Home > Sport > GRILL STRAVINCE E “VOLA” A SANTA CATERINA AUSTRIA, FESTA A METÀ. DOLMEN SI DIFENDE

GRILL STRAVINCE E “VOLA” A SANTA CATERINA AUSTRIA, FESTA A METÀ. DOLMEN SI DIFENDE

scritto da: Newspower | segnala un abuso

GRILL STRAVINCE E “VOLA” A SANTA CATERINA AUSTRIA, FESTA A METÀ. DOLMEN SI DIFENDE

Lisa Grill prima vince le due discese libere di Coppa Europa a S.Caterina, poi cade Pista in ottime condizioni nonostante la nevicata di ieri, regia di Omar Galli e dello Sci Club Oltre CPA Nadine Fest due volte seconda, al terzo posto Ager nella prima e Maier nella seconda discesa Omar Galli: “Nonostante il meteo abbiamo portato a termine il programma, siamo molto soddisfatti”


Come previsto, il sole è arrivato a Santa Caterina Valfurva, dove lo spettacolo di Coppa Europa ha offerto due discese libere sulla mitica pista ‘Deborah Compagnoni’. Giornata dai risvolti dolci-amari per l’austriaca Lisa Grill, detentrice del pettorale giallo di leader di discesa libera, capace di vincere entrambe le gare, ma che subito dopo l’arrivo della seconda discesa, complice forse una disattenzione, ha visto sfumare tutti i sogni di gloria di Coppa Europa con una caduta che le ha procurato la frattura della tibia sinistra. 

Passando alla pista, gran lavoro svolto dal team di Omar Galli e dallo Sci Club Oltre CPA, braccio sportivo dell’associazione solidale Cancro Primo Aiuto Onlus, nel ripristino del tracciato di gara dopo la nevicata di ieri, uno sforzo che è stato molto apprezzato dalle atlete le quali hanno espresso commenti davvero positivi nei confronti della pista e dell’organizzazione.

Primo ‘start’ alle 9.40 quando al cancelletto di partenza si è presentata con il numero 1 l’italiana Sofia Pizzato, poi a seguire tutte le altre. Le prove avevano già dato alcune indicazioni importanti sulle forze in campo, con la netta supremazia austriaca a dettare legge… e così è stato. Discesa dopo discesa i tempi sono migliorati, quantomeno fino alla numero 9, quando proprio l’austriaca Lisa Grill ha stabilito il tempo di 1’06’’44, imbattibile per tutte le avversarie. Ci hanno provato le connazionali Nadine Fest, scesa prima di Grill, e Christina Ager, partita col 30, a rovinare la festa in casa Grill, senza successo però, terminando la loro prova in seconda e terza posizione staccate di 51 e 63 centesimi. Ottima prova anche di Elena Dolmen, migliore azzurra al traguardo, che si è classificata al 7° posto staccata di 1”25 dalla vincitrice. Poco distanti anche Carlotta Da Canal (17.a), Sofia Pizzato (19.a), Carlotta Nimue Welf (21.a), Federica Sosio (22.a) e Giulia Albano (24.a).

Terminata la prima discesa, c’è solo il tempo per rifiatare e recuperare quel briciolo di energie necessarie ad effettuarne una seconda. Alle 12 in punto viene dato il via: passano pochi minuti e le più forti sono già al cancelletto di partenza. La prima di loro a scendere è Nadine Fest, che abbassa il proprio miglior tempo della mattina di 1’’13, ma ciò ancora non basta per battere Lisa Grill, che ferma il timer a 1’05’’75, battendo la connazionale di 7 centesimi. Una volta tagliata la linea d’arrivo, però, Grill perde il controllo degli sci scivolando fino ai ‘materassoni’ che delimitano la pista. Passano alcuni interminabili minuti, necessari per trasferire la sfortunata austriaca al più vicino ospedale di Sondrio dove viene riscontrata la frattura della tibia: stagione finita per lei. La gara pian piano riprende il suo cammino che porta alla classifica finale di questa ultima prova della giornata, che sancisce la vittoria della sfortunata Lisa Grill davanti a Nadine Fest per 7 centesimi e Sabrina Maier terza a 94 centesimi. Tra le italiane, la migliore è ancora Elena Dolmen 13.a a 1”73, mentre poco più distanti Carlotta Da Canal (17.a), Alice Mus (20.a), Carlotta Nimue Welf (22.a) e Sofia Pizzato (23.a). È saltata invece l’attesa Federica Sosio.

