Home > Cibo e Alimentazione > A NAPOLI NASCE RARO PIZZERIA, DOVE LA STORIA PARTENOPEA S’INTRECCIA CON L’ARTE E IL DESIGN UN LUOGO SORPRENDENTE SULLA COLLINA DEL VOMERO

A NAPOLI NASCE RARO PIZZERIA, DOVE LA STORIA PARTENOPEA S’INTRECCIA CON L’ARTE E IL DESIGN UN LUOGO SORPRENDENTE SULLA COLLINA DEL VOMERO

scritto da: Miriade | segnala un abuso

A NAPOLI NASCE RARO PIZZERIA, DOVE LA STORIA PARTENOPEA S’INTRECCIA  CON L’ARTE E IL DESIGN UN LUOGO SORPRENDENTE SULLA COLLINA DEL VOMERO

Nasce a Napoli uno spazio di assoluta novità, dove l'essenza partenopea si unisce all'arte e al design


NAPOLI – Nasce a Napoli uno spazio di assoluta novità, dove l'essenza partenopea si unisce all'arte e al design. È RARO Pizzeria, sulla collina del Vomero, un luogo dove mangiare la pizza significa immergersi nella napoletanità, tra i versi di Eduardo, le riggiole, gli sciuscià, il tram numero 3, storica e gloriosa linea della città, la caffettiera, simbolo nel mondo di una città straordinaria. E poi le scale, altra caratteristica di Napoli, la metropoli che ne conta di più al mondo, o Forcella, il luogo più antico di Napoli, il Cristo Velato, uno dei più grandi capolavori della scultura di tutti i tempi, e il pallone di cuoio calciato da uno scugnizzo.

Nata da un’idea degli imprenditori Raffaele Di Bartolomeo e Fabio Addezio, RARO Pizzeria apre le sue porte mantenendo fede alla storia del locale, che si intreccia profondamente con la tradizione di Napoli. Proprio qui, al civico 5 di via Santa Maria della Libera, dove oggi sorge RARO, negli anni ‘80 c’era una delle pizzerie più amate della città, “L’arte della Pizza”, che vedeva tra i suoi ospiti fissi personaggi del calibro di Maradona e uomini delle istituzioni rapiti dai sapori e dal gusto rigorosamente partenopeo, come tradizione vuole. Il pizzaiolo era Gaetano Esposito che, oltre a realizzare una pizza straordinaria, amava visceralmente il folclore napoletano. Dal ricordo di quel luogo, negli stessi spazi, nasce RARO, che del folclore ha recuperato lo spirito, unendolo all’innovazione del design.

Una forte suggestione si presenta già all’ingresso di RARO: ad accogliere chi entra in pizzeria è un tipico “vascio”, il basso napoletano, la ricostruzione fedele di una piccola casa al piano terra divenuta icona di povertà ma che è in realtà importante simbolo della tradizione, dimora di valori autentici, ambientazione di vicende familiari ricche di sentimento e passione. A curare le immagini che raccontano la Napoli di un tempo, trasferendola in un contesto nuovo e raffinato, è stato l’artista Diego Loffredo, mentre l’artista Luigi Barricelli si è occupato dei bassorilievi e delle installazioni presenti all’interno della sala.

RARO è sintesi tra storia, cultura, tradizione, arte e design. Un vero e proprio viaggio nella napoletanità suggellato da un legame saldissimo tra gusto ed emozione che ha fatto di Napoli una città unica al mondo. Persino il forno a legna, cuore pulsante del locale, è un omaggio alla città, realizzato seguendo il profilo di Castel dell’Ovo.

Oltre all’aspetto estetico, RARO Pizzeria ha seguito sin dall’inizio ferree regole di qualità, sia nell’offerta gastronomica (materie prime accuratamente selezionate, lenta lievitazione, creatività nei condimenti) che nel locale, con menu monouso, un sistema di areazione che garantisce un ricambio costante con percentuali di ossigeno molto alte, nonché nei servizi offerti come l’asporto e il delivery, che diventano esperienze uniche grazie ad un packaging studiato proprio per coniugare sicurezza e perfetta conservazione della temperatura e della fragranza della pizza, oltre che la praticità, tanto che la confezione – che arriva al cliente chiusa in un sacchetto con tanto di sigillo di garanzia - può essere usata anche come piatto, trasformando un'ala in paletta, e con uno spazio per il cornicione. Per l’ambiente – che presto ospiterà anche esposizioni artistiche temporanee, realizzando così la prima galleria d’arte in pizzeria – è stata scelta la cifra stilistica della tranquillità e del comfort. È quasi come gustare una pizza in casa propria, in uno dei luoghi da sempre ritenuti “salotto buono” della città.

Qui si può scoprire un’offerta gastronomica che vede nella pizza la sua massima espressione grazie ad un prodotto concettualmente evoluto che si traduce in due filoni: le gustosissime pizze gourmet e quelle espressione della tradizione senza tempo dell’arte della pizza napoletana, con la “rota ‘e carro” e gli imperdibili classici famosi in tutto il mondo. La realizzazione è affidata al pizzaiolo Marco Biondi, esponente dell’associazione Verace Pizza Napoletana. In accompagnamento, il menu delle birre e il menu dei dolci, in costante aggiornamento grazie alla accurata selezione dei prodotti. Un’offerta che, in breve tempo, ha già fatto conquistare a RARO Pizzeria i primi importanti riconoscimenti.

RARO Pizzeria è davvero un luogo tutto da scoprire e riscoprire, una sintesi di suggestioni che danno vita ad uno spazio “più RARO che unico”, pronto a sorprendere ed emozionare. Storia che si evolve, innovazione dalle radici ben piantate nel cuore di Napoli.

 

#piurarocheunico #sorprenditi #napoli

 

pizza | napoli | pizzanapoletana | piurarocheunico |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

NAPOLI CITTÀ DELLA CONVERSAZIONE


Ristorante pizzeria napoli - Biancoro


Debutto perfetto per gli organizzatori della pizzata Escoffier


A Monteruscello la Verace e Alta ristorazione completa Tra Punto Nave e Pizzaingrammi la napoletanità autentica con alta classe


Arkeda Open House 26|27|28 Novembre 2019


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

OLIO BASSO, NASCE LA LINEA BIO

OLIO BASSO, NASCE LA LINEA BIO
DUE ETICHETTE PER DUE CULTIVAR DIFFERENTI A TAVOLA LA GENUINITA’ DELL’AGRICOLTURA BIOLOGICA Fedele nel gusto e bio nell’anima: lastorica aziendaOlio Basso amplia la sua gamma e dà il benvenuto alla linea Bio con due nuove etichette, due prodotti, due oli extravergine d’oliva che nascono dall’accurata selezione operata dall’azienda di San Michele di Serino (Avellino) per garantire gli ormai consolidati livelli qualitativi attraverso l’utilizzo di un’agricoltura totalmente biologica. (continua)

I vini di Montefalco e Spoleto arrivano nelle case dei consumatori: in occasione del Cyber Monday il Consorzio Tutela Vini Montefalco lancio lo shop on line

I vini di Montefalco e Spoleto arrivano nelle case dei consumatori: in occasione del Cyber Monday il Consorzio Tutela Vini Montefalco lancio lo shop on line
Uno spazio virtuale con proposte speciale per accorciare le distanze tra cantine e appassionati MONTEFALCO (PERUGIA) – Dopo il viaggio virtuale nel mondo vinicolo di Montefalco e Spoleto attraverso il Montefalco-Spoleto Grand Tour, ora sono i vini ad entrare nelle case degli appassionati di tutta Italia. Da lunedì 30 novembre sarà attivo lo Shop on line del Consorzio Tutela Vini Montefalco, uno spazio virtuale dove scegliere tra le tante proposte delle cantine del territorio, ma (continua)

GLI OLI EXTRAVERGINE DI OLIVA DI CATEGORIA SUPERIORE DELLA LINEA “SABINO BASSO SELEZIONI” DI OLIO BASSO SUL PODIO AL MILAN INTERNATIONAL OLIVE OIL AWARD

GLI OLI EXTRAVERGINE DI OLIVA DI CATEGORIA SUPERIORE DELLA LINEA “SABINO BASSO SELEZIONI” DI OLIO BASSO SUL PODIO AL MILAN INTERNATIONAL OLIVE OIL AWARD
MONOCULTIVAR RAVECE, DOP TERRA DI BARI, IGP SICILIA E DOP CILENTO PREMIATI AL CONCORSO RISERVATO AI MIGLIORI OLI AL MONDO Un altro importante riconoscimento internazionale per la linea Sabino Basso Selezioni. La prima edizione del MIOOA – Milan Internation Olive Oil Award vede la linea di alta qualità dell’azienda irpina Olio Basso ricevere benquattro riconoscimenti tra le numerose aziende italiane partecipanti.  Nel debutto del concorso internazionale sulla qualità degli oli dedicato ad uno dei prodotti p (continua)

“MONTEFALCO-SPOLETO GRAND TOUR”, LA WEB SERIE DEDICATA AL VINO

 “MONTEFALCO-SPOLETO GRAND TOUR”, LA WEB SERIE DEDICATA AL VINO
IN ONDA SUI CANALI SOCIAL DEL CONSORZIO TUTELA VINI MONTEFALCO PER RACCONTARE IL TERRITORIO E I SUOI PROTAGONISTI MONTEFALCO (PERUGIA) - Se le serie televisive, proprio in questo periodo, hanno raggiunto l’apice del successo, anche il vino non può che fare la sua parte. Il Consorzio Tutela Vini Montefalco lancia sul web “Montefalco-Spoleto Grand Tour”, vero e proprio format tv incentrato sul territorio, i vini e le cantine.Conduttore d’eccezione sarà il giornalista e critico enogastronomico Antonio Boco, (continua)