Home > News > PARAMEDICA, GRATIS I NUOVI TAMPONI NASALI ANTI-COVID A DOMICILIO PER MALATI ONCOLOGICI E OVER 70 NON AUTOSUFFICIENTI

PARAMEDICA, GRATIS I NUOVI TAMPONI NASALI ANTI-COVID A DOMICILIO PER MALATI ONCOLOGICI E OVER 70 NON AUTOSUFFICIENTI

scritto da: COMUNICAZIONELIVE | segnala un abuso

PARAMEDICA, GRATIS I NUOVI TAMPONI NASALI ANTI-COVID A DOMICILIO PER MALATI ONCOLOGICI E OVER 70 NON AUTOSUFFICIENTI

L’azienda padovana che durante il lockdown si era distinta per la velocità dei suoi tamponi rapidi lancia una campagna solidale: un infermiere gratis a casa di chi lo chiede. L’amministratore delegato Cristian Borella: "Vogliamo aiutare i nostri concittadini rimasti isolati in casa per colpa della pandemia". I nuovi tamponi nasali saranno usati anche per i bambini


Offrire il servizio di tamponi rapidi anti-covid gratuitamente e presso il proprio domicilio ai malati oncologici e alle persone over 70 non autosufficienti. È questa l’iniziativa benefica di Paramedica, azienda con sede a Ponte San Nicolò, nel Padovano, che opera nel settore dell’assistenza sanitaria da un ventennio e che durante il lockdown si è distinta per la velocità e l’efficacia dei suoi tamponi. Il servizio a domicilio ha infatti interessato migliaia di persone, in particolare nel Padovano: nell’emergenza avere ben chiaro il proprio stato di salute è fondamentale.

In questo momento di crisi che colpisce soprattutto soggetti fragili, Paramedica ha deciso di dare un aiuto concreto: inviare presso le loro abitazioni un infermiere formato che esegue il tampone al fine di diagnosticare la presenza del virus nell'organismo e quindi scoprire se c'è un'infezione in corso. Il tutto gratuitamente. Per richiedere il servizio è sufficiente chiamare al numero: 049 761655 e nel più breve tempo possibile un professionista sarà inviato a casa per il tampone.

“La velocità è un fattore fondamentale – dice Cristian Borella, l’amministratore dell’azienda – ma deve essere sostenuta da una professionalità di alto livello per dare risposte e competenze adeguate ed evitare di commettere errori o superficialità. Abbiamo una sessantina di professionisti che si muovono tra Padova, Vicenza e Venezia per portare nelle case migliaia di prestazioni sanitarie all’anno con estrema cura e dedizione”.

Nell’occasione della presentazione di questa iniziativa solidale, Paramedica annuncia anche di aver già a disposizione gli innovativi tamponi nasali, giudicati i migliori per certezza del risultato: la loro percentuale di “coerenza” è del 99,01%. In pratica, il bastoncino non viene più infilato in profondità, fino alla zona della faringe, ma si ferma alla fossa nasale. Dunque, è meno fastidioso: per questo da oggi Paramedica li proporrà anche per i più piccoli. Non basta: il grado di accuratezza di questi tamponi è migliore dei precedenti e dunque c’è percentualmente più sicurezza di un esito corretto.

Il tampone sarà eseguito in pochi secondi e darà risposta in pochi minuti, sancendo la “positività” o “negatività” al Covid-19 dell’utente. Ma non solo: se lo stesso avrà particolari problematiche sanitarie da segnalare, l’infermiere saprà indirizzarlo al meglio verso i servizi territoriali di competenza.

“Dal lockdown ad oggi abbiamo lavorato tanto nel nostro territorio con il servizio dei tamponi rapidi e dei test sierologici”, conclude Borella. “Ora vogliamo restituire parte della fiducia dimostrataci aiutando coloro che sono in maggiore difficoltà e meno predisposti agli spostamenti a causa delle loro condizioni di salute, offrendo gratuitamente e a domicilio il servizio dei tamponi rapidi. Inizialmente ci rivolgiamo ai nostri concittadini padovani, ma stiamo pensando di estendere il nostro aiuto anche alle altre province. Arriveremo a vincere questa battaglia tutti assieme, ognuno facendo la propria parte”.

