto ai piloti stranieri – Ottima prova dei padroni casa come risultati e organizzazione: Michele Boschi il migliore Il brutto tempo ha funestato lo svolgimento del campionato nazionale di volo in parapendio a partire dal forte vento che ha obbligato gli organizzatori a posticipare di un paio di giorni la prova d’esordio.Per inderogabili questioni di sicurezza si è dovuto dolorosamente rinunciare all’utilizzo del decollo ufficiale a 1584 metri sulle pendici del Monte Caio nel comune di Tizzano val Parma e (continua)

In Val Parma i campionati italiani di parapendio 2021

In Val Parma i campionati italiani di parapendio 2021
Il celebre comparto alimentare ospita l’edizione 2021 dei campionati nazionali di parapendio – Grazie alla formula open attesi piloti da molte nazioni – Voli in Appennino fino alla Toscana e alla Liguria – A Udine il mondiale di acrobazia in parapendio chiude in anticipo per il brutto tempo L’edizione 2021 dell'Italian Paragliding Open, ovvero il Campionato Italiano di parapendio con formula aperta anche ai piloti stranieri, sarà ospitata dal 24 al 31 luglio in Val Parma, il comparto alimentare famoso in tutto il mondo.Al momento hanno confermato la presenza 104 piloti, su una capienza massima di 125, provenienti da una dozzina abbondante di nazioni. Quartier generale dell’eve (continua)

Volo libero in parapendio e deltaplano dal Monte Bianco al Friuli

Volo libero in parapendio e deltaplano dal Monte Bianco al Friuli
Nei cieli del feltrino, Piave e Valsugana la sfida per la conquista del titolo 2021 di campione di volo in deltaplano – Sopra le acque del Lago dei Tre Comuni in Friuli, mondiali di acrobazia in parapendio – Ultimi sgoccioli della XAlps 2021 con lo svizzero Maurer che ipoteca la sua sesta vittoria nella biennale di hike&fly lungo le Alpi. Dopo due giornate di allenamento, è decollato il campionato italiano di volo in deltaplano, Trofeo Guarnieri 2021. Terminerà il 3 luglio con le premiazioni.Il sito di volo è quello del Monte Avena con centro operativo presso la sede del Para&Delta Club Feltre, organizzatore dell’evento, in località Boscherai nel comune di Pedavena (Belluno). I percorsi di gara spazieranno dalla vallata (continua)

Il volo in deltaplano e parapendio si risveglia nei cieli di Lombardia e Veneto

Il volo in deltaplano e parapendio si risveglia nei cieli di Lombardia e Veneto
Con ben trentatre edizioni il Trofeo Albrizio vanta la più lunga tradizione nel panorama delle gare di deltaplano - Sospeso lo scorso anno per la nota situazione sanitaria, ritorna tra pochi giorni nei cieli di Laveno Mombello (Varese) - Presenti piloti da tutta Europa e non solo - 12 giugno sul Monte Grappa andrà in scena Hike&Fly Experience, cioè volo in parapendio ed escursionismo - Finale a Borso del Grappa (Treviso) con prova di precisione in atterraggio Cancellata lo scorso anno a causa dell'emergenza sanitaria, la XXXIII edizione del trofeo Valerio Albrizio, la competizione che vanta la più lunga tradizione nel panorama delle gare di deltaplano, ritorna nel 2021. La manifestazione si svolgerà a Laveno Mombello (Varese) dal 4 al 6 giugno con eventuale recupero dall'11 al 13 in caso di meteo non favorevole. Organizzata dall'Aero Club L (continua)

Il volo libero in parapendio in attesa della riapertura

Il volo libero in parapendio in attesa della riapertura
Deltaplano e parapendio affrontano l’emergenza: aggiornamenti a distanza e fiducia nel futuro – Stabiliti nuovi appuntamenti di hike e fly, cioè volo ed escursionismo – La XAlps regina della disciplina: dall’Austria al Monte Bianco e ritorno – Si vola o si cammina per 1238 km Pur costretti dall’emergenza sanitaria a restare con i piedi a terra, i piloti di deltaplano e parapendio non rinunciano a mantenersi informati sulla disciplina e a programmare il futuro.Grazie alla tecnologia, una serie di appuntamenti a distanza tutt’ora in corso hanno raccolto quasi 4000 presenze. Ospiti tecnici, istruttori e i nostri campioni mondiali, sono stati affrontati argomenti com (continua)