Home > News > LA VERITA SULL'ECSTASY: la droga è droga come la morte è morte!

LA VERITA SULL'ECSTASY: la droga è droga come la morte è morte!

scritto da: Affaripubblicipadova | segnala un abuso

Anche se la MDMA produce effetti dannosi, ciò che oggi viene chiamata ecstasy può contenere un grande miscuglio di sostanze: da LSD, cocaina, eroina, anfetamine e metanfetamine, a veleno per topi, caffeina, sostanze per eliminare parassiti intestinali dai cani, ecc.


Continuare senza sosta prevenzione alla droga; ecco l’impegno dei volontari Mondo libero dalla droga della Romagna che anche mercoledì saranno in centro a Rimini per una distribuzione a tappeto di copie degli opuscoli La verità sull’ecstasy.

Sull'ecstasy sono stati condotti moltissimi studi.

Essi dimostrano che: l'assunzione di Ecstasy può provocare un'insufficienza epatica, come nel caso di una quattordicenne che morì di questo, nonostante il tentativo dei medici di salvarla con un trapianto di fegato.

Alcuni giovani sono morti per disidratazione, esaurimento e attacchi di cuore in seguito ad un'eccessiva assunzione di Ecstasy. L'Ecstasy può causare danni ai reni, fegato e cervello, incluse lesioni fisiche durature ai tessuti celebrali.

Persino una quantità ridotta di Ecstasy può essere sufficientemente tossica da avvelenare il sistema nervoso e causare danni irreparabili.

CHE COS’È L’ECSTASY?

L’ecstasy fu inizialmente sviluppata dalla casa farmaceutica Merck nel 1912. La sua forma originale era chiamata “MDMA”. Fu usata nel 1953 dall’esercito americano nei test sulla guerra psicologica, e spuntò fuori negli anni ’60 come medicina psicoterapeutica per “ridurre le inibizioni”.1 Fu solo negli anni ‘70 che la MDMA cominciò ad essere usata come droga ricreativa.

All’inizio degli anni ’80, veniva invece promossa come “la più grande novità nella continua ricerca della felicità tramite la chimica” e “la droga di moda” per molte feste del fine settimana. Ancora legale nel 1984, la MDMA veniva venduta con il nome commerciale di “ecstasy” ma dal 1985 è stata proibita per ragioni di sicurezza per la salute.

Alla fine degli anni ’80, l’ecstasy è diventato un termine di “marketing” generico, che per coloro che la spacciano indica una droga di “tipo ecstasy” che, in realtà, può contenere pochissimo MDMA o addirittura nulla. Anche se la MDMA produce effetti dannosi, ciò che oggi viene chiamata ecstasy può contenere un grande miscuglio di sostanze: da LSD, cocaina, eroina, anfetamine e metanfetamine, a veleno per topi, caffeina, sostanze per eliminare parassiti intestinali dai cani, ecc. Nonostante i loghi attraenti che gli spacciatori mettono sulle pastiglie, questo è ciò che rende l’ecstasy particolarmente pericolosa; chi la usa non sa mai davvero ciò che sta prendendo. I rischi aumentano quando se ne prende una dose maggiore alla ricerca di effetti avuti in precedenza, non sapendo che si sta assumendo una combinazione di droga completamente diversa.

Facendo riferimento all’impatto devastante della droga sulla società, l’autore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard ha scritto: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche. Queste possono ridurre le persone in condizioni che non solo sono proibitive e distruttive per la salute, ma che sono tali da impedire ogni progresso stabile verso il benessere mentale o spirituale”. Questa affermazione porta alla sua successiva valutazione sul ruolo che l’uso di droga gioca nella disgregazione del tessuto sociale: “La ricerca dimostra che le droghe sono l’elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”. Che è realmente ciò che stiamo vivendo!

Scopri la verità sulla droga!

LSD | cocaina | eroina | anfetamine e metanfetamine | veleno per topi | caffeina | la verità all’Ecstasy |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Uniti e attivi per i diritti umani   “I diritti umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico”. L. Ron Hubbard

Sabato 6 Marzo prossimo, i volontari di Uniti per i diritti umani organizzano una distribuzione di opuscoli sui DIRITTI UMANI a  Cervia.  lo scopo è quello di sollecitare gli organi competenti  a fare in modo che chiunque possa essere messo a conoscenza dell'importante documento che sancisce  i 30 Diritti Umani; vis (continua)

LIBERARE LA SOCIETA’ DALLA DROGA CON LA VERITA’

La verità viene sempre prima delle bugie, ecco perché un adeguata informazione è vitale per la prevenzione. Le droghe sono parte della nostra cultura sin dalla metà del secolo scorso. Rese ancora più largamente popolari negli anni 60 dalla musica ai mass media, oggi le droghe invadano tutti i settori della società. Oggi il problema è molto diffuso ed aggravato dalle centinaia di sostan (continua)

RACCOLTA DI SIRINGHE USATE   ALL’ESTERNO DELLA ROCCA A RAVENNA

RACCOLTA DI SIRINGHE USATE   ALL’ESTERNO DELLA ROCCA A RAVENNA
Continuano le iniziative di prevenzione alla droga da parte dei volontari romagnoli. Martedì 2 marzo  alle ore 14.30 i volontari  faranno una raccolta di siringhe  a Ravenna  all’esterno della  Rocca,  dove da sempre si sono trovate siringhe abbandonate dai tossicodipendenti. Nello stesso giorno verrà fatta una distribuzione di opusco (continua)

LA VERITA’ SUI FARMACI PRESCRITTI

LA VERITA’ SUI FARMACI PRESCRITTI
Continua l’attività di prevenzione con La verità sui farmaci prescritti. L’iniziativa dei volontari di Scientology della Romagna si svolgerà mercoledì 3 marzo a Cesenatico. Siamo in una società biochimica, osservò nelle sue ricerche l’umanitario L. Ron Hubbard, e le sostanze, che siano legali o illegali sono diventate un vero problema sociale. FARMACI PRESCRITTI: CHE COSA NON SAI A causa del loro potenziale abuso e dipendenza, molti farmaci prescritti sono stati categorizzati dalla US Drug Enforcement Administration nella stessa categoria dell’oppio o della cocaina. Questi includono il Ritalin e il Dexedrine (stimolanti) e gli antidolorifici OxyContin, Demerol e Roxanol. Un tempo molte droghe illegali venivano prescritte dai (continua)

I volontari ripuliscono l'area di Piazza Settembrini a Napoli

I volontari ripuliscono l'area di Piazza Settembrini a Napoli
I volontari fanno tappa in Piazza Settembrini a Napoli per un’altra bonifica. “La sinergia tra le forze di volontariato crea sempre le iniziative migliori.” – queste le parole del referente de La Via della Felicità di Napoli, Pascal Lemos.  Infatti, Domenica 28 Febbraio alle ore 9:30, i volontari delle associazioni “Taking Up From Here, il Circolo Culturale “Nelson Mandela”, l’Associazione “Savio Condemi” e l’associazione “La Via della Felicità”, si sono trova (continua)