Home > News > Giorno della Memoria: ricordare con la Dichiarazione dei Diritti Umani.

Giorno della Memoria: ricordare con la Dichiarazione dei Diritti Umani.

scritto da: Notiziepubblichepadova | segnala un abuso

Giorno della Memoria: ricordare con la Dichiarazione dei Diritti Umani.

Mercoledì 27 gennaio 2021 è la giornata in Ricordo della Shoah e dei milioni di vittime di uno dei più grandi genocidi della storia.


Mercoledì 27 gennaio 2021 è la giornata in Ricordo della Shoah e dei milioni di vittime di uno dei più grandi genocidi della storia. 

Questo è ciò che rappresenta il Giorno della Memoria, descritto da Primo Levi. "Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre".

Per il dovere di non dimenticare e ricordare un momento così buio della nostra società, quale la Shoah, si è tenuta oggi un’iniziativa di sensibilizzazione dei volontari di Gioventù per i diritti umani di Senigallia, che hanno consegnato ai negozianti di Marotta copie di opuscoli contenenti la Dichiarazione Universale dei diritti umani da mettere a disposizione dei propri clienti. 

Perché la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani:

Nell’aprile del 1945, i delegati di cinquanta paesi si riunirono a San Francisco, pieni di ottimismo e di speranza. L’Assemblea delle Nazioni Unite sull’Organizzazione Internazionale aveva lo scopo di costituire un corpo internazionale per promuovere la pace e prevenire guerre future. Gli ideali dell’organizzazione erano asseriti nel preambolo dello statuto proposto: “Noi, popoli delle Nazioni Unite, siamo determinati a preservare le generazioni future dal flagello della guerra, che già due volte nella nostra vita ha portato indicibili sofferenze all’umanità”.

Adottata formalmente dalle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948, è il documento sui diritti umani più universale che esista e delinea i diritti fondamentali che formano le basi per una società democratica.

A seguito di questo atto storico, l’Assemblea fece appello a tutti gli stati membri di divulgare il testo della Dichiarazione “affinché venga disseminata, esposta, letta e spiegata principalmente nelle scuole ed in altre istituzioni educative, senza distinzione basata sulla posizione politica dei paesi o dei territori”.

Nel preambolo e nell’Articolo 1, la Dichiarazione proclama inequivocabilmente i diritti innati di ogni essere umano: “La noncuranza e il disprezzo per i diritti umani hanno prodotto atti barbarici che hanno oltraggiato la coscienza dell’umanità; l’avvento di un mondo in cui gli esseri umani possono godere di libertà di parola e credo, libertà dalla paura e dalla povertà è stata proclamata come la più elevata aspirazione della gente comune... Tutti gli esseri umani sono nati liberi e con uguali diritti e dignità.”

Niente di più significativo raccoglie il messaggio di questo preambolo, che queste parole di Anna Frank: ‘È davvero meraviglioso che io non abbia lasciato perdere tutti i miei ideali perché sembrano assurdi e impossibili da realizzare.
Eppure me li tengo stretti perché, malgrado tutto, credo ancora che la gente sia veramente buona di cuore. Semplicemente non posso fondare le mie speranze sulla confusione, sulla miseria e sulla morte. Vedo il mondo che si trasforma gradualmente in una terra inospitale; sento avvicinarsi il tuono che distruggerà anche noi; posso percepire le sofferenze di milioni di persone; ma, se guardo il cielo lassù, penso che tutto tornerà al suo posto, che anche questa crudeltà avrà fine e che ritorneranno la pace e la tranquillità.’

Ma ancora oggi, dobbiamo lottare, senza dimenticare, per far si che “I diritti umani diventino una realtà, come disse l’umanitario L. Ron Hubbard - non un sogno idealistico.”

Dichiarazione Universale dei Diritti Umani | Shoah | L Ron Hubbard |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

UNITI PER I DIRITTI UMANI - Speciale presentazione tenuta presso la Chiesa di Scientology di Milano


Creiamo la pace insieme - 21 settembre: GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA PACE


Apprendere i Diritti Umani - SERVIZI ON-LINE PER L’ISTRUZIONE


Che cosa c’è di terribile nella società?


