Home > Sport > DOBBIACO “LANCIA” IL TOUR DE SKI. LO SCI ‘NORDIC’… ARRIVA NELL’ARENA

DOBBIACO “LANCIA” IL TOUR DE SKI. LO SCI ‘NORDIC’… ARRIVA NELL’ARENA

scritto da: Newspower | segnala un abuso

DOBBIACO “LANCIA” IL TOUR DE SKI. LO SCI ‘NORDIC’… ARRIVA NELL’ARENA

A Dobbiaco è tutto pronto per il Tour de Ski con la due giorni in Alta Pusteria Martedì 5 gennaio individual skating, mercoledì 6 pursuit in tecnica classica Alexander Bolshunov e Jessica Diggins leader della classifica generale Gerti Taschler esprime soddisfazione alla vigilia delle due giornate di sci di fondo a Dobbiaco


Il treno è lanciato e prosegue la sua corsa. A Dobbiaco è tutto pronto per il Tour de Ski che, dopo la tre giorni svizzera in Val Müstair, si appresta ad affrontare la prima tappa altoatesina, delle due in programma, in Alta Pusteria. Nelle giornate di domani e mercoledì alla Nordic Arena si correranno rispettivamente la individual skating e la pursuit a tecnica classica sulle distanze di 10 e 15 km. Le disposizioni anti-Covid impongono un’edizione diversa dalle altre, questo è certo, ma non tolgono entusiasmo ad una manifestazione giunta alla sua 15.a edizione.

Le prime tre tappe del Tour hanno delineato in campo maschile un dominio pressoché incontrastato del russo Alexander Bolshunov, il quale punta così a bissare il successo ottenuto lo scorso anno sul traguardo del Cermis. Con un secondo posto nella sprint d’apertura e due successi nella mass start e nella pursuit, ha impresso un distacco difficile da colmare per gli avversari. A poco meno di un minuto, 53 secondi per la precisione, il connazionale Artem Maltsev assieme al francese Maurice Manificat, distante 1’07’’, proveranno – per quanto difficile – a contenere lo strapotere di ‘Sasha’ Bolshunov. Tra gli italiani ottima 8.a posizione per Federico Pellegrino, artefice di un successo nella sprint in Val Müstair e che ha saputo ben destreggiarsi, nonostante non fosse il suo pane, nelle gare distance. In rimonta anche gli altri azzurri con Francesco De Fabiani a 2’54’’ dal leader, Giandomenico Salvadori a 4’06’’, Paolo Ventura a 4’09”, Mirco Bertolina a 4’49’’ e Davide Graz a 5’52’’.

Situazione ben diversa al femminile con un terzetto racchiuso in 10 secondi, pronto a giocarsi la vittoria sino alla fine. L’ultima tappa svizzera ha premiato la statunitense Jessica Diggins che nel finale ha staccato la connazionale Rosie Brennan e la svedese Frida Karlsson rispettivamente di 5 e 10 secondi. Niente da fare per la vincitrice delle prime due tappe, Linn Svahn che nell’inseguimento ha perso molto terreno uscendo dalla corsa per il titolo. Tra le azzurre una solida prova di Anna Comarella, che dopo le difficoltà nella sprint inaugurale ha saputo rimontare fino al 20°posto. Rimonta anche per la trentina Francesca Franchi ora al 26°posto in classifica generale, mentre sono più attardate Lucia Scardoni, Martina Di Centa, Ilaria Debertolis ed Elisa Brocard.

Molta soddisfazione nelle parole di Gerti Taschler, presidente di SportOK Dobbiaco: “Stiamo vivendo bene questa vigilia e siamo contenti di organizzare, anche quest’anno, il Tour de Ski nonostante le difficoltà portate dal Covid. Sia atleti che tecnici sono felici di tornare a Dobbiaco, perché qui si sentono a casa e le piste sono preparate bene”.

Domani il via dalla Nordic Arena alle ore 13 per la gara femminile di 10 km e alle 14.45 per la 15 km maschile.

