Home > Pubblica amministrazione > L’Esercito ricerca medici e infermieri militari contro il CoVid

L’Esercito ricerca medici e infermieri militari contro il CoVid

scritto da: Harry di Prisco | segnala un abuso

L’Esercito ricerca  medici e infermieri militari contro il CoVid

L’Esercito ricerca ulteriori 44 specialisti: 14 Ufficiali medici e 30 Sottufficiali infermieri


A Capua riprende l’arruolamento di medici e infermieri militari per fronteggiare l’emergenza epidemiologica.

È ripresa in questi giorni, presso il 17° Reggimento Addestramento Volontari “Acqui” di Capua, la formazione del personale sanitario qualificato da inserire nei quadri professionali dell’Esercito Italiano.

Questo personale, che nei giorni scorsi ha prestato giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana, contribuirà a fronteggiare l’emergenza epidemiologica in atto, andando a incrementare l’attuale numero di medici e infermieri militari presenti sul territorio nazionale, in previsione dei nuovi impegni della Forza Armata legati al contrasto alla pandemia.

 

Quella del CoVid-19 è una sfida che l’Esercito affronta quotidianamente da circa un anno, prestando il proprio servizio in diverse operazioni a tutto campo: dal controllo territoriale delle regolamentazioni dettate dai DPCM alla somministrazione dei tamponi attraverso i Drive-Through-Difesa istituiti in diverse città italiane, dall’accoglienza dei malati Covid presso gli Ospedali militari di Roma e Milano alla realizzazione di ospedali militari da campo.

 

In tale contesto l’Esercito Italiano ha dato il via a una ricerca straordinaria di ulteriori 44 unità, suddivise tra 14 Ufficiali medici (nel grado di Tenente) e 30 Sottufficiali infermieri (nel grado di Maresciallo), da immettere nella Forza Armata per ampliare i servizi offerti alla popolazione e per costituire nuove Task Force di personale sanitario.

 

L’iniziativa ricalca quella dello scorso anno quando, con il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18, era stata indetta una procedura straordinaria di arruolamento per chiamata diretta nell’Esercito di 120 Ufficiali medici e 200 Sottufficiali infermieri.

 

H di P

 

 

 

Esercito |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La protesta del sindacato “Itamil - Esercito”: “Conte ha parlato di dialogo, ma è inesistente con il ministero della Difesa”


Emergenza Coronavirus e le difficili condizioni di noi medici lavoratori: la lettera aperta delle RSA ANMIRS


Itamil - Esercito italiano, grande successo per convegno incentrato su futuro dei volontari


COVID e Cuore: nuovo portale web per supportare gli specialisti


DL ospedali favorisce il contagio? La furia di Spinelli (IDD)


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Con l’Air France si viaggia sulle ali della sicurezza

Con l’Air France  si viaggia sulle ali della sicurezza
Un video sulla sicurezza in volo illustra le norme in vigore applicate con il “savoir faire” francese e le località della Francia L'analisi video è un fattore importante in qualunque strategia volta al miglioramento del livello di sicurezza, un video utile che chiarisce molte domande e dubbi  sulle procedure organizzate a bordo degli aerei.Air France ha presentato il suo nuovo video sulla sicurezza in volo, disponibile a bordo dei voli a lungo raggio,  un'elegante, vivace e dinamica vetrina della cultura franc (continua)

Il Wedding necessita di un protocollo per la ripresa

Il Wedding necessita di un protocollo per la ripresa
Il protocollo sanitario per ripartire in sicurezza dovrà essere proposto dal Parlamento alle Regioni per consentire ai futuri sposi e agli operatori di poter programmare il matrimonio «Test salivare non invasivo con indice di certezza pari al 97% a tutti gli invitati del ricevimento a due  giorni dalla cerimonia: l’unico modo per far ripartire in sicurezza gli eventi e le celebrazioni è dotarsi di un protocollo sanitario». Questa la proposta dell’imprenditore Luigi Auletta, responsabile settore wedding e eventi di Confesercenti Campania e presidente della Maison Imper (continua)

L’estate 2021 all’insegna dell’ottimismo nella catena alberghiera CDSHotels

L’estate 2021 all’insegna dell’ottimismo nella catena alberghiera CDSHotels
Intervista con la direttrice commerciale degli hotel e villaggi CDSHotels Ada Miraglia E' di questi giorni la notizia che a Bruxelles si è fatto il punto sulla necessità di coordinare le misure restrittive su viaggi e frontiere per contenere la pandemia del Covid-19 che continua a mietere vittime anche a seguito delle varianti, evitando però allo stesso tempo la confusione e il caos che attualmente regna sovrano. Segnali di ottimismo arrivano dal Regno Unito, dai tour operator (continua)

A Napoli oltre il caffè solidale vi è anche il gazebo solidale !

A Napoli oltre il caffè solidale vi è anche il gazebo solidale !
Progetto di solidarietà da parte della De Vivo Showroom E’ stato completato il montaggio del gazebo offerto gratuitamente ad uno dei ristoranti del Lungomare partenopeo che  ha subito gravi danni  dopo la violenta mareggiata del 28 dicembre scorso. E’ il lieto fine dell’iniziativa “Copertura Solidale”, proposta dalla famiglia De Vivo, proprietaria dell’omonima azienda che produce e installa coperture per esterni dal 1980. All’ind (continua)

Ritorna il Grand Tour gastronomico d’Italia organizzato da MD

Ritorna il  Grand Tour gastronomico d’Italia organizzato da MD
Alla scoperta dei tanti tesori che custodisce la nostra Penisola dodici ricette “fusion” realizzate dallo storico duo Antonella Clerici e Mauro Impronta nel format digitale “CASA MD” La cucina, rifugio e “ricetta” del nostro tempo   Parte questa settimana il Grand Tour gastronomico d’Italia firmato MD: nell’attesa di poter nuovamente partire dal vivo alla scoperta dei tanti tesori che custodisce la nostra Penisola, Antonella Clerici e il “suo” chef di fiducia Mauro Improta accolgono gli amanti della buona tavola a “CASA MD”, l’originale format digitale che riprodu (continua)