Senigallia: educare al rispetto tramite i diritti umani


In tutto il mondo si celebra la Dichiarazione Universale Dei Diritti Umani


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

LA VIA DELLA FELICITA’: FORNIRE UN RUOLO ATTIVO NELLO SVILUPPARE RESPONSABILITÀ, FIDUCIA E DECORO.

LA VIA DELLA FELICITA’: FORNIRE UN RUOLO ATTIVO NELLO SVILUPPARE RESPONSABILITÀ, FIDUCIA E DECORO.
Non stiamo vivendo un momento facile, un ruolo attivo nello sviluppare responsabilità, fiducia e decoro. Non stiamo vivendo un momento facile, un ruolo attivo nello sviluppare responsabilità, fiducia e decoro.Laddove i principi morali della gentilezza e del rispetto reciproco non hanno alcuna importanza o significato, come ci possiamo aspettare che gli individui, per non parlare di intere nazioni, si trattino in modo dignitoso? Esiste un modo per avere una vita più felice e più sicura per l (continua)

VOLONTARI e VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE PER AIUTARE LA CROAZIA La settimana dell’armonia interreligiosa all’insegna della solidarietà ai terremotati

VOLONTARI e  VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE  PER AIUTARE LA CROAZIA La settimana dell’armonia interreligiosa  all’insegna della solidarietà ai terremotati
Ministri volontari di Scientology, rappresentanti di altre fedi e volontari di protezione civile si sono incontrati sabato in rete per raccogliere materiale di prima necessità da portare ai terremotati della Croazia. Ministri volontari di Scientology, rappresentanti di altre fedi  e volontari di protezione civile si sono incontrati sabato in rete per raccogliere materiale di prima necessità da portare ai terremotati della Croazia. La chiamata all’azione ha avuto l’adesione dei Ministri Volontari di Scientology di Torino, Milano, Brescia, Verona, Padova, Pordenone, Roma, Cagliari, dalla Caritas, UPF, (continua)

L’Onu proclama il 4 febbraio Giornata internazionale della fratellanza umana

L’Onu proclama il 4 febbraio Giornata internazionale della fratellanza umana
Infondere il ripristino dei valori morali, alla base del rispetto reciproco Infondere il ripristino dei valori morali, alla base del rispetto reciproco, è l’impegno dei volontari del gruppo La via della felicità e di Scientology di Senigallia, che oggi, a sostegno di questa importante giornata Internazionale a Fano hanno consegnato mano su mano copie dell’audiolibro La via della felicità; che potrebbe considerarsi il primo codice morale non religioso basato interamen (continua)

Incessante l’impegno dei volontari a Rimini per creare prevenzione alla droga.

Incessante l’impegno dei volontari a Rimini per creare prevenzione alla droga.
Il problema Covid19 sta portando i nostri ragazzi a cambiare abitudini, ma molti problemi legati alle difficoltà emotive portano anche all’uso di droga e alcol, come emerge da studi effettuati da specialisti del settore sulla scena attuale. La droga, oltre al Coronavirus sta continuando a distruggere la nostra società. Il problema Covid19 sta portando i nostri ragazzi a cambiare abitudini, ma molti problemi legati alle difficoltà emotive portano anche all’uso di droga e alcol, come emerge da studi effettuati da specialisti del settore sulla scena attuale. Anche questo è un grosso problema che durerà per molto tempo.Le drogh (continua)

DIFFONDERE I DIRITTI UMANI, UN MOTOTE TRAINANTE DELLA SOCIETA’

DIFFONDERE I DIRITTI UMANI, UN MOTOTE TRAINANTE DELLA SOCIETA’
VOLONTARI A CESENA PER CONSEGNARE AI CITTADINI LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANII VOLONTARI A CESENA PER CONSEGNARE AI CITTADINI LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANIIIn Romagna, a volontari di Uniti per i Diritti Umani in collaborazione ai volontari “La via della felicità - Amici di L. Ron Hubbard”, continuano a portare avanti la campagna informativa per far conoscere i Diritti Umani.Martedì 26 gennaio i volontari sono a Cesena per una distribuzione dei degli opuscoli (continua)