Il giovedì di Coppa Europa a Santa Caterina si è concluso con le cerimonie del podio che, oltre all’assenza pesante della vincitrice delle due discese, ha visto premiate le prime Under 18 in gara, ovvero Greta Angelini nella prima prova e Carlotta De Leonardis nella seconda discesa. Festa a metà in casa Austria, rovinata dalla disavventura capitata a Lisa Grill. Il bellissimo gesto è venuto dagli staff austriaci e svizzeri presenti alla ‘flower ceremony’ che si sono messi in posa mostrando il cartello: “Get well soon, Lisa”!

A gare finite è Omar Galli a fare un bilancio generale su questa tre giorni di Coppa Europa a Santa Caterina Valfurva: “Nonostante il meteo di ieri, siamo riusciti a mantenere intatto il programma di due prove e due gare di Coppa Europa femminile, per cui siamo più che soddisfatti. Ovviamente è un peccato per gli infortuni, anche se in discesa libera fanno un po’ parte del gioco”.

Info: www.cpaonlus.org/eventi/

Download immagini TV:

www.broadcaster.it

Classifica Women DH – race 1 

1 GRILL Lisa AUT 1'06.44; 2 FEST Nadine AUT 1'06.95; 3 AGER Christina AUT 1'07.07; 4 WECHNER Lena AUT 1'07.45; 5 JENAL Stephanie SUI 1'07.46; 6 NUSSBAUMER Vanessa AUT 1'07.52; 7 DOLMEN Elena ITA 1'07.69; 8 GROSSMANN Katja SUI 1'07.81; 9 SCHOEPF Emily AUT 1'07.84; 10 MAIER Sabrina AUT 1'07.88 2

17 DA CANAL Carlotta +1.92; 19 PIZZATO Sofia +2.00; 21 WELF Carlotta Nimue +2.01; 22 SOSIO Federica +2.02; 24 ALBANO Giulia +2.08

Classifica Women DH – race 2

1 GRILL Lisa AUT 1'05.75; 2 FEST Nadine AUT 1'05.82; 3 MAIER Sabrina AUT 1'06.69; 4 KOPP Rahel SUI 1'06.88; 5 WECHNER Lena AUT 1'07.03; 5 AGER Christina AUT 1'07.03; 7 SCHNEEBERGER Rosina AUT 1'07.16; 8 DURRER Delia SUI 1'07.17; 9 NUSSBAUMER Vanessa AUT 1'07.20; 10 EGGER Magdalena AUT 1'07.32 

13 DOLMEN Elena +1.73; 17 DA CANAL Carlotta +2.25; 20 MUS Alice +2.32; 22 WELF Carlotta Nimue +2.35; 23 PIZZATO Sofia +2.38; 28 SAVORGNANI Valentina +2.63; 30 GALLI Jole +2.78


Fonte notizia: http://www.newspower.it/CoppaEuropa_Fem_DH_SCaterinaValfurva.htm


newspower | sci alpino | santa caterina valfurva | valtellina | lombardia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Novità GVM dalla clinica Santa Caterina da Siena di Torino


Creatività e strategia social di Roadhouse Grill gestite da MagillaGuerrilla


Aruba: guida ai migliori ristoranti all’aperto


Ad Arvier la Solidarietà passa dalla cruna di un ago | 7 settembre Giornata Mondiale per la distrofia muscolare di Duchenne


SANTA CATERINA SI FA BELLA. 12 NAZIONI PER LA COPPA EUROPA DH


WEBER CUP 2019: tutto pronto per il più appassionante campionato amatoriale dedicato agli amanti della griglia


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MARCIALONGA: SOGNO PER CAMPIONI E AMATORI. 70 KM DI PASSIONE IN VAL DI FASSA E IN VAL DI FIEMME

