Home > Altro > La casa da esterno del tuo carlino

La casa da esterno del tuo carlino

scritto da: PietraFossa | segnala un abuso


Quando accogliamo un nuovo carlino nella nostra famiglia, una gioia immensa pervade la nostra casa. Può capitare però che il momento precedente al suo arrivo ci vengano in mente molte domande su come accoglierlo specialmente riguardo la cuccia.

Avere un cane in affidamento è infatti una grande responsabilità perché oltre al bisogno di movimento, a scegliere la dieta alimentare più adatta a lui e a coccolarlo, è necessario anche creare uno spazio a suo uso esclusivo per il riposo dove si possa rilassare.

Non fatevi prendere dal panico! Scegliere tra le tantissime cucce per carlino sarà un gioco da ragazzi: vi basterà solamente seguire qualche regola e chiedere consiglio al vostro veterinario di fiducia, così da accoglierlo nel miglior modo possibile!

LE CARATTERISTICHE GENERALI DELLE CUCCE DA ESTERNO

Il giardino è un ambiente ideale per il vostro cane e sicuramente lui ne sarà davvero contento!

Quando acquistate fate attenzione ad una cosa in primis: non sempre una maggiore grandezza è sinonimo di comfort. Questo infatti è un aspetto fondamentale e il primo da considerare quando vagliate le varie opzioni: considerate bene la taglia del vostro cane e sceglietene una in proporzione; la porta di ingresso non deve essere troppo grande oppure troppo piccola per permettere di mantenere il giusto microclimainterno sia in inverno sia in estate.

Ricordatevi che la cuccia è il rifugio del vostro migliore amico a quattro zampe per cui fate bene attenzione anche al materiale di cui è composta. Ne esistono davvero di tutti i tipi (plastica, resina, vimini, hpl multistrato, etc. ) tra cui scegliere!

CUCCE DA ESTERNO PER CANI DI PICCOLA TAGLIA

Ci sono alcune razze di cani che sono particolarmente sensibili al clima. Uno di queste è il carlino che è largamente conosciuto come cane da appartamento. Nel caso in cui aveste a disposizione uno spazio esterno entro il quale ritagliare una zona da dedicare al vostro carlino, non vi preoccupate perché esistono in commercio cucce da esterno per carlini pensate appositamente!

Il carlino infatti è una razza di cane particolarmente sensibile al clima esterno: il pelo corto e la conformazione del muso lo rendono molto delicato, motivi per cui è necessaria una maggiore accortezza. In primis il pavimento della cuccia: deve essere parte della struttura ossia questa non deve essere adagiata direttamente sul prato o sul pavimento per evitare sofferenze dovute all’umidità. Altro aspetto sono le pareti: non essendo una razza abituata a vivere all’aperto, il carlino sente la necessità di avere un microclima interno alla struttura caldo in inverno e fresco in estate per evitare sbalzi di temperatura che potrebbero mettere a rischio la sua salute. In generale possiamo poi consigliare di optare per cucce antigraffio, anti morso, resistenti alle intemperie (trattandosi di prodotti che rimangono all’esterno) e che si possano facilmente pulire. La pulizia infatti è un'altra caratteristica da non dare per scontata: le migliori cucce in commercio sono fatte di materiali che non assorbono odori e liquidi, che si possono smontare facilmente per pulire a fondo così da garantire il miglior habitat al nostro amichetto!

Ora avete tutte le informazioni utili per fare la scelta giusta in merito alla cuccia per il vostro carlino: non vi resta che acquistarla e dargli il benvenuto!

 

cucce carlino | cane carlino | cucce cani taglia piccola |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Roberto Carlino: quest’anno Immobildream compie 40 anni


Carlino Immobildream: tra Belen, Malgioglio e Claudio Lotito


Mercato immobiliare, in ripresa nel 2014. Roberto Carlino, Immobildream “la risalita del mattone è un fattore inevitabile e fisiologico”


Roberto Carlino parole non vessatorie da prendere con filosofia


Come Iniziare a Vendere in Dropshipping con WooCommerce


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Tutto quello che devi sapere sulle casette dei polli

Avete in mente di realizzare un pollaio domestico, tutto è chiaro nel vostro progetto, c’è il giardino, ci sono i polli, ma manca la casetta per i polli, quella è la scelta che si rivela più difficile. NO PROBLEM! Ecco qui qualche consiglio per scegliere la casetta più adatta ai tuoi polli.Prima di tutto bisogna vedere quanti polli intendete possedere, e di che razza. Oltre alla casetta, il numero (continua)

Casette per polli: tutto ciò che devi sapere

Allevare delle galline è una pratica molto diffusa sia nei cortili di casa sia nelle fattorie didattiche. Avere delle belle uova fresche ogni giorno è sicuramente un grandissimo privilegio: le galline sono uno degli animali più allevati da da millenni e le regole che dovrete seguire sono davvero pochissime. In questo articolo vedremo di cosa hanno bisogno le galline in general (continua)

Le caratteristiche dei pollai per galline ovaiole

La gallina è un animale allevato da millenni e ancora oggi gli allevatori vedono in questo animale una grande opportunità. Qualora non fossi un allevatore ma volessi avere delle uova fresche ogni giorno, potresti destinare un’ area del tuo giardino alla creazione di un pollaio dove ospitare un certo numero di galline. L’allevamento di questo esemplare non richiede grandissimi sforzi quanto pi (continua)

Allevamenti di galline in Europa

Allevare galline è una vera e propria arte che richiede non solo l’utilizzo della giusta attrezzatura, ma anche il rispetto delle normative vigenti che concernono le condizioni di vita dell’animale. Chi vive in campagna lo sa bene: non è facile mentenere un pollaio. Sogno proibito di molti, allevare galline è una vera e propria arte che va affinata col tempo e che richiede non solo l’utilizzo della giusta attrezzatura, ma anche il rispetto delle normative vigenti che concernono le condizioni di vita dell’animale nelle casette per galline.La direttiva europea Le galline, nonstante il tra (continua)

Cucce per cani: dove trovarle

Sempre di più sono le persone che decidono di adottare un cucciolo. Si tratta certamente di un impegno: del resto quando si decide di adottare un qualsiasi cucciolo, sia esso un cane, un gatto, un coniglio, un pappagallo o persino una gallina, ci si assume una grande responsabilità. Siamo infatti tenuti a dargli la vita migliore che possa immaginare. All’arrivo di un (continua)