Home > Altro > Alotta's big family

Alotta's big family

scritto da: PressWeb | segnala un abuso

Alotta's big family

La mai dimenticata interprete di "Non Amarmi", la cantante Francesca Alotta, ha mostrato un ospite speciale...


... Joy, ai suoi fan virtuali, conosciuti oramai come gli allottini. Il cagnolino Joy, "figlio" di una cara amica di Francesca, da lei considerata come una sorella, ha visitato i "cuginetti" nella bellissima tenuta di Francesca nella campagna romana, ed è stato presentato in Rete. 

La Alotta's  family di pelosetti è veramente big: 4 cani (Lola, Ciccio, Lulu ' , Betsie), 3 gatti (Arturo, Tigre e Mia) e ben 7 galline. 

Francesca ha rivelato scherzosamente che Joy sarà anche il suo prossimo pianista, e come tale si sta già esercitando ! 

"Non potrei vivere senza i miei amici pelosetti: sono una grande cura contro la solitudine e la mancanza di amore, e in questo periodo di restrizioni senza concerti sono per me un regalo del cielo". 

La cantante siciliana, con un timbro fuori dal comune, aveva già fatto tanta gavetta prima di intraprendere un percorso da solista quando arrivò improvvisa l'occasione di duettare con Aleandro Baldi al Festival di Sanremo, e  li' si consacro' il  grande successo di un pezzo che tutti ricordano ancora oggi. Nel frattempo, la carriera di Francesca è diventata internazionale, con l'ingresso della sua voce anche in Giappone e a Cuba dove è molto apprezzata, e non sono mancate negli anni collaborazioni importanti, come quella con Augusto Enriquez dei Moncada. In attesa di riprendere i suoi concerti in Italia e all'estero, tanti sono i progetti a cui si sta dedicando, non trascurando però mai la cura della sua numerosa "famiglia".

Foto cover, Francesca Alotta con alcuni suoi pelosetti (Ritratto "parziale" di Famiglia")

Francesca Alotta |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Lo chiamavano Teatro, il corto di Luca Basile, con Fabrizio Colica e Ludovica Di Donato

Lo chiamavano Teatro, il corto di Luca Basile, con Fabrizio Colica e Ludovica Di Donato
Ad un anno esatto dalla comparsa del virus e dal blocco totale delle attività in tutti i teatri italiani, è stato realizzato un corto dal titolo emblematico “Lo chiamavano Teatro”, scritto ed interpretato da Luca Basile, con la regia di Riccardo Giacomini, girato nel Teatro Trastevere di Roma, produzione Clan sui Generis. Uno short movie che parte dall’anno 1 d.c. (dopo Covid), per richiamare l’attenzione proprio sugli effetti devastanti che un solo anno senza teatro è riuscito a creare in un settore sempre più impoverito,  al quale questa pandemia sembra aver dato il colpo finale.  Al corto hanno partecipato Fabrizio Colica, Ludovica Di Donato (la giovane attrice divenuta virale per i suoi video s (continua)

Donne che innovano, l’esordio letterario di Giada Palma

Donne che innovano, l’esordio letterario di Giada Palma
Donne che innovano, l’esordio letterario di Giada Palma: un libro che dà voce al coraggio e alla passione per ispirare gli imprenditori di oggi e di domani. Giada Palma, classe 1988, presenta la sua prima opera letteraria: Donne che innovano, disponibile anche su Amazon a partire da lunedì 1 Marzo.Il libro, scritto nel corso del 2020, è il racconto corale di venti imprenditrici, la cui vita e attività sono esempi di dedizione, resilienza e forza. Se gran parte di loro sono scienziate, altre utilizzano semplicemente il potenziale offerto dalla te (continua)

L'Associazione Compositori Musica per Film (ACMF) : netta rappresentanza al David di Donatello 2021

L'Associazione Compositori Musica per Film (ACMF) : netta rappresentanza al David di Donatello 2021
Quest'anno, complicato per tutti, ha visto comunque la passione e lo sforzo produttivo del settore cinema e alcuni musicisti dell'ACMF hanno prodotto delle colonne sonore, nonostante le difficoltà generate dalla pandemia. Inoltre, l'ACMF ha partecipato in forma collettiva (con 24 compositori dell'associazione) al film "Il Cinema non si ferma" di Marco Serafini, prodotto da Ruggero de Virgiliis (tutti i proventi saranno devoluti alla Protezione civile). La prima votazione, per entrare nella cinquina dei candidati, avverrà dall'1 al 15 marzo. Qui di seguito segnaliamo i nomi dei compositori ACMF in concorso ai D (continua)

Si amplia la Rete social della Associazione Compositori Musica per Film (ACMF)

Si amplia la Rete social della Associazione Compositori Musica per Film (ACMF)
L'Associazione Compositori Musica da Film (ACMF), che racchiude i più importanti Autori di Musiche applicate alle Immagini del nostro Paese, aumenta la sua presenza in Rete. Sono infatti state appena aperte le relative posizioni instagram https://www.instagram.com/acmf_film_music_composers/ e twitter  https://twitter.com/acmf_ofRealtà unica nel suo genere (Ennio Morricone aveva accettato di ricoprirne la Presidenza onoraria pochè ACMF, come si evince dalla mission da statuto, è pensata come risposta al dilagare anarchico di regole e crite (continua)

Emanuele Gulino riceve il Premio Internazionale Vincenzo Crocitti 2020 come Attore Emergente

Emanuele Gulino riceve il Premio Internazionale Vincenzo Crocitti 2020 come Attore Emergente
VIII Edizione Italiana - L'attore e scrittore ibleo Emanuele Gulino riceve il secondo premio per il Talento che lo contraddistingue. Quest'anno lo stesso giovane vittoriese reduce del Premio Montefiore è stato convocato dal direttivo del Vincenzo Crocitti nella qualità di attore emergente, ricevendo l'ambito riconoscimento. Francesco Fiumarella, autore e direttore della VIII Edizione Italiana del Premio Internazionale Vincenzo Crocitti insieme al Direttivo ha inviato comunicato ufficiale che pubblicheremo di seguito."È con vero piacere e soddisfazione che l’Autore e Direttore Francesco Fiumarella e il Comitato Direttivo del Premio Vincenzo Crocitti International, rendono noto che, in dicembre 2020, pur nell’attu (continua)