Home > Turismo e Vacanze > Una linea di difesa nell'estremo nord dei Paesi Bassi

Una linea di difesa nell'estremo nord dei Paesi Bassi

scritto da: Itinera | segnala un abuso

Una linea di difesa nell'estremo nord dei Paesi Bassi

Una linea di difesa lunga oltre 5000 km costruita nel nord dell'Olanda tra il 1942 e il 1945 per prevenire invasioni dal mare


La storia della guerra nella regione del Mare di Wadden

Visitando la zona del mare di Waddenzee, all’estremo nord dell’Olanda, le tracce di battaglie e guerre sono visibili ovunque. Qui sono infatti state costruite opere di difesa e combattute diverse battaglie. I Wadden si trovano in una posizione strategica già nota ai romani e ai vichinghi. Come Napoleone, i tedeschi erano molto interessati alla posizione strategica della regione del Waddenzee, così costruirono bunker in tutta la zona. Bunker che facevano parte dell'”Atlantikwall”, una linea di difesa lunga oltre 5000 chilometri, edificata tra il 1942 e il 1945 per prevenire un'invasione alleata via mare. Contrariamente a quanto suggerisce il nome, non si tratta di un muro, ma di una linea composta da singoli punti di appoggio: i bunker, appunto. Molti di questi hanno superato decenni di intemperie e di abbandono, e oggi sono diventati luoghi di interesse. Una visita al complesso di bunker sull'isola di Terschelling offre uno sguardo molto interessante sulle battaglie combattute nelle isole Wadden e sul modo in cui l'esercito tedesco ha scavato questi dispositivi di difesa. Per sapare cosa ha significato la Seconda Guerra Mondiale per i Wadden è opportunbo visitare l'”Atlantikwall Centrum” di Huisduinen, vicino a Den Helder. In questo ex edificio amministrativo, che nella seconda guerra mondiale serviva come officina di artiglieria, le storie di guerra vengono raccontate da diverse prospettive: sia gli abitanti di Den Helder che i soldati tedeschi raccontano quello che hanno vissuto sulla propria pelle. 

https://hollandnationalparks.com/it/cosa-fare/esplora-la-storia-della-guerra-nella-regione-del-mare-di-wadden


Fonte notizia: https://hollandnationalparks.com/it/cosa-fare/esplora-la-storia-della-guerra-nella-regione-del-mare-di-wadden


Paesi Bassi | Olanda | Mare di Wadden | bunker | storia | guerra |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

IL PRIMO “URBAN SUN” AL MONDO DEPURA GLI SPAZI PUBBLICI DAL CORONAVIRUS PER INCONTRI PIU’ SICURI

IL PRIMO “URBAN SUN” AL MONDO DEPURA GLI SPAZI PUBBLICI DAL CORONAVIRUS PER INCONTRI PIU’ SICURI
Immagina un luogo migliore e più sano dove potersi di nuovo incontrare L’ultima installazione del designer olandese Daan Roosegaarde IL PRIMO “URBAN SUN” AL MONDO DEPURA GLI SPAZI PUBBLICI DAL CORONAVIRUS PER INCONTRI PIU’ SICURI  Immagina un luogo migliore e più sano dove potersi di nuovo incontrare  L’ultima installazione del designer olandese Daan RoosegaardeROTTERDAM, Paesi Bassi - Ispirandosi alla luce del sole e alla ricerca scientifica, che dimostra come una nuova specifica emissione di luce ul (continua)

L’opera d’arte da 20.000 mq, intitolata GROW, di Daan Roosegaarde esalta la bellezza dell’agricoltura

L’opera d’arte da 20.000 mq, intitolata GROW, di Daan Roosegaarde esalta la bellezza dell’agricoltura
In un paesaggio da sogno, bagliori di luce blu e rossi si diffondono come onde su 20.000 mq di terreno L’opera d’arte da 20.000 mq, intitolata GROW, di Daan Roosegaarde esalta la bellezza dell’agricolturaLa nuova opera d’arte GROW del designer olandese Daan Roosegaarde è un omaggio alla bellezza e all'importanza dell'agricoltura. In un paesaggio da sogno, bagliori di luce blu e rossi si diffondono come onde su 20.000 mq di terreno agricolo, avvolti nell’oscurità. GROW si ispira alla scienza ed (continua)

Una linea di difesa nell'estremo nord dei Paesi Bassi

Una linea di difesa nell'estremo nord dei Paesi Bassi
Una linea di difesa lunga oltre 5000 km costruita nel nord dell'Olanda tra il 1942 e il 1945 per prevenire invasioni dal mare La storia della guerra nella regione del Mare di WaddenVisitando la zona del mare di Waddenzee, all’estremo nord dell’Olanda, le tracce di battaglie e guerre sono visibili ovunque. Qui sono infatti state costruite opere di difesa e combattute diverse battaglie. I Wadden si trovano in una posizione strategica già nota ai romani e ai vichinghi. Come Napoleone, i tedeschi erano molto interessati (continua)

5 proposte per il tempo libero nelle ex fabbriche Philips di Eindhoven

5 proposte per il tempo libero nelle ex fabbriche Philips di Eindhoven
Quando si pensa a Eindhoven viene subito in mente il design, la Philips e il calcio. Ma pochi sanno che la città è cresciuta e si è espansa all'ombra delle fabbriche del gigante delle lampadine e che si è improvvisamente trovata un'intera città industriale abbandonata quando l'azienda ha lasciato la città nel 1998. Ma lungi dall'immergersi in una profonda crisi, la città è riuscita a (continua)

Museo Boijmans e Ahoy insieme per una mostra drive-thru: un nuovissimo modo per visitare un museo

Museo Boijmans e Ahoy insieme per una mostra drive-thru:  un nuovissimo modo per visitare un museo
Inaugurata a Rotterdam una mostra drive-thru, dove i visitatori possono ammirare a bordo di auto elettriche o ibride oltre 50 tra opere d'arte e grandi installazioni della collezione del museo esposte nel padiglione di 10.000 m2 Il Museo Boijmans Van Beuningen e il centro Congressi Rotterdam Ahoy hanno stretto una partnership unica: una mostra drive-thru. Fino al 23 agosto 2020 è possibile visitare - alla guida di un’auto elettrica privata o a noleggio - il padiglione 1 di Rotterdam Ahoy: 10.000 m2 ricchi di oltre cinquanta opere d'arte di alto profilo della collezione del Museo Boijmans Van Beuningen.  &nb (continua)