Home > Auto e Moto > Ecoincentivi auto 2021: da Renord tutto quello che c'è da sapere

Ecoincentivi auto 2021: da Renord tutto quello che c'è da sapere

scritto da: PressMilano | segnala un abuso

Ecoincentivi auto 2021: da Renord tutto quello che c'è da sapere


Sono tornati gli ecoincentivi statali dedicati al settore automotive: per saperne di più è possibile recarsi di persona in totale sicurezza presso le concessionarie Renord o contattare lo staff tramite telefono, email o live chat

Milano, gennaio 2021 – Dal 1 gennaio 2021, grazie all’approvazione del Decreto Bilancio, tornano gli ecoincentivi anche nel settore automobilistico. Sono infatti previsti incentivi sugli acquisti di macchine aventi una nuova immatricolazione e omologate Euro 6, con emissioni di CO2 fino a 135 g/km, e incentivi per l’acquisto di autovetture elettriche. Resta valido l’Ecobonus fino al 31 dicembre 2021. Per tutti i dettagli, è possibile rivolgersi all’esperto staff delle concessionarie Renord

Il valore totale degli Ecobonus stanziati è di 420 milioni di euro, suddivisi in tre tranche in base alla fascia di emissione di anidride carbonica dei veicoli: la prima, pari a 120 milioni di euro, è dedicata alle auto con emissioni di CO2 fino a 60 g/km (tra cui le auto plug-in hybrid e quelle completamente elettriche) ed è valida fino al 31 dicembre 2021; la seconda, pari a 250 milioni di euro, è destinata alle auto con emissioni di CO2 comprese fra 61 e 135 g/km ed è valida fino al 30 giungo 2021; e infine la terza tranche, pari a 50 milioni di euro, per gli autoveicoli commerciali leggeri.

Inoltre, per il 2021 è prevista anche un’agevolazione destinata alle famiglie che hanno un reddito ISEE inferiore ai 30.000 euro sull’acquisto di un’auto elettrica che abbia un costo a listino fino a 30.000 euro; quest’ultima non cumulabile con gli altri ecoincentivi.

Infine, sono stati prorogati per cinque anni, dunque fino al 2026, i bonus previsti per acquistare moto ibride o elettriche, pari al 30% o al 40% se con rottamazione, per un totale di 20 milioni di euro stanziati.

In generale, gli ecoincentivi possono essere ancora maggiori se si rottama un’auto con immatricolazione antecedente al 1 gennaio 2011 in modo contestuale all’acquisto dell’auto nuova.

Lo scopo di questi cospicui incentivi statali è quello di incoraggiare gli italiani ad acquistare auto più ecosostenibili e green, eliminando le vetture più vecchie e dalla tecnologia più obsoleta e senza dubbio inquinante.

Renord | ecoincentivi 2021 | ecoincentivi auto |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Lo sport a Milano con Quanta Club: tutti i servizi

Lo sport a Milano con Quanta Club: tutti i servizi
Il club meneghino, centro d’eccellenza che vanta oltre 30 strutture e più di 20 discipline tra cui scegliere, offre numerosi servizi adatti a ogni esigenza. Milano, ottobre 2021 – Quanta Club rappresenta un importante punto di riferimento a Milano per gli amanti dello sport: con i suoi 62.000 metri quadri di spazi verdi, il centro è una vera e propria oasi dove rilassarsi e dedicare parte del proprio tempo a praticare la disciplina sportiva che si preferisce. Il tutto a pochi passi dal centro della città.Per il board di Quanta Club, il benessere dei s (continua)

Rivestimento poltrone relax: come scegliere quello giusto con i consigli di Mondoflex

Rivestimento poltrone relax: come scegliere quello giusto con i consigli di Mondoflex
La scelta dei rivestimenti per le poltrone in casa non può essere casuale: qualità e bellezza sono due elementi chiave, seguiti da praticità e comfort. Ma non sempre è semplice rispondere pienamente a tutte le esigenze: è per questa ragione che Mondoflex si mette dalla parte del cliente, ascoltandone tutti i bisogni per offrire soluzioni adatte a ogni caso, con una particolare attenzione alle polt (continua)

Kiepe Electric: come sanificare ambienti e superfici

Kiepe Electric: come sanificare ambienti e superfici
L’azienda, punto di riferimento per la selezione, personalizzazione e fornitura industriale di prodotti tecnologici e soluzioni innovative per aziende grandi e piccole, include nella propria offerta anche numerosi articoli legati all’ambito della pulizia professionale e della sanificazione.Milano, ottobre 2021 – Pulizia, igienizzazione, disinfezione e sanificazione: termini che, ai non addetti ai (continua)

Lovebrico: come eliminare la muffa dalle pareti di casa?

Lovebrico: come eliminare la muffa dalle pareti di casa?
SOS muffa sulle pareti? A volte questo spiacevole inconveniente può presentarsi anche sui muri delle nostre case, a causa di umidità e di infiltrazioni. Non c’è da perder tempo: è bene agire al più presto per igienizzare gli ambienti e neutralizzare le muffe, utilizzando le pitture giuste. Su Lovebrico.com è possibile scegliere i migliori prodotti per proteggere i muri dalla formazione di nuove condense e muffe. Milano, settembre 2021. Quante volte non si presta la giusta attenzione all’umidità di alcuni ambienti o alle infiltrazioni che, negli anni, generano muffe e condense sulle pareti? Quello delle muffe sui muri è un problema piuttosto comune, che non riguarda solamente le abitazioni più vecchie, ma che si verifica soprattutto nelle case molto umide, esposte a nord o negli ambienti in cui il ricircol (continua)

Come funziona la pratica di recupero crediti quando l'inquilino è moroso

Come funziona la pratica di recupero crediti quando l'inquilino è moroso
Sono sufficienti 20 giorni di ritardo sulla scadenza del canone mensile di affitto perché un inquilino possa essere dichiarato moroso e quindi tecnicamente debitore del proprietario dell’immobile. Credit Group Italia spiega quali sono le strade che il creditore ha davanti a sé per recuperare gli importi in sospeso e provvedere a rinegoziare o interrompere il contratto. Milano, settembre 2021 – Falliti i tentativi di soluzione stragiudiziale del caso, l’articolo 658 del Codice Civile stabilisce che un locatore possa rivolgersi a un giudice per avanzare contemporaneamente due richieste: un decreto ingiuntivo che obblighi l’inquilino moroso a pagare gli arretrati e l’avvio di una procedura di sfratto che sciolga il contratto di locazione e faccia in modo che l’inqu (continua)