Home > News > L’Unione Madonie dona saturimetri ai propri Comuni

L’Unione Madonie dona saturimetri ai propri Comuni

scritto da: LOsservatorio | segnala un abuso

L’Unione Madonie dona saturimetri ai propri Comuni


L’Unione Madonie ha distribuito 210 saturimetri ai comuni associati.  L’iniziativa è della Giunta che in sede di assestamento di bilancio, con la condivisione unanime del Consiglio dell’Unione, ha destinato delle risorse per l’acquisto di questo strumento di misurazione dell’ossigenazione del sangue, ritenuto particolarmente utile per prevenire le complicanze gravi legate a Covid-19.

I dispositivi sono già stati consegnati ai Comuni facenti parte dell’Unione che a sua volta li affideranno alle associazioni di volontariato, alla protezione civile e a quanti prestano assistenza che li metteranno a disposizione dei cittadini che si trovano in quarantena domiciliare e non hanno la possibilità di acquistarlo.

Il saturimetro è un dispositivo semplice da usare (si applica sul dito di una mano) e fornisce informazioni preziose sul grado di saturazione dell’ossigeno nel sangue arterioso. La misurazione è sicura e indolore ed effettuabile a casa senza la presenza del medico curante che dovrà essere informato. 

“E’ un segnale di vicinanza che vogliamo dare a tutti i cittadini ed in particolare a quanti stanno combattendo contro il virus – afferma il presidente dell’Unione Pietro Macaluso. Un piccolo strumento che in questo momento è diventato “salvavita” ed è per questo motivo che abbiamo deciso di destinare delle risorse finanziarie all’acquisto di questi dispositivi che saranno messi a disposizione dei cittadini.”

L’acquisto dei saturimetri è stato curato dal settore tecnico guidato dall’Ing. Pietro Conoscenti. Il numero dei dispositivi da consegnare ai Comuni è stato calcolato in funzione degli abitanti determinando la seguente assegnazione : 9 Alimena, 5 Aliminusa, 6 Bompietro, 5 Blufi, 28 Caccamo, 30 Castelbuono, 13 Castellana Sicula, 15 Collesano, 24 Gangi, 8 Geraci Siculo, 5 Gratteri, 8 Isnello, 13 Montemaggiore Belsito, 12 Petralia Soprana, 10 Petralia Sottana, 12 Pollina e 7 San Mauro Castelverde. 


Fonte notizia: https://unionemadonie.it/news/unione-madonie-dona-saturimetri-ai-propri-comuni/


saturimetri | madonie | unione madonie | cittadini | coronavirus |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO. LA SCUOLA COME PRESIDIO DI COMUNITA’ NON PUO’ ESSERE LEGATA SOLAMENTE AI NUMERI


Madonie Living Lab, verso la costituzione del gruppo di lavoro che programmerà le attività


Strada di Piano Battaglia, l’Unione Madonie consegna il progetto all’Assessorato Infrastrutture per l’emissione del decreto di finanziamento


Ridimensionamento scolastico. L’Unione Madonie chiede all’assessore Lagalla di modificare il decreto


Madonie Living Lab, al via la ricerca di nuovo partner tra le aziende e le organizzazioni del terzo settore.


Nasce il Madonie Living Lab, uno spazio di lavoro community-operated. La sede a Petralia Sottana


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L’Unione Madonie tra i beneficiari di una borsa di studio per “dottorati comunali”.

L’Unione Madonie tra i beneficiari di una borsa di studio per “dottorati comunali”.
Il dottorato è stato attivato con l’Università di Camerino e mira a promuovere la ricchezza del territorio e delle comunità locali valorizzando le risorse naturali e culturali. Le candidature entro il prossimo 4 novembre Finanziata una borsa di studio per “dottorati comunali” all’Unione Madonie. Il Bando, indetto in via sperimentale dall’Agenzia per la coesione territoriale, era rivolto ai comuni presenti nelle aree interne, anche in forma associata, individuate ai sensi della “Strategia Nazionale delle aree interne” (SNAI).Il Dottorato dell’Unione Madonie è stato attivato con l’Università di Camerino e si s (continua)

Il GAL Madonie accoglie Samuel Lo Gioco che promuove lo smart working

Il GAL Madonie accoglie Samuel Lo Gioco che promuove lo smart working
Il mercato del lavoro ha svuotato borghi e zone rurali ma, oggi, lo smart working può invertire tale tendenza. L’iniziativa si inquadra nel progetto di connettività delle aree bianche del territorio del GAL Madonie. Il GAL Madonie ha ospitato alcune tappe del progetto Van Working di Samuel Lo Gioco formatore della pubblica amministrazione e fondatore di Smart Working Magazine. Le località visitate da Samuel Lo Gioco, esperto di lavoro agile e ideatore del progetto, sono state Nicosia, Lascari, Bompietro, Valledolmo e Roccapalumba. Paesi scelti in rappresentanza dei Centri Stella del GAL Madonie dove Lo G (continua)

Unione Madonie, contributi per strutture socio assistenziali di accoglienza. L’avviso riguarda il settore no profit.

Unione Madonie, contributi per strutture socio assistenziali di accoglienza. L’avviso riguarda il settore no profit.
A darne notizia è il presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso e il coordinatore tecnico della SNAI Alessandro Ficile che prevedono di poter realizzare almeno sei progetti. In arrivo nuove opportunità per le organizzazioni del terzo settore No Profit delle Madonie. A breve sarà pubblicato nella GURS l’avviso pubblico relativo alle strutture socio-assistenziali per l’accoglienza. L’opportunità rientra nella Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) e riguarda la rete territoriale dei servizi di cura alle persone e di recupero delle fragilità giovanili “Madonie (continua)

Unione Madonie, contributi per case di riposo e protette. L’avviso riguarda il settore no profit.

 Unione Madonie, contributi per case di riposo e protette. L’avviso riguarda il settore no profit.
A darne notizia è il presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso e il coordinatore tecnico della SNAI Alessandro Ficile che prevedono di poter realizzare almeno cinque progetti. In arrivo nuove opportunità per le organizzazioni del terzo settore No Profit delle Madonie. A breve sarà pubblicato nella GURS l’avviso pubblico relativo alle Case di riposo e Case protette.L’opportunità rientra nella Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) e riguarda la rete territoriale dei servizi di cura alle persone con pacchetti benessere “Madonie in salute”.A darne notizia è il presi (continua)

Il GAL Madonie modello di sviluppo da applicare in Albania

Il GAL Madonie modello di sviluppo da applicare in Albania
Una delegazione istituzionale albanese è stata nelle Madonie per confrontarsi sulle buone pratiche messe in atto dal Gruppo di Azione Locale e per incontrare imprenditori e istituzioni locali. Lo sviluppo locale partecipativo attuato dal GAL Madonie è un modello da trapiantare in Albania. Questa la sintesi delle riflessioni emerse a conclusione della visita di una delegazione istituzionale albanese nelle Madonie, nell'ambito di un progetto di cooperazione allo sviluppo gestito dalla ONG VIS di Roma.Per una settimana il GAL Madonie è stato sotto osservazione in tutte le sue azioni: (continua)