Info: www.worldcup-dobbiaco.it 

newspower | dobbiaco | toblach | tour de ski | alto adige | suedtirol | val pusteria |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

COPPA DEL MONDO TRA 10 GIORNI AL VIA


CMP presenta la sua Heritage Ski Capsule ispirata a Mondrian


NUOVI ORIZZONTI CON CAPOL E ANRATHER, ECCO “LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR” 2017 4ALL


LA STORIA DELLA GRANFONDO DOBBIACO-CORTINA


ANCHE POLTORANIN ALLA GF DOBBIACO-CORTINA. COPPA DEL MONDO VS VISMA SKI CLASSICS


DOBBIACO SHOW FRA SKATING E CLASSICO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone
Seconda giornata del weekend di skiroll a Trento Luca Curti attende e poi scappa. Sul podio Tanel e Masiero Mortagna accende i giochi, poi paga e vince Beri davanti a Becchis Spettacolo dei giovanissimi. Organizzazione di Trento Eventi Sport e Team Futura Il Monte Bondone, la montagna di Trento per antonomasia, è sempre stato banco di prova per ogni genere di “scalatore”. Dalle auto alle moto, dalle bici al running, ma anche autentica “bestia nera” per gli skirollisti.Oggi confronto serrato sui tornanti del Bondone lungo quella salita che, non a caso, porta il nome di Charly Gaul, il lussemburghese che nel 1956 in una giornata da tregenda qui vinse (continua)

Becchis e Borettaz missili al Muse. Il campionato italiano sprint a Trento

Becchis e Borettaz missili al Muse. Il campionato italiano sprint a Trento
Emanuele Becchis, settimo titolo tricolore, ma Berlanda… c’è Sabrina Borettaz, inizia una nuova era sprint Gare anche per i giovanissimi: Trombetta, Invernizzi, Combi e Falanelli campioni Bella la location e ottima regia di Trento Eventi Sport e Team Futura Roma ha i suoi sette re, lo skiroll ne ha uno che vale per sette! Emanuele Becchis oggi a Trento ha vinto il Campionato Italiano sprint di skiroll per la settima volta consecutiva, ed è la nona vittoria nel capoluogo trentino del tre volte campione del mondo. Gli fa eco la giovane Sabrina Borettaz, che è andata ad interrompere la lunga supremazia delle sorelle Bolzan, Lisa prima e Anna (2019) poi. (continua)

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno
L’11 giugno 2022 quarta edizione della Dolomites Saslong Half Marathon Un percorso di 21 km e 900 m. di dislivello tra Val Gardena e Val di Fassa Iscrizioni online con Enternow, la quota base è di 50 euro 600 posti per un’occasione sportiva intorno al Gruppo del Sassolungo Alcuni atleti nella scorsa edizione di giugno, disputata comunque nonostante i disagi della pandemia, dicevano di non riuscire a concentrarsi in gara, tanto la vista li affascinava. C’è da crederci. Forse un po’ meno per Xavier Chevrier, favorito della vigilia, e Caterina Stenta, outsider vincente tra le donne, autori di una gara velocissima.E così dopo gli entusiasmi per il successo e i complimen (continua)

A gennaio torna lo Skiri Trophy: sciolina alla mano per i giovani fondisti

A gennaio torna lo Skiri Trophy: sciolina alla mano per i giovani fondisti
Il 22-23 gennaio in Val di Fiemme appuntamento col 38° Skiri Trophy XCountry A Lago di Tesero (TN) classico happening dello sci di fondo giovanile Al via le categorie Baby, Cuccioli, Ragazzi e Allievi e quindi il Revival Un mix di iniziative per tutti gli appassionati: dai più giovani ai nostalgici Lo sci di fondo può guardare lontano con entusiasmo: quello che è comunemente definito il ‘mondialino’ degli sci stretti è confermato per l’imminente stagione: dopo l’annullamento dello scorso gennaio a causa della pandemia, il 22-23 gennaio prossimi la Val di Fiemme vedrà nuovamente i giovani atleti degli sci stretti darsi battaglia in occasione del 38° Skiri Trophy XCountry. L’evento è ormai una (continua)

Skiroll di lusso a Trento e sul Bondone: Trento Eventi Sport e Team Futura al lavoro

 Skiroll di lusso a Trento e sul Bondone: Trento Eventi Sport e Team Futura al lavoro
Presentato oggi presso l’APT di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi l’evento del weekend Campionato Italiano e Coppa Italia di Skiroll, due giorni di spettacolo Cinque campioni del mondo in gara: i fratelli Becchis, Tanel, Borettaz e Berlanda Sabato si corre al MUSE, domenica sul Monte Bondone Si danza in punta di piedi, ma si può danzare anche sugli skiroll. A ritmo di rock & roll con il Campionato Italiano Sprint sabato a Trento nel quartiere delle Albere, con l’eleganza della tecnica classica domenica sui tornanti del Monte Bondone per la Coppa Italia. Il weekend trentino dello skiroll è stato presentato oggi presso la sede dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi col dett (continua)