MARCIALONGA: SOGNO PER CAMPIONI E AMATORI. 70 KM DI PASSIONE IN VAL DI FASSA E IN VAL DI FIEMME
Pian piano si dispone l’attrezzatura per innevare i 70 km da Moena a Cavalese È la gara amata dai grandi campioni dello sci di fondo, con “ritorni” eccellenti Il 29 e 30 gennaio ce n’è per tutti i gusti con Light, Story, Baby, Mini, Young e Stars C’è ancora qualche posto, la corsa al pettorale sta per concludersi C’è un’equazione fissa che mette alla prova gli organizzatori della Marcialonga: basse temperature, produzione neve.È vero che il termometro in questo periodo fluttua su e giù dallo zero, è comunque tempo di spolverare i 26 ‘cannoni’ che gli uomini della mitica granfondo degli sci stretti, la cui 49.a edizione è in programma il 29 e 30 gennaio, hanno tolto dal magazzino. L’imperativo è iniziare la (continua)

FIVE HUNDRED, CINQ CENTS, FÜNFHUNDERT! MASSIMO IN 500 ALLA SGAMBEDA DI LIVIGNO

FIVE HUNDRED, CINQ CENTS, FÜNFHUNDERT! MASSIMO IN 500 ALLA SGAMBEDA DI LIVIGNO
Sono sempre di più gli iscritti alla prima gara di stagione del fondo Gli organizzatori livignaschi hanno stabilito il tetto massimo di 500 unità Da sabato 23 ci si potrà allenare sull’anello frutto dello snow farming La “superstar” Klaebo di nuovo a Livigno per la preparazione in altura della stagione Olimpica Da Pauli Siitonen, il finlandese che ha avuto l’intuito, a Bill Kock, l’americano che per primo sviluppò la nuova tecnica negli anni ‘70. Lo skating è una disciplina dello sci di fondo che piace, frizzante ed esplosiva.La prima opportunità di stagione di calzare gli sci stretti e fare a gara col cronometro in tecnica libera è la storica Sgambeda, che sabato 4 dicembre è pronta ad alzare il sipario (continua)

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone
Seconda giornata del weekend di skiroll a Trento Luca Curti attende e poi scappa. Sul podio Tanel e Masiero Mortagna accende i giochi, poi paga e vince Beri davanti a Becchis Spettacolo dei giovanissimi. Organizzazione di Trento Eventi Sport e Team Futura Il Monte Bondone, la montagna di Trento per antonomasia, è sempre stato banco di prova per ogni genere di “scalatore”. Dalle auto alle moto, dalle bici al running, ma anche autentica “bestia nera” per gli skirollisti.Oggi confronto serrato sui tornanti del Bondone lungo quella salita che, non a caso, porta il nome di Charly Gaul, il lussemburghese che nel 1956 in una giornata da tregenda qui vinse (continua)

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno
L’11 giugno 2022 quarta edizione della Dolomites Saslong Half Marathon Un percorso di 21 km e 900 m. di dislivello tra Val Gardena e Val di Fassa Iscrizioni online con Enternow, la quota base è di 50 euro 600 posti per un’occasione sportiva intorno al Gruppo del Sassolungo Alcuni atleti nella scorsa edizione di giugno, disputata comunque nonostante i disagi della pandemia, dicevano di non riuscire a concentrarsi in gara, tanto la vista li affascinava. C’è da crederci. Forse un po’ meno per Xavier Chevrier, favorito della vigilia, e Caterina Stenta, outsider vincente tra le donne, autori di una gara velocissima.E così dopo gli entusiasmi per il successo e i complimen (continua)

A gennaio torna lo Skiri Trophy: sciolina alla mano per i giovani fondisti

A gennaio torna lo Skiri Trophy: sciolina alla mano per i giovani fondisti
Il 22-23 gennaio in Val di Fiemme appuntamento col 38° Skiri Trophy XCountry A Lago di Tesero (TN) classico happening dello sci di fondo giovanile Al via le categorie Baby, Cuccioli, Ragazzi e Allievi e quindi il Revival Un mix di iniziative per tutti gli appassionati: dai più giovani ai nostalgici Lo sci di fondo può guardare lontano con entusiasmo: quello che è comunemente definito il ‘mondialino’ degli sci stretti è confermato per l’imminente stagione: dopo l’annullamento dello scorso gennaio a causa della pandemia, il 22-23 gennaio prossimi la Val di Fiemme vedrà nuovamente i giovani atleti degli sci stretti darsi battaglia in occasione del 38° Skiri Trophy XCountry. L’evento è ormai una (continua)