 

 

PARAMEDICA Paramedica opera nel settore dell’assistenza sanitaria da un ventennio, la realtà aziendale nasce a Padova nel 2001. Per i primi anni, erano specializzati nel fornire personale infermieristico alle strutture residenziali ed RSA; negli ultimi 8 anni hanno aggiunto e intensificato i servizi domiciliari sposando a pieno il concetto di territorialità e assistenza integrata domiciliare. Ad aprile dello scorso anno il trasferimento dell’azienda nella nuova sede di Ponte San Nicolò, sempre nel Padovano: da qui l’amministratore delegato Cristian Borella ed il suo team coordinano una sessantina di professionisti che si muovono tra Padova, Vicenza e Venezia per portare nelle case migliaia di prestazioni sanitarie all’anno.

COSA SONO I TEST SIEROLOGICI? I test sierologici rapidi, grazie ad una sola goccia di sangue, stabiliscono se la persona ha prodotto anticorpi e quindi è entrata in contatto con il virus. Quelli quantitativi, per i quali serve un prelievo, dosano in maniera specifica le quantità di anticorpi prodotti. In entrambi i casi si cercano le immunoglobuline IgM e IgG. Le IgM vengono prodotte per prime in caso di infezione, dopo qualche tempo il loro livello cala per lasciare spazio alle IgG. Quando nel sangue vengono rilevate queste ultime, le IgG, significa che la persona tendenzialmente è immune al virus. Il test deve essere eseguito da personale sanitario formato e protetto da mascherina, guanti, occhiali e camice monouso.

COSA SONO I TAMPONI RAPIDI? Il tampone serve a diagnosticare la presenza del virus nell'organismo e quindi a scoprire se c'è un'infezione in corso. Il tampone faringeo o naso-faringeo si esegue in pochi secondi tramite un bastoncino con una sorta di cotton fioc alla sua estremità. Il bastoncino viene inserito nella bocca (tampone faringeo) o nel naso (tampone naso-faringeo) del paziente. Il tampone viene poi analizzato immediatamente tramite l’utilizzo di appositi reagenti e dà risposte in pochi minuti, sancendo la “positività” o “negatività” al Covid-19 del paziente. Il tampone deve essere eseguito da personale sanitario formato e dotato di tutti i dispositivi di protezione individuali necessari.

 

 

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Congresso ASH 2017: Edoxaban efficace nel trattamento TEV pazienti oncologici


Tumori e Covid, l’appello delle associazioni dei pazienti al Governo. «Abbiamo un’emergenza oncologica. Affrontiamo il problema ma in una visione europea perché solo così salveremo l’oncologia italiana»


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


PADOVA, ARRIVANO I PRIMI TAMPONI RAPIDI A DOMICILIO


L’oncologia durante la pandemia: “Necessità di innovazione digitale, potenziare rete diagnostica di precisione, creare Molecular Tumor Board e condividere dati Real World”


Correlazione Cancro TEV Daiichi Sankyo Italia presenta la ricerca MediPragma


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

NASCONO I SOCIAL MEDIA MANAGER DELLA CULTURA, UN PROGETTO DELLA PROVINCIA DI PADOVA E FÒREMA

NASCONO I SOCIAL MEDIA MANAGER DELLA CULTURA, UN PROGETTO DELLA PROVINCIA DI PADOVA E FÒREMA
Concluso il corso per i nuovi “promoter digitali” del polo museale padovano. Sinigaglia: “Si rinnova la collaborazione tra Provincia di Padova e Fòrema” Con il ritorno alla zona gialla in Veneto i musei possono riaprire al pubblico, con le adeguate precauzioni. La Provincia di Padova da tempo ha deciso di spingere nella promozione del polo museale padovano, puntando sulle forme di marketing digitale. Nasce così il progetto “Mus.Net - MUSeum NETwork - Building Bridges between Cultures” frutto di collaborazione tra la Provincia di Padova e F (continua)

SOSTENIBILITA’ NEI BILANCI AZIENDALI, LE CERTIFICAZIONI DI IASE SI PRESENTANO A PADOVA

SOSTENIBILITA’ NEI BILANCI AZIENDALI, LE CERTIFICAZIONI DI IASE SI PRESENTANO A PADOVA
Si presenta in Veneto la prima certificazione mondiale per i professionisti della governance ecosostenibile, webinar organizzato da Fòrema. Il 25 febbraio sarà presentato anche il caso della Isap Packaging, cartiera veronese. Luca Passadore, amministratore delegato Fòrema: “Oggi l’impresa rimane sul mercato solo se fa rotta verso la sostenibilità e la comunica” Oggi appare evidente che le pmi impegnate in una strategia di sostenibilità ottengono vantaggi di natura economica e sociale. Mentre le grandi aziende hanno progetti in corso da anni, i piccoli imprenditori si stanno affacciando per la prima volta a questo mondo. Se impostata in una dimensione temporale di medio-lungo periodo, la sostenibilità agisce positivamente sul capitale reputazionale delle (continua)

COSÌ SI CERTIFICANO I DISPOSITIVI MEDICI (E SI SCRIVE DI SCIENZA). IL CASO CLARISCIENCE

COSÌ SI CERTIFICANO I DISPOSITIVI MEDICI (E SI SCRIVE DI SCIENZA). IL CASO CLARISCIENCE
Affari regolatori, scrittura medica e sistemi di gestione per la qualità. Dietro alle scoperte scientifiche e ai dispositivi medici che utilizziamo ogni giorno ci sono i professionisti di Clariscience, azienda con sede tra Padova e Milano, che registra un +22% sul fatturato nell’anno della pandemia. Il CEO, Stefano Pagnutti: “Investiamo nel personale, vogliamo avere i migliori cervelli al servizio dei nostri clienti” Il mondo farmaceutico, biotecnologico e medicale in Italia rappresenta una filiera che vale il 10% del Pil, per un valore di produzione attorno ai 55 miliardi di euro. Il settore dei dispositivi medici, da solo, genera un mercato che vale 16,5 miliardi di euro tra export e mercato interno e conta 3.957 aziende, che occupano 76.400 dipendenti. Le riviste medico-scientifiche pubblicate da una d (continua)

LA PESCA ORA E’ UNA MODA, VILLARI LANCIA IL BASS FISHING WORKSHOP

LA PESCA ORA E’ UNA MODA, VILLARI LANCIA IL BASS FISHING WORKSHOP
Sport per i vip negli Stati Uniti, pratica in ascesa in Italia. A Vicenza un dj decide di cambiare vita e dedicarsi da professionista alla pesca del Black Bass. Alessandro Villari: “Non uccidiamo i pesci, le go pro in barca per immortalare la giornata: sempre più giovani appassionati, ormai è cool pescare” Il Bass Fishing è una disciplina sportiva che sta spopolando negli Stati Uniti. Attori, giocatori di Nba e di football, ma anche cantanti e vip: tutti si immortalano con la canna da pesca in mano per poi diffondere su Instagram le loro immagini. L’era del pescatore solitario e povero è ormai retaggio del passato, ora andare a caccia della Black Bass è similitudine di amore per la natura (il p (continua)

“TU CI DAI IL PRODOTTO, NOI LO VENDIAMO IN TUTTA EUROPA SUI MARKETPLACE”. VELVET MEDIA LANCIA DIGITAL DISTRIBUTION

“TU CI DAI IL PRODOTTO, NOI LO VENDIAMO IN TUTTA EUROPA SUI MARKETPLACE”. VELVET MEDIA LANCIA DIGITAL DISTRIBUTION
Velvet Media annuncia un nuovo modello di business che si fa carico di tutte le procedure di vendita online aprendo filiali commerciali in sette nazioni europee. I produttori non dovranno più preoccuparsi della burocrazia, raggiungeranno tutta Europa in 24 ore. Il Ceo di Velvet Media, Bassel Bakdounes: “Rivoluzione copernicana nel commercio, traghettiamo le aziende lungimiranti nella distribuzione del futuro” Oggi il 49% delle vendite online avviene nei marketplace e, di queste, il 43% è attribuito ad Amazon, seguito da Ebay col 5%. Per tradurlo in cifre a livello europeo, Amazon oggi fa circolare merce per un valore di 290 miliardi di dollari e tutti gli altri competitor, messi assieme, valgono 47 miliardi (ossia il 16% del totale). I primi sette marketplace per volume di affari sono generalisti, c’è (continua)