Home > News > Itamil Esercito risponde ad articolo su “IlKim.it”: "Contenuto sui costi dei sindacati insignificante"

Itamil Esercito risponde ad articolo su “IlKim.it”: "Contenuto sui costi dei sindacati insignificante"

scritto da: OrbisComunication2020 | segnala un abuso

Itamil Esercito risponde ad articolo su “IlKim.it”:


ROMA. "Noi del sindacato Itamil Esercito sosteniamo la libertà di pensiero e il diritto di critica che sono il seme della nostra democrazia. Tuttavia, ci duole affermare che abbiamo letto un articolo privo di logica critica, oltre che anonimo". È quanto si legge in una nota diffusa dal sindacato Itamil Esercito, dopo un contenuto pubblicato sul sito "IlKim.it" (http://ilkim.it/sindacati-militari-e-tesseramenti-soldi-in-cambio-di-quali-servizi/) che ha scatenato non poche polemiche. 

"Ci teniamo a sottolineare che si tratta di un comunicato stampa ricevuto dalla redazione della testata giornalistica - si legge -. Accettiamo la sfida e ci mettiamo la faccia e le firme; ciò denota ampiamente la differenze tra noi e l'impavido personaggio che lancia a pietra e scappa". L'attenzione della comunicazione è sui delegati Cocer che "immediatamente hanno condiviso nei loro profili l'articolo, riscuotendo poco successo e tantissime critiche". 

"La prima differenza tra la rappresentanza militare e i sindacati è l'aspetto finanziario - recita la nota -. La rappresentanza militare viene sostentata dallo Stato che paga le trasferte dei delegati, i costi degli uffici ed il personale operativo. Le organizzazioni sindacali riconosciute dalla sentenza 120 del decreto ministeriale, invece, operano a spese proprie e dei vari contributi. I loro rappresentanti tolgono il tempo alle proprie famiglie e a sè stessi per donarlo agli altri. Inoltre, offrono servizi gratuiti e altri convenzionati, proprio come avviene nella cultura dell'associazionismo e del volontariato. Pertanto, chi ha scritto l'articolo non conosce il mondo dell'associazionismo e del volontariato. La pochezza morale e l'insignificante articolo ha, comunque, contribuito al sostegno verso le organizzazioni sindacali dei Militari, che, di fatto, hanno bocciato la rappresentanza militare oramai al capolinea. È arrivato il momento che il ministro della difesa risponda alle istanze trascurate dai vertici militari. I comportamenti tenuti finora non rispettano né il sodalizio sottoscritto per ottenere il decreto, né i regolamenti che obbligano le amministrazioni a rispondere alle PEC trasmesse dai cittadini entro 30 giorni. Tale modus operandi, a nostro avviso, non si addice al principio di trasparenza e lealtà tra i rapporti reciprochi tra organismi sindacali riconosciuti e le istituzioni". 

Il dubbio di Itamil Esercito è legato ad una strana coincidenza: "L'articolo arriva proprio nella fase in cui il nostro sindacato si sta facendo notare per le sue battaglie e le Sue istanze presentate, direttamente, al Ministero della Difesa ed alle varie amministrazioni. Non è la prima volta che ci ritroviamo fronte a lettere non firmate che hanno valenza di azioni in contrasto con l'operatività delle organizzazioni sindacali. Il vero dibattito dovrebbe riguardare le autorizzazioni da concedere a realtà come la nostra riconosciute dal decreto, in attesa della legge. Non devono arrivare risposte dai palazzi del tipo 'non rispondiamo alle vostre istanze per non coprire la rappresentanza militare'. Noi del Sindacato Itamil Esercito, in attesa della legge definitiva, vogliamo risposte alle nostre istanze dal vertice militare e politico della difesa, al fine di rispondere alle richieste del personale che si sente parte attiva del nostro progetto".

itamil |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Itamil, un 2021 ricco di eventi. Il Segretario Generale Girolamo Foti: “E’ nostra risposta a silenzio del Governo su sindacati militari”


La protesta del sindacato “Itamil - Esercito”: “Conte ha parlato di dialogo, ma è inesistente con il ministero della Difesa”


"Football Club Torinese", presidente Squillace apre a iniziative promosse da sindacato dell'esercito ITAMIL


Presunto mobbing verso i sindacati, ITAMIL - Esercito: “Non tolleriamo più queste condizioni”


DIFESA, SINDACATO ITAMIL ESERCITO: “LA SANITÀ MILITARE MONITORI LO STATO DI SALUTE DEI MILITARI SOTTOPOSTI A PRIMA VACCINAZIONE DEL FARMACO ASTRAZENECA”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Lucrezia Bandini, la promessa italiana del tiro a volo

Lucrezia Bandini, la promessa italiana del tiro a volo
Forte di un medagliere di argenti e bronzi conquistati, Lucrezia Bandini, con tenacia ed entusiasmo, si afferma in questa particolare disciplina e diventa portavoce dei suoi valori positivi dove aggregazione, natura e autentica passione si uniscono BRESCIA. Lucrezia Bandini, classe 2004, è la giovane promessa dello sport italiano nella disciplina del Tiro Al Volo. Figlia di genitori imprenditori e sportivi, la passione per le armi e lo sport è inscritta nel suo DNA: dalla madre, appassionata di tiro dinamico con la pistola e grande giocatrice di squash, ai due fratelli ex rugbisti fino al padre, ex pilota di auto e sciatore. E proprio il rug (continua)

Gli Elementi apre corner in Coin a Napoli: presentata nuova Maschera Notte Rimpolpante da effetto lipo-filler

Gli Elementi apre corner in Coin a Napoli: presentata nuova Maschera Notte Rimpolpante da effetto lipo-filler
Gli elementi torna con una novità d’autunno davvero speciale: la nuova Maschera Notte Rimpolpante, trattamento specifico anti-age che rigenera profondamente il viso ed agisce sul suo ovale grazie all’effetto lipo-filler super rimpolpante. Aperto primo esclusivo corner vendita in Coin. NAPOLI. Autunno. Si torna al lavoro per ripristinare la nostra beauty routine post vacanze, partendo dal riequilibrare la pelle con una corretta idratazione e con il ristabilire le sue condizioni ottimali di salute, pulizia e benessere. Le maschere sono tra i prodotti più utilizzati e preferiti dalle beauty addicted per sentirsi perfette in pochissimo tempo e la sleeping mask è il piccolo segreto (continua)

Cimeli Diego Armando Maradona, Antonio Luise dona maglia al Maestro Andrea Bocelli

Cimeli Diego Armando Maradona, Antonio Luise dona maglia al Maestro Andrea Bocelli
NAPOLI. La memoria di Diego Armando Maradona resta intatta. A quasi un anno dalla scomparsa dell’indimenticato idolo del San Paolo, avvenuta il 25 novembre del 2020 nella città di Dique Lujan in Argentina (dovuta ad un edema polmonare acuto ed alla riacutizzazione di un’insufficienza cardiaca cronica), il suo nome continua a comparire in eventi di caratura nazionale ed internazionale. Il ricordo ha preso vita nel corso della cena di Gala tenutasi nella serata del 27 settembre, a partire dalle ore 19:30, presso la Casa Colonica di Corso Giuseppe Garibaldi 235, in Portici, organizzata da Iovino&Partners (conduzione  del giornalista Alessandro Iovino) ed a sostegno dei progetti della “Andrea Bocelli Foundation” (Empowering People and Communities). Per l’occasione, il più (continua)

Podistica Casaluce “Group Improta” parteciperà alla finale nazionale di Siena

Podistica Casaluce “Group Improta” parteciperà alla finale nazionale di Siena
CASALUCE. Nella mattinata di domenica 26 settembre, si è svolta, in Alvignano, la prima edizione di “Steffetta della Vita”, valida ai fini della selezione per il campionato nazionale A.S.I. di staffetta in Piazza. L’A.S.I. - C.O.N.I. Campania è presieduta da Nicola Scaringi e l’evento è stato organizzato dal responsabile regionale, Prof. Giuseppe Romano. Il Group “Boxing Improta” vanta la cos (continua)

Itamil Regione Piemonte, organizzato a Torino triangolare “Diamo un calcio alla fame”

Itamil Regione Piemonte, organizzato a Torino triangolare “Diamo un calcio alla fame”
TORINO. Costante attivismo. E’ con questo binomio che si può riassumere l’operato del comitato della Regione Piemonte del Sindacato “Itamil - Esercito italiano”, che si appresta ad organizzare una serie di eventi tematici sul territorio. Le iniziative porranno l’accento su temi morali lodevoli, come nel caso del triangolare “Diamo un calcio alla fame”. “Dati i tempi lunghi per incontrare i nostri iscritti nelle caserme - afferma il Segretario dell’area Nord Ovest, Paolo Pinnizzotto -, noi sindacati militari cifaremo conoscere organizzando iniziative rivolte ai cittadini ed alle istituzioni locali. Siamo pronti per avviare una massiccia campagna informativa, che coinvolge i colleghi e la società civile, col fine ultimo di far conoscere l'impegno (continua)