Home > Arte e restauro > Rossella Cea una pugliese a Mosca

Rossella Cea una pugliese a Mosca

scritto da: Harry di Prisco | segnala un abuso

Rossella Cea una pugliese a Mosca

Le opere dell’artista Rossella Cea saranno ospitate nel centro culturale Meridian nella Piazza Rossa


Dodici fumetti di un’esposizione a Mosca

 

Approdano nella capitale russa le opere dell’artista barese Rossella Cea, fumettista molto apprezzata nel panorama dell’arte contemporanea. Per tutto il mese di marzo sarà dedicata a lei una Personale full immersion nella Galleria del Centro culturale Meridian a due passi dalla piazza Rossa. Le opere saranno proiettate su maxischermi per far vivere ai visitatori un’esperienza emozionale. Spiccherà tra tutte, il suo omaggio al fumetto russo: un’interpretazione della famosa spia russa Nika Chaikina, detta Red Fury, amato personaggio della Bubble Comics. «All’inaugurazione parteciperanno personaggi famosi del mondo dell’arte, dello spettacolo e del cinema russo»”, commenta, la poliedrica artista, che è anche giornalista, scrittrice e traduttrice.

Intanto sono arrivate, numerose, le attestazioni di stima verso la Cea. A partire da Vittorio Sgarbi che dice: “Non posso naturalmente giudicare le opere, però il fatto che un' artista italiana partecipi ad una personale a Mosca dove la selezione è seria, denota importanza. E' un fatto positivo per Bari, merita attenzione anche in chiave del dialogo con la Russia sulla scia di San Nicola».

Attestazioni di stima anche da parte di   Dino Caterini, direttore dell' Università del fumetto Comics. «Complimenti alla collega, un evento di rilievo sia per lei che la città di Bari, sede di prestigio, quella di Mosca, dimostrazione che il fumetto specie in Italia è in crescita. Sono curioso di incontrarla  e conoscerla».

«Siamo orgogliosi che un talento barese possa avere successo  e valorizzare, nel mondo, la cultura e il fumetto. In bocca al lupo alla pittrice Rossella Cea»: commenta  l’assessore alla Cultura del Comune di Bari, Ines Pierucci.

Dice Nicola Bonasia, sindaco di Modugno, dove l’artista ha il suo atelier: «Siamo felici  che un talento barese possa avere successo e valorizzare nel mondo la nostra cultura e quella della città. Dimostra che il dialogo con la Madre Russia è quanto mai avviato e profondo e queste iniziative lo rafforzano, segno di un interscambio continuo sulla scia del culto di San Nicola, legame antico e sempre nuovo. Fervidi auguri all' artista che ho avuto il piacere e l’onore di conoscere. Pur essendo barese, visto che  ha qui la sede centrale del suo lavoro, porterà un poco di Modugno in Russia. Alla fine della mostra sarò lieto di incontrarla e dare lo spazio che merita».

Ma come nasce in Rossella Cea l’amore per il fumetto?

«Sin da piccola mi è sempre piaciuto disegnare -  ha  dichiarato Rossella Cea - lavoravo in una radio, quando venni notata da Peroni, il noto fumettista, papà di Calimero, scomparso alcuni anni fa. Lui mi invitò a frequentare la sua scuola a Como. Io stavo seguendo altre carriere che naturalmente ho continuato a sviluppare: il giornalismo, la scrittura, le traduzioni di libri. E ora eccomi a Mosca, grazie a una Galleria di Venezia con cui collaboro, questa mia personale è stata presentata per la prima volta nel 2019 a Potenza. Erano previste altre tappe, tutte annullate a causa della pandemia ».

E-mail arteviva2012@gmail.com           

 

H di P

 

 

Rossella Cea |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Sviluppo tramite cooperazione. Risultati della ricerca congiunta realizzata da CEA e think tank italiani


CEA e università tengono un seminario online su cooperazione e sviluppo dell’aviazione e del turismo culturale sino-italiano


Violet, il nuovo singolo di Rossella Cappadone disponibile da oggi!


Una Nuova Chiesa di Scientology apre nel Cuore di Mosca


Nosferatu e Melies ai Filodrammatici di Milano con il Gran Festival del Cinema Muto


MARCO RÒ “A UN PASSO DA QUI” è il disco del cantautore romano che abbraccia le macro e micro tematiche sociali riguardanti l’attualità e la vita in generale


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il cuore grande di Rocca d’Arce per i bimbi ucraini

Il cuore grande di Rocca d’Arce per i bimbi ucraini
Corpo Ambientale Nazionale ed il Servizio Civile della XV Comunità montana A.N.C. e l' Associazione Nazionale Carabinieri La solidarietà per il Popolo Ucraino dopo oltre due mesi di guerra che sta causando immani sofferenze non si ferma, il cuore degli italiani è grande e tante sono le segnalazioni di raccolta per alleviare le sofferenze dei profughi che vengono nel nostro Paese per trovare rifugio, specialmente a favore dei bambini che sono certamente i più colpiti. Il Comune di Rocca d’Arce, in collaborazione c (continua)

Ripresi dopo due anni i Weekend Del Gusto al Campus di Agerola

Ripresi dopo due anni i Weekend Del Gusto al Campus di Agerola
Grande successo della due giorni del Weekend Del Gusto ad Agerola , iniziativa organizzata e tenuta dal Direttore de La Buona Tavola Renato Rocco, giornalista enogastronomico La due giorni è iniziata con i saluti del Sindaco di AgerolaTommaso Naclerio, il quale così si è espresso accogliendo i partecipanti e le scolaresche che hanno partecipato alle lezioni formative: «riprendiamo dopo oltre due anni di inattività, a causa del Covid, gli appuntamenti con Weekend Del Gusto caratterizzati dagli stand enogastronomici dei prodotti dei Monti Lattari e dall’offerta form (continua)

“Destin/Azione” il corso per imparare facendo

“Destin/Azione” il corso per imparare facendo
Destin/Azione si svolgerà tra aprile e maggio con un piano studi suddiviso in 5 moduli Dopo il successo dello scorso anno  la seconda edizione del Corso Executive di Alta Formazione “Destin/Azione” è pronto a partire. Il percorso, organizzato in logica di “imparare facendo”, partendo dal profilo degli iscritti prevede una immersione diretta nelle tematiche attraverso la definizione di un piano di lavoro condiviso e lo sviluppo di un progetto di Destin/Azione che si concr (continua)

La terza edizione del concorso multi arte “Dillo alla Danza”

La terza edizione del concorso multi arte “Dillo alla Danza”
L’associazione Stefano Francia EnjoyArt organizza a Terni il 30 aprile la quarantesima Giornata Mondiale della Danza con un convegno e il concorso multi arte "Dillo alla Danza" Con il patrocinio del CID Unesco e del Comune di Terni, l’associazione Stefano Francia EnjoyArt ha deciso di ripartire con l’organizzazione degli eventi, dopo la pausa lunga due anni causata dalla pandemia, da Terni, comune di nascita del Maestro Stefano Francia. Nelle precedenti edizioni, svoltesi on line, i protagonisti sono stati i concorrenti delle 4 sezioni che, con i loro elaborati, h (continua)

A Roccasecca si insegna come salvare la vita

A Roccasecca si insegna come salvare la vita
Il Corpo Ambientale Nazionale in collaborazione con il centro di formazione della Misericordia di Roccasecca promuovono corsi per rianimazione cardiopolmonare Quanto vale una vita ? Non ha prezzo poiché, come ha detto Papa Francesco: “ciascuno è unico e irripetibile”. A questa domanda non è  facile rispondere, poiché occorre valutare e bilanciare rischi della salute e rischi economici. Il tema si è polarizzato nell’opinione pubblica tra i sostenitori delle diverse priorità tra salute ed economia. Uno studio internazionale ha evidenziato come